Tag: pompieri

4 Aprile 2019 0

Poliziotti e pompieri per liberare bimba di otto mesi rimane chiusa in auto,

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Sono le 15.00 circa di ieri pomeriggio quando, sulla linea di emergenza 113 della Questura, giunge la segnalazione di un padre che, con voce concitata, chiede l’intervento della Polizia.

La figlia di 8 mesi, inavvertitamente, è rimasta chiusa in auto e nella concitazione nessuno riesce ad aprire l’autovettura.

La nota viene diramata prontamente alle Volanti presenti sul territorio: immediato e provvidenziale l’arrivo degli agenti sul posto.

La bimba manifesta segni di insofferenza, il pianto e poi il rigurgito di latte e attimi di apprensione.

Con grande professionalità, i poliziotti, con l’ausilio dei Vigili del Fuoco, nel frattempo allertati, infrangono il vetro dello sportello posteriore sinistro del veicolo, mettendo in salvo la piccola.

14 Novembre 2018 0

Vigili del Fuoco, Cisl: pompieri e penitenziari di Roma manifesteranno a Montecitorio

Di admin

ROMA – “Domani mattina, i lavoratori appartenenti al Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco e della Polizia Penitenziaria di Roma e provincia, manifesteranno in piazza Montecitorio per chiedere al Governo di mantenere le promesse fatte. Per i Vigili del Fuoco le richieste più necessarie sono: equiparazione retributiva e previdenziale, assunzioni straordinarie, finanziamento di una nuova legge delega sull’ordinamento VV.F., assicurazione INAIL, finanziamenti per il rinnovo contrattuale”. E’ quanto si legge in una nota del Segretario Generale FNS CISL Roma Capitale e Rieti Riccardo Ciofi. “Per il personale della Polizia Penitenziaria: risorse per il rinnovo del contratto Comparto Sicurezza, finanziamenti per le correzioni al riordino delle carriere, per il ruolo unico esecutivo, assunzioni straordinarie, provvedimenti normativi per contrastare il fenomeno delle Aggressioni, finanziamenti per ammodernare gli Istituti di pena. La Federazione Nazionale della Sicurezza CISL domani mattina rivendicherà le legittime richieste di due categorie che troppe volte si sono dovute accontentare di semplici promesse e pacche sulle spalle. I lavoratori della FNS CISL, a differenza di altri, scendono in piazza non facendo sconti ad alcuna parte politica e, soprattutto, dimostrando coerenza e determinazione nel rappresentare le proprie rivendicazioni al Governo e al Parlamento. Occorre una risposta chiara e risolutiva da parte del “Governo del cambiamento” affinché vengano riconosciute le garanzie, i diritti e le tutele dovute che da troppo tempo questi servitori dello Stato attendono”.

14 Novembre 2018 0

Vigili del fuoco, anche i pompieri della Cisl di Frosinone alla manifestazione di domani

Di admin

FROSINONE – “Domani mattina anche i Vigili del Fuoco di Frosinone saranno a Roma di fronte al Parlamento per chiedere al Governo di mantenere le promesse fatte alla categoria: equiparazione stipendiale e previdenziale, assunzioni di personale, assicurazione Inail, finanziamenti per una nuova legge delega sull’ordinamento e per il nuovo rinnovo contrattuale”.

Lo si legge in una nota di Giuliano Fratarcangeli Segretario Territoriale FNS CISL VVF Frosinone

“La Federazione Nazionale della Sicurezza della CISL, il sindacato più rappresentativo dei Vigili del Fuoco, domani mattina rivendicherà le legittime richieste di una categoria di lavoratori che più volte si è dovuta accontentare di facili promesse e di stucchevoli attestati di stima. I Vigili del Fuoco della FNS CISL, al contrario di altre organizzazioni sindacali, non faranno sconti a nessuno Governo o ad alcuna parte politica. Occorre fare in modo che a questi servitori dello Stato vengano riconosciute le garanzie e i diritti di tutti gli altri operatori delle forze dell’ordine”.

27 Luglio 2018 0

Luna prigioniera a Ponza, Pitbull salvata dai pompieri

Di admin

PONZA – Era scomparsa da una giornata intera ed è stata ritrovata prigioniera su un costone in località Sperone Capobianco a Ponza. Luna, una femmina di Pitbull non sarebbe potuta mai risalire da sola e la calura e la sete l’avrebbe uccisa. La segnalazione arrivata ai vigili del fuoco di Latina ha permesso di mettere in moto i soccorritori partiti dalla sede stagionale di Ponza

Sul posto, i pompieri, in collaborazione con le autorità locali, hanno individuato l’animale e progettato un piano per il suo recupero. Con tecniche saf, quindi, i pompieri si sono calati imbragando l’animale e portandola in salvo assicurandola ai proprietari.

Ermanno Amedei

8 Maggio 2018 0

Fiamme in appartamento a Latina, l’intervento dei pompieri evita il peggio

Di admin

LATINA – Il personale dei vigili del fuoco di Latina è intervenuto questa mattina, poco prima delle 8, nel Comune di Latina, viale Le Corbusier, a seguito di segnalazioni, giunte alla sala operativa 115 che indicava la fuoriuscita di fumo da un appartamento. Tempestivamente sul posto, operatori, prendevano atto che, in un appartamento al terzo piano della “Torre Baccari” , si era sviluppato un incendio. Necessario l’utilizzo sull’autoscala per entrare nell’immobile in conseguenza del fatto che al suo interno, in quel momento, non vi era nessuno. Il rogo ha interessato un elettrodomestico nel locale cucina sviluppando prevalentemente molto fumo. Le cause, presumibilmente, di natura accidentale. Non si segnalano persone coinvolte.

