Tag: molise

17 Agosto 2018 0

Molise, Anas: Chiusa in via precauzionale la SS 647 Fondo Valle del Biferno

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Sono in corso verifiche sullo stato dell’importante infrastruttura. A seguito della scossa di terremoto che ha colpito ieri il Molise, stanotte è stato chiuso in via precauzionale il tratto la strada statale 647 ‘Fondo Valle del Biferno’ per consentire la verifica dello stato dell’infrastruttura stradale da parte dei tecnici Anas. Ulteriori accertamenti proseguiranno questa mattina sull’intera tratta stradale, dal km 47.600 al km 63.400. Il traffico è deviato sulla statale 87 ‘Sannitica’. Anas, società del Gruppo FS Italiane, raccomanda prudenza nella guida e ricorda che l`evoluzione della situazione del traffico in tempo reale è consultabile sul sito web www.stradeanas.it oppure su tutti gli smartphone e i tablet, grazie all`applicazione “VAI” di Anas, disponibile gratuitamente in “App store” e in “Play store”. Inoltre si ricorda che il servizio clienti “Pronto Anas” è raggiungibile chiamando il numero verde gratuito, 800 841 148.

4 Luglio 2018 0

Pioggia di medaglie per il Cus-Cassino ai Campionati Nazionali Universitari in Molise

Di redazionecassino1
Una pioggia di medaglie per gli atleti del Centro Universitario Sportivo ai campionati nazionali universitari che quest’anno sono stati ospitati dall’ateneo del Molise.Samuele Cerro, un’atleta cussino cresciuto nell’atletica Pontecorvo, ha vinto i campionati nazionali universitari  nella gara del salto in lungo con una misura di 7,83 e ha poi fatto doppietta con un oro anche nel salto triplo staccando di parecchio gli avversari con una misura di 16,24. Un altro oro è arrivato da  Francesca Mastrantuono,  prima classificata nel taekwondo nella categoria – 67 cintura nera. Un argento è stato invece conquistato da Prisco Casertano nel judo maschile categoria – 81.  Infine un bronzo nella scherma: la medaglia è stata conquistata da Marta Zapparato nella specialità spada. Questi atleti sono stati quindi omaggiati e nuovamente premiati in una cerimonia ad hoc che si è svolta nei giorni scorsi nell’aula magna del Campus Folcara.  Presenti, oltre agli atleti vincitori. il Magnifico Rettore Giovanni Betta, il Presidente della Commissione sport e cultura della Regione Lazio  Pasquale Ciacciarelli, il vice presidente della Provincia di Frosinone, Massimiliano Mignanelli, il Direttore di Laziodisu Riccardo Pignatelli anche in rappresentanza dell’Adisu, il dottor Carmelo Ursino, la professoressa Giovanna Calise e il presidente del Cus Cassino Carmine Calce, oltre che unfolto gruppo studenti. L’occasione è stata motivo di riflessione sull’importanza dello sport a livello universitario, e la possibilità del raggiungimento di obiettivi sportivi importanti senza tralasciare la carriera universitaria. In modo particolare sono intervenuti i rappresentanti degli studenti Achille Migliorelli (Primavera Studentesca), Riccardo Mancinelli (Guardiani della strada) e Marco Mignanelli (Unisono) con un discorso di plauso ed elogio al Cus Cassino per le iniziative intraprese, mettendosi a disposizione per avviare un’attività di collaborazione per la diffusione di dette iniziative per cercare di incrementare il numero di atleti partecipanti e, dunque di studenti. Sono stati premiati tutti i vincitori di medaglie.  Per quanto riguarda gli sport a squadra e in modo particolare per il calcio, è stato letto il saluto e il ringraziamento al Cus Cassino per l’opportunità e la bella esperienza di rappresentare l’Ateneo di Cassino per diversi anni da parte del capitano uscente, Pierluigi Dalla Bona, sempre a disposizione, studente/atleta con il merito di aver formato un vero “team”. Quest’anno laureato, ha passato il testimone al nuovo capitano, Mario Pacitto. L’iniziativa è stata fortemente voluta dal Rettore Betta che ha consegnato ai medagliati il sigillo personalizzato dell’Università degli Studi di Cassino, mentre il presidente del Cus Cassino ha consegnato ai presenti una targa ricordo. Il Magnifico Rettore, vista la presenza delle varie Autorità e Istituzioni, ha colto l’occasione di parlare della doppia carriera Universitaria con Laziodisu per poter dare la possibilità di studiare pur essendo atleti di alto livello nazionale e internazionale prevedendo anche la possibilità di un’attenzione in più, introducendo eventualmente anche la figura di un tutor per sostenere gli esami. Anche il Presidente Ciacciarelli ha dato la piena disponibilità per sostenere le attività sportive dell’ateneo di Cassino e iniziative sportive future, attraverso interventi regionali. A tal proposito il presidente Calce ha annunciato che il Cus Cassino proprio in questi giorni ha avanzato la richiesta di organizzazione dei campionati italiani di Corsa campestre (festival del cross) e dei campionati master di corsa campestre per il 2019, in occasione della ricorrenza dei 40 anni di attività dell’Unicas. Le autorità presenti hanno dato piena disponibilità per collaborare a questa iniziativa.
20 Marzo 2017 0

