Tag: raddoppio

28 Novembre 2019 0

Fiumicino rimane così com’è: annullato il raddoppio dell’aeroporto

Di Ermanno Amedei
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Attualità – Costruire delle infrastrutture aeroportuali all’interno di una riserva naturale era a dir poco azzardato, e infatti alla fine il progetto è stato bocciato: lo scalo di Fiumicino non potrà raddoppiare. La Commissione tecnica di Valutazione di Impatto Ambientale del Ministero dell’Ambiente, infatti, non ha dato il placet al piano di ampliamento dell’aeroporto denominato Masterplan 2030 che era stato messo a punto da Adr ed Enac. Per la Commissione, il progetto non era compatibile con le caratteristiche della riserva naturale. Sfuma, quindi, l’idea di ingrandire lo scalo, secondo il masterplan che gli enti coinvolti avevano presentato due anni e mezzo fa.

Il gradimento dei passeggeri

Non che Fiumicino così com’è vada male, anzi: in base alle rilevazioni più recenti che sono state compiute da Airport Council International, infatti, lo scalo della Capitale viene considerato il miglior aeroporto a livello europeo. L’associazione internazionale è impegnata nella misurazione degli standard di qualità percepiti dai fruitori di più di 300 aeroporti a livello planetario, e ha reso noto che per il terzo trimestre di quest’anno – quello che va da luglio a settembre – il punteggio più alto è stato ottenuto proprio da Fiumicino. Un primato che non ha eguali, in virtù di una valutazione di 4.46 (il massimo punteggio che si può raggiungere è 5). Per lo scalo romano è il trimestre migliore della sua storia: Fiumicino è in prima posizione nella classifica di gradimento da parte dei passeggeri ed è riuscito a fare meglio di tutti gli altri aeroporti americani ed europei che totalizzano ogni anno oltre 40 milioni di passeggeri.

Quali sono stati i servizi più apprezzati?

Nel novero dei servizi che hanno destato il maggiore apprezzamento da parte dei passeggeri si segnalano la cortesia del personale e il comfort complessivo che viene assicurato dallo scalo. In questo elenco figurano anche le facilities in aeroporto e la qualità delle informazioni che vengono erogate al pubblico, ritenute chiare e complete. Un altro aspetto che ha contribuito ad aumentare il punteggio è il tempo di attesa che deve essere tollerato ai controlli di sicurezza. Il vero fiore all’occhiello di Fiumicino, in ogni caso, è rappresentato dai cosiddetti e-gates, vale a dire i varchi elettronici. È grazie ad essi che lo scalo della Capitale si è issato al primo posto a livello mondiale per ciò che concerne la percentuale di passeggeri che hanno la possibilità di usufruire del controllo elettronico dei passaporti.

I meriti di una gestione efficiente

Una rondine non fa primavera e un solo trimestre non può essere sufficiente per cantar vittoria, ma di certo si tratta di un ottimo punto di partenza, anche per confermare il livello di efficienza raggiunto dall’aeroporto romano in occasione della stagione estiva, che – come noto – rappresenta per il settore aeroportuale il periodo più impegnativo. Da quasi tre anni l’hub romano ottiene performance migliori, sul piano dell’apprezzamento dei viaggiatori, di scali europei di chiara fama come quelli di Monaco, di Mosca e di Londra, ma anche di aeroporti a stelle e strisce come quello di Minneapolis, quello di Atlanta e quello di Detroit. Un ruolo importante è stato quello svolto da Atlantia, la capogruppo che ha concepito una strategia di innovazioni e investimenti in virtù della quale nel giro di 5 anni sono state scalate tutte le graduatorie per i vari ambiti di servizio e infrastrutturali. Ovviamente, d’ora in poi la sfida da vincere sarà quella di confermarsi, di conservare le eccellenti prestazioni raggiunte e addirittura di confermarle, con servizi sempre più innovativi e investimenti supplementari nelle tecnologie.