6 Giugno 2017 0

Cuccioli salvati dalla acque del Liri, intervento dei pompieri ad Esperia

Di admin

 

Esperia – L’allarme è stato lanciato ieri sera dalla badia di Esperia; cinque cuccioli rischiavano di affogare nelle acque del fiume Liri. Oltre alla squadra di Cassino è stato necessario fa intervenire da Frosinone anche una squadra del nucleo Saf dato che la zona da raggiungere dove i cagnolini erano stati gettati, era difficile da raggiungere.

I vigili del fuoco, quindi, usando l’autoscala come bracio meccanico si sono calati fino al puntop in cui arrivavano i guaiti degli animali riuscendo a raggiungerli e portarli in salvo.

I cagnolini  sono stati affidati ad una donna del posto, la stessa che nel sentirli guaire, aveva lanciato l’allarme. Un intervento impeccabile quello dei vigili del fuoco che, ancora una volta mostrano la loro versatilità. Operazioni come quelle di ieri servono, oltre che per mettere in salvo cuccioli, anche per esercitarsi in operazioni di soccorso e farsi trovare sempre pronti.

Ermanno Amedei

18 Aprile 2017 0

Fiamme in azienda agricola a Nepi, i pompieri salvano decine di vitelli

Di admin

Nepi – Oltre 300 balloni di fieno stanno alimentando dalle 18 di oggi un grosso incendio a Nepi. Le fiamme si sono levate dalla rimessa di una azienda agricola in località “Impiccato”.

A rischio c’erano decine di vitelli nella vicina stalla e l’intervento dei vigili del fuoco di Civitacastellana, unitamente ad altri mezzi di supporto, è servito ad evitare che anche gli animali bruciassero vivi. Le balle di fieno, però, stanno alimentando un enorme falò. Il rogo è ancora in atto.

2 Febbraio 2017 0

Ferita in casa, anziana salvata dai pompieri

Di admin

Aprilia – E’ caduta in casa ferendosi e rimanendo a terra. Per sua fortuna aveva vicino il telefono cellulare con il quale ha lanciato l’allarme. A soccorrere la donna, una 79enne di Aprilia, sono stati i vigili del fuoco che si sono introdotti nella casa e, guidati dalle sue richieste di aiuto, sono arrivati nella stanza in cui era riversa a terra. Immediatamente è stata soccorsa e affidata alle cure degli operatori sanitari del 118 che l’hanno trasportata in ospedale.

 

19 Gennaio 2017 0

Amatrice, anziano salvato dai pompieri di Cassino e Frosinone – VIDEO –

Di admin

Amatrice – Deve la sua vita ai vigili del fuoco e, in particolare, a due uomini del comando provinciale di Frosinone che lo hanno letteralmente strappato dalla morsa del ghiaccio.

Quasi un miracolo quello avvenuto ieri sulla via Salaria ad Amatrice bloccata dalla neve.  Un 86enne è stato ritrovato e salvato dall’assideramento da due vigili del fuoco, uno del comando provinciale di Frosinone e l’altro del distaccamento di Cassino  arrivati nella zona del cratere prima per il terremoto, poi per l’emergenza neve.

I due stavano percorrendo con il loro fuoristrada la Salaria che già dalla notte era stata chiusa al traffico quando hanno notato in mezzo ad un metro di neve qualcosa che si muoveva. Immediatamente uno di loro, intuendo cosa potesse essere, si è lanciato nel muro bianco raggiungendo l’uomo ormai completamente bloccato. Con grande fatica hanno scavato la neve aiutati da personale dell’Anas liberandolo e trascinadolo ormai privo di forze al mezzo.

L’anziano ha raccontato di aver abbandonato la sua casa in località Casali quando ha sentito la forte scossa delle 10.30. Dopo il terremoto del 24 agosto, vive a Roma con la moglie e torna saltuariamente nella casa che gli ha lasciato in eredità il padre. Lo aveva fatto qualche giorno fa per sincerarsi delle condizioni della struttura già lesionata dai terremoti precedenti. Quando ha sentito la scossa, nonostante la neve alta oltre un metro, ha preso una giacca ed è scappato intenzionato a raggiungere la Salaria per tornare a Roma.

Non poteva sapere che era bloccata. Le strade per raggiungerla erano coperte dalla neve, per cui ha camminato in mezzo alla coltre bianca per circa un’ora arrivando alla Salaria esausto e scoprendo che non transitavano mezzi. A quel punto le gambe hanno ceduto. Poi, per sua fortuna, sono passati gli angeli, i vigili del fuoco di Frosinone.

Ermanno Amedei

9 Gennaio 2017 0

Famiglia con bimbo rischia l’intossicazione da fumo, intervento dei pompieri

Di admin

Aprilia – Famiglia con neonato a rischio intossicazione ad Aprilia. I vicini di di casa di un nucleo familiare composto da tre persone che abita in un appartamento in località La Cogna hanno lanciato l’allarme vedendo che dall’appartamento usciva un fumo denso.

Giunti sul posto i vigili del fuoco hanno verificato la notizia accertando che l’area nell’alloggio era completamente satura di fumo ma gli occupanti della casa, padre, padre e il neonato erano già usciti.

La sorgente era un incendio nato a causa del cortocircuito di un condizionatore andato in corto circuito. I tre sono stati accompagnati in ospedale ma le loro condizioni non sono preoccupanti.