Residenza fantasma in Molise per truffare le compagnie assicurative. Una denuncia

Di redazione

Un imprenditore, 50enne di Cardito, in provincia di Napoli, è stato denunciato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Agnone, in quanto avrebbe prodotto false documentazioni attestanti la sua residenza anagrafica presso il comune di Pietrabbondante, al fine di ottenere dalle compagnie assicurative di circa quaranta veicoli intestati alla società da lui amministrata, il pagamento di tariffe di gran lunga inferiori a quelle del luogo di effettiva origine. Quest’ultima operazione segue altre analoghe attività eseguite negli ultimi mesi dai Carabinieri dei reparti territoriali del Comando Provinciale di Isernia. Infatti lo scorso mese di novembre, fu sgominata una organizzazione composta da tre persone, tutte originarie del napoletano, che dopo aver ottenuto una residenza fittizia, stipulavano contratti assicurativi con diverse compagnie, per la copertura assicurativa di ben sessanta autovetture a loro intestate ma in uso ad altre persone, che pagavano a loro volta una percentuale ai componenti dell’organizzazione, ottenendo comunque il vantaggio di pagare tariffe molto più vantaggiose rispetto a quelle che avrebbero dovuto pagare nei luoghi di origine. In un’altra circostanza, una decina di falsi residenti che si erano trasferiti in modo fittizio da un comune all’altro della provincia, furono scoperti dai Carabinieri nell’imminenza delle consultazioni elettorali, ipotizzando in questo caso anche il reato di voto di scambio. E solo il mese scorso presso numerosi comuni della provincia, furono acquisiti documenti di interesse investigativo, ascoltate persone informate sui fatti e condotte altre attività di indagine che portarono alla scoperta di ben cinquantacinque residenze fantasma. Gli indagati, per la quasi totalità originari di comuni ubicati nelle vicine province di Caserta e Napoli, secondo quanto accertato dai militari, avrebbero prodotto false documentazioni attestanti la loro residenza presso comuni isernini, anch’essi al fine di ottenere dalle compagnie assicurative dei veicoli a loro intestati, in totale circa duecento, il pagamento di tariffe di gran lunga inferiori a quelle dei luoghi di origine. Alcuni di loro, avevano addirittura istituito le sedi, di fatto inesistenti, di quattro società nella provincia di Isernia, intestatarie complessivamente di centoventi veicoli. Altri ottanta veicoli, risultavano singolarmente intestati alle persone coinvolte nelle indagini, ed in alcuni casi alla stessa persona risultavano intestati anche più veicoli. Una truffa che supererebbe, secondo una stima approssimativa, di gran lunga il mezzo milione di euro.

24 Gennaio 2017 0

Attività di soccorso nell’Alto Molise, consegnate benemerenze alla caserma di Agnone

Di redazione

Visita del Comandante Provinciale alla Compagnia Carabinieri di Agnone e consegna benemerenze. Il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Isernia, Tenente Colonnello Marco Cuccuini, si è recato presso la sede del Comando Compagnia Carabinieri di Agnone per ringraziare il personale prodigatosi nell’incessante attività di soccorso in aiuto alla popolazione in occasione delle abbondanti precipitazioni nevose che hanno interessato l’Alto Molise, nonchè per l’analoga operosità dimostrata nella limitrofa regione dell’Abruzzo, ancor più duramente colpita dalle avverse condizioni climatiche. La prontezza e l’efficacia degli interventi hanno contribuito, ad elevare la fiducia della popolazione verso l’Arma dei Carabinieri. Nella circostanza, alla presenza degli altri militari della sede, ha consegnato la medaglia Mauriziana, al merito di dieci lustri di carriera militare, ai Luogotenenti Gerardo Florio e Francesco Leomanni, rispettivamente Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Agnone e Comandante della locale Stazione Carabinieri.