Parcheggi all’aeroporto di Fiumicino: consigli e suggerimenti

Un potenziale punto debole degli aeroporti di Roma – non solo Fiumicino, quindi, ma anche Ciampino – è quello dei costi dei parcheggi. Per rimediare a questa situazione i viaggiatori possono sfruttare un comparatore nato da poco ma che ha già conquistato centinaia di migliaia di persone: si chiama Parkos e permette di trovare il parcheggio Fiumicino, o comunque in zona aeroporto, disponibile al prezzo più basso. Una volta individuato il Parcheggio aeroporto Roma Fiumicino di cui si ha bisogno, lo si può prenotare online e pagare; si può anche scegliere di lasciare la propria macchina direttamente al terminal, dove verrà presa in carico da un addetto che la porterà al parcheggio.

20 Marzo 2017 0

Frosinone, approvato il raddoppio dell’ascensore inclinato

Di felice pensabene

Frosinone – La giunta Ottaviani, nell’ultima seduta settimanale, ha approvato il raddoppio della linea dell’ascensore inclinato, l’impianto di collegamento che collega la parte alta con la parte bassa, allo scopo di realizzare una seconda cabina completamente autonoma da quella attuale per permettere la fruibilità ininterrotta della struttura, anche durante i giorni del mese, in cui è prevista la manutenzione ordinaria del singolo binario. In questo modo, si procederà ad appaltare, a breve, la realizzazione del raddoppio del supporto metallico e della relativa blindovia, dell’attuale cabina e delle apparecchiature elettromeccaniche, unitamente alle opere di adeguamento della stazione di monte e di valle. L’intervento, il cui costo stimato complessivamente dovrebbe avvicinarsi al milione e cinquecentomila euro, sarà reso possibile, almeno parzialmente, dall’utilizzo dei fondi previsti dalla Comunità europea per le infrazioni italiane in materia ambientale, mentre le restanti risorse saranno recuperate dagli oneri concessori provenienti dal settore urbanistico. “La realizzazione dell’opera – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – riveste particolare importanza per la città, sotto il punto di vista della mobilità alternativa e del quadro di una effettiva valorizzazione dell’ambiente urbano. Sarà infatti raggiungibile con maggiore facilità, anche dai cittadini residenti nella zona alta, il nuovo Parco del Matusa, che costituirà un grande sfogo di verde anche per il centro storico ove, a quel punto, sarà possibile individuare anche alcune zone a traffico limitato, per ridurre ulteriormente le emissioni degli autoveicoli in atmosfera”.

20 Febbraio 2017 0

Frosinone, ascensore inclinato: parte la procedura per il raddoppio.

Di felice pensabene

Frosinone – In questi giorni, l’ufficio ambiente e l’ufficio tecnico del Comune di Frosinone stanno procedendo all’attivazione delle procedure per la progettazione e la costruzione della seconda linea dell’ascensore inclinato, l’impianto a fune che collega via Aldo Moro a piazza Vittorio Veneto. Utilizzando, infatti, alcuni finanziamenti previsti per la riduzione delle infrazioni comunitarie in materia di politiche ambientali, si sta effettuando una verifica delle aziende che gestiscono, in Italia, nel modo più efficiente, le cabinovie sugli impianti di risalita delle stazioni sciistiche, allo scopo di selezionare le aziende con competenze specialistiche e con esperienze consolidate, volte ad attenuare le criticità connesse agli impianti esposti alle intemperie esterne. Il bando pubblico e la relativa gara dovrebbero essere pubblicati, secondo la tabella fissata dal sindaco Nicola Ottaviani, entro il mese di marzo, in modo tale che sia possibile consegnare l’opera nel prossimo autunno, promuovendo maggiormente l’abbandono dell’autovettura, per gli spostamenti interni al capoluogo, a vantaggio della qualità dell’aria, soprattutto nei periodi invernali.