31 Ottobre 2016 0

CNSAS – Molise: Interventi di soccorso in aree terremotate e per ricerca persona scomparsa

Di redazionecassino1

Campobasso – A seguito dell’evento sismico che ha interessato il Centro Italia nella giornata di ieri, due squadre del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) della Regione Molise, in accordo con il Dipartimento Nazionale di Protezione Civile, si sono immediatamente recate a Norcia, uno dei centri maggiormente colpiti, per prendere parte alle operazioni di soccorso alle popolazioni del luogo. Giunti sul posto hanno affiancato i tecnici CNSAS provenienti da altre Regioni ed hanno operato in stretta collaborazione con altri Enti ed Organizzazioni presenti. Attualmente le due squadre del CNSAS della Regione Molise sono impegnate nelle frazioni limitrofe del Comune di Norcia per assistere le persone in difficoltà e trasferire alimenti e medicinali nelle aree disastrate. Eventi di calamità naturali quali il sisma che ha colpito ieri mattina il Centro Italia, rendono estremamente impervi anche ambienti urbani, e Il CNSAS, in qualità di Struttura Operativa del Servizio di Protezione Civile Nazionale secondo la legge 225 del 24 febbraio 1992, è in grado di operare in ambienti critici di questo tipo grazie alle peculiari competenze tecniche del suo personale.

Contestualmente all’attività di soccorso nelle aree terremotate una squadra del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) è tutt’ora impegnata nell’attività di ricerca del sessantaquattrenne di Campobasso scomparso da casa giovedì pomeriggio. Il personale del Soccorso Alpino, insieme ai Carabinieri e i Vigili del Fuoco, prosegue l’attività di ricerca di superficie nelle aree impervie tra Campobasso e Mirabello.

22 Ottobre 2016 0

Si gioca lo stipendio alle slot machines, ma finge di essere stato rapinato per non raccontare alla moglie la verità

Di redazione

Evidentemente ha pensato che l’unico modo per evitare problemi con la moglie sarebbe stato quello di inventarsi di essere stato vittima di una rapina. Non è un film, ma poco ci manca. Protagonista un uomo di 40 anni originario dell’ alto casertano che ha inscenato una storiella che non ha convinto i carabinieri. Il fatto è avvenuto nella zona di Pozzilli nelle scorse ore. L’uomo si è rivolto ai carabinieri della compagnia di Venafro raccontando di essere rimasto vittima di una rapina ad opera di due persone sconosciute. I fantomatici ladri, stando al racconto del 40enne, gli avrebbero portato via un ingente quantitativo di soldi, praticamente una buona parte dello stipendio ed avrebbero agito all’ interno di un locale commerciale. I carabinieri hanno così avviato tutta una serie di accertamenti che li hanno portati verso una singolare soluzione del caso. Ovvero hanno scoperto che l’uomo si era inventato tutto per non far scoprire alla moglie di aver perso tutti i soldi alle slot machines. Il 40enne, oltre a dover affrontare la moglie, ora dovrà rispondere di simulazione di reato. N.Costa

21 Dicembre 2009 0

Vivibilità delle province: nel Lazio, Abruzzo e Molise nessuna eccellenza

Di redazione

Mantova prima e Napoli ultima, questo è il dato che emerge dalla classifica stilata dal quotidiano economico Italia Oggi. Frosinone è al 79esimo posto dietro ad Avellino (78) (Campania) e Latina (77) ma davanti a Roma che è 82esima, Rieti è 33esima ed è la migliore delle laziali dato che Viterbo è 88esima. In Abruzzo la provincia di Chieti è 71esima, Teramo 60esima, L’Aquila 67esima mentre Pescara è la provincia abruzzese in cui si vive meglio dato che è al 58esimo posto. Su 103 province italiane, quella di Isernia in Molise, si colloca per vivibilità al 93esimo posto. Va meglio a Campobasso che, nella classifica, è al 44esimo posto. Una classifica stilata calcolando otto parametri: affari e lavoro, ambiente, criminalità, disagio sociale e personale, popolazione, servizi, tempo libero, tenore di vita.

29 Settembre 2009 0

Dal cielo e dalla terra controlli a tappeto in Molise

Di redazione

Controlli in tutta la provincia degli uomini del Comando Provinciale di Isernia che nel corso dell’intera mattinata hanno intensificato l’azione preventiva sul territorio finalizzata alla prevenzione delle infiltrazioni malavitose e dei reati predatori in generale. All’attività disimpegnata con posti di controlli attuati negli snodi sensibili della giurisdizione espletati da pattuglie delle 22 Stazioni dislocate sull’intera provincia supportate dai Nucleo Operativi e Radiomobili dei tre Comandi di Compagnia, ha partecipato anche un elicottero modello “Nexus” ultimo acquisto della eliflotta dell’Arma, dislocato presso il 7° Elinucleo di Pontecagnano (SA). Tutto il dispositivo è stato coordinato dalla Centrale Operativa del Reparto Operativo Provinciale. Un arresto per violenza e resistenza a pubblico ufficiale è stato operato dall’Arma di Agnone che ha associato al carcere di Ponte S.Leonardo un 37enne con precedenti, nativo del posto ma residente in un centro contermine del Chietino, che non ha inteso fermarsi all’Alt dei militari. Subito bloccato dopo un breve inseguimento ha perseverato nel comportamento antigiuridico, scagliandosi contro i militari operanti. Ad Isernia i militari di una Stazione unitamente a quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia hanno rintracciato tre extracomunitari orientali che hanno accompagnato in Caserma per i controlli. Uno di questi è risultato non in regola per mancanza del permesso di soggiorno e quindi è stato proposto all’autorità di P.S. per l’espulsione. Ispezionate con efficacia grazie anche all’uso del mezzo aereo a tutela dell’ambiente, vari siti di cave e grotte abbandonate ed i principali corsi d’acqua per prevenire eventuali abbandoni di rifiuti ed abusivismo edilizio.

16 Settembre 2009 0

Tentano l’incursione malavitosa in Molise, fermati dai carabinieri

Di redazione

Notte movimentata per quattro malavitosi in trasferta nel territorio del Molise. Il tentativo di infiltrazione nella regione di quattro persone evidentemente in viaggio per commettere attività illecita predatoria, è stato bloccato sul nascere dagli uomini dell’Arma della Stazione Carabinieri di Sesto Campano (Is) che, nella tarda serata di ieri nell’esecuzione di un posto di controllo sulla importante strada Statale di accesso al Molise dalla provincia di Caserta, a Sesto Campano Scalo, davano l’alt ad una Audi 8 che, dapprima accennava a rallentare per fermarsi al controllo ma, repentinamente invertiva la marcia per fare dietro front verso il Casertano. I militari si ponevano all’immediato inseguimento dell’autovettura attivando l’apposito piano provinciale di allarme. Ai prevenuti, con il fiato sul collo degli uomini dell’Arma che li inseguivano a vista, non rimaneva altro che abbandonare la potente autovettura nella campagna adiacente la statale in loc.Presenzano Scalo e darsela a gambe nella vasta pianura circostante approfittando dell’oscurità. L’autovettura risultata rubata due giorni precedenti in provincia di Frosinone veniva recuperata per la restituzione al legittimo proprietario mentre una vasta battuta effettuata con i rinforzi sopraggiunti, nell’arco dell’intera nottata sino alle luci dell’alba sull’ampia pianura attraversata dal Volturno, dava esito negativo per la ricerca dei fuggitivi. Un messaggio forte per la malavita “itinerante” da parte dell’Arma che è sempre pronta a prevenire le infiltrazioni malavitose sul territorio a tutela delle laboriose popolazioni Molisane. E sempre i militari della Stazione di Sesto Campano hanno segnalato in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria nel corso di un controllo nella giornata di ieri, finalizzato a verificare l’osservanza delle norme per la sicurezza dei lavoratori sui luoghi di lavoro, tre persone di una ditta edile della provincia di Caserta, intenti ad operare in un cantiere privato senza fare uso dei dispositivi di sicurezza personali.

5 Giugno 2009 0

Weekend di trakking tra Lazio, Abruzzo e Molise

Di redazione

L’Associazione enogastronomica Le Cannardizie, in collaborazione con la Cooperativa enoturistica L’Orsa Maggiore, organizza il primo weekend dedicato al trekking e alla gastronomia in Valle di Comino: Trekking di gusto. L’itinerario si snoda tra il Parco Nazionale Lazio, Abruzzo e Molise e il centro storico di Atina : il Sabato sarà dedicato esclusivamente al trekking, la domenica, invece, alla scoperta dei prodotti enogastronomici della Valle di Comino e delle sue ricchezze archeologiche. L’iniziativa sarà riproposta per diversi weekend nel corso dell’estate, e sarà dedicata in particolar modo agli italiani che non conoscono il nostro territorio, e agli stranieri che desiderano fare esperienza di una realtà così particolare come questo lembo di Ciociaria. Abbinare la serenità del paesaggio naturale alla prelibatezza dell’ offerta agroalimentare sarà la chiave giusta per aprire i nostri scenari ad un pubblico rispettoso dell’ambiente e delle tradizioni. Buon Viaggio!