Tag: riqualificazione

3 Febbraio 2020 0

Azienda frusinate prima in Italia per efficientamento energetico e riqualificazione abitativa

Di Antonio Nardelli
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

E’ tutta frusinate, l’azienda prima in Italia per efficientameno energetico e riqualificazione abitativa attraverso l’eco sisma bonus. Pierluigi Ambrosetti, imprenditore di Fiuggi, è stato premiato a Milano nell’ambito di Home Together 2020, l’evento che ha coinvolto i professionisti che stanno lavorando al risanamento del patrimonio immobiliare del nostro Paese: aziende di installazione, studi di progettazione, amministratori di condominio e consulenti immobiliari, liberi professionisti, esperti del settore, riunitisi nel Centro Congressi della Fiera di Milano. Una due giorni per celebrare l’abitare sostenibile, in un momento storico in cui la concentrazione di incentivi e detrazioni fiscali permette la riqualificazione del patrimonio edilizio immobiliare, sia per i condomini, sia per le singole abitazioni. Il Gruppo Ambrosetti, si è distinto per essere stato precursore dei tempi sia nella progettazione che nella realizzazione di una filiera che, come ha dichiarato lo stesso Pierluigi Ambrosetti, “può garantire alle prossime generazioni un futuro di grandi opportunità, consapevolezza e rispetto per l’ambiente a partire dal luogo in cui viviamo e cioè le nostre case”. Primo in Italia, il gruppo frusinate ha ricevuto le congratulazioni dei più grandi partner della Home Together 2020 sia italiani che internazionali, ed è stato portato ad esempio per un futuro verso l’efficientamento energetico, il risparmio, la tutela dell’ambiente.

12 Febbraio 2019 0

Cassino, la Giunta approva la delibera per la riqualificazione dell’area della ex piscina comunale

Di felice pensabene

CASSINO – Via libera all’iter per riqualificare l’area degli impianti sportivi di via Appia a Cassino. È stata, infatti, pubblicata questa mattina all’Albo Pretorio del comune di Cassino la delibera della giunta comunale quale atto di indirizzo al dirigente dell’area tecnica per la manifestazione di interesse alla gestione dell’area dell’ex piscina comunale ai fini della realizzazione di un palazzo dello sport, spettacolo e cultura su iniziativa privata. Un primo passo per la sistemazione di un’area e di un manufatto in cemento armato che avrebbe dovuto ospitare la piscina comunale e da anni in abbandono ed incuria. Una riqualificazione e un ammodernamento di tutto il complesso che ospita gli impianti sportivi della Città atteso da decenni e mai realizzato. Soddisfazione è stata espressa dal sindaco D’Alessandro e dal consigliere Di Mambro.

“E’ un altro tassello che si aggiunge agli obiettivi che ci eravamo preposti – precisa il sindaco – a dimostrazione che siamo giornalmente impegnati nel portare avanti un mandato amministrativo importante in cui lo sport, la cultura e lo spettacolo non sono relegati ad attività secondarie” ha dichiarato il sindaco.

“L’ennesimo risultato che conferma che  – per il consigliere Di Mambro – l’obiettivo specifico è quello di creare quella Cittadella Dello Sport. Ora tutto passa nelle mani dell’imprenditoria cassinate e sulla iniziativa privata per la realizzazione di un’opera pubblica che la città aspetta da decenni e di cui questo è il primo pilastro fondamentale”.

 

8 Giugno 2018 0

Completata la riqualificazione del palco al Teatro Romano

Di felice pensabene

CASSINO – Sono stati completati, con la riqualificazione del palco, gli interventi di manutenzione eseguiti dagli operai dell’area tecnica del Comune di Cassino, presso il Teatro Romano.

“Nonostante tutto quello che sta succedendo dal punto di vista finanziario al Comune di Cassino, noi andiamo avanti senza sosta. – ha detto il consigliere con delega al Decoro Urbano, Angelo Panaccione – Nonostante qualche “gufo” sia sempre in prima linea a sperare a zero anche le cose positive che possono essere realizzate per il bene della città.

Gli operai del settore manutenzione del Comune hanno fatto un grande lavoro presso il Teatro Romano. Culminato oggi con la completa sostituzione dei materiali, ormai obsoleti, del piano scenico del palco. Un lavoro che era da qualche tempo nel programma degli interventi, ma che per varie urgenze ed emergenze è stato procrastinato.

Intanto entro domani saranno completati anche gli interventi per la manutenzione del verde nei pressi della bretella che collega la superstrada a via Casilina Sud. Sappiamo che c’è stato qualche disagio per quanto riguarda il regolare flusso del traffico, purtroppo, però, questo genere di lavori devono essere effettuati nelle ore in cui si ha a disposizione il personale in grado di svolgere questa tipologia di mansioni. Pertanto ci scusiamo con tutti i cittadini, anche se possiamo comunicare che già nella giornata di domani l’arteria soggetta ad intervento sarà riaperta al transito delle autovetture.

Non abbiamo la bacchetta magica, la criticità sono tante ed i mezzi economici sono quelli che sono. Facciamo il possibile e forse anche qualcosa di più per riuscire a dare un’immagine decorosa alla nostra città”, ha concluso il consigliere, Angelo Panaccione.

 

30 Maggio 2018 0

Presentato il progetto “Cantieri sociali” per la riqualificazione degli spazi urbani

Di felice pensabene

CASSINO –  E’ stato presentato questa mattina, presso la sala Giunta del comune di Cassino, il progetto numero 12 dell’Assessorato alle Politiche sociali e della Famiglia denominato “Cantieri Sociali”. Ad incontrare la stampa il Sindaco del comune di Cassino, Carlo Maria D’Alessandro, l’assessore Benedetto Leone e il consigliere comunale con Delega al Decoro Urbano, Angelo Panaccione.

“Si tratta di una serie di interventi per la riqualificazione degli spazi urbani della nostra città – ha detto il primo cittadino – Partiremo dalla messa in sicurezza del largo tra via Zamosch e via Herold, in sostanza la zona antistante la scuola materna, e dal rifacimento della rotatoria di Piazza Aldo Moro, che si trova nei pressi del negozio Toylandia per intenderci.

L’intervento nei pressi del plesso scolastico per metterà allo stesso edifico di avere un nuovo giardino ed un’area giochi recintata dove i bambini potranno giocare in tutta sicurezza. Saranno garantiti inoltre dei posti auto lungo tutto il perimetro dell’area verde attrezzata, che garantirà anche una sosta meno caotica ed invasiva da parte delle automobili.

Per noi questo intervento risulta essere necessario per garantire la sicurezza sia dei bambini che per tutti coloro che frequento il plesso scolastico di via Zamosch quotidianamente. Un’iniziativa che è stata prevista nel bilancio di previsione 2018 e che quindi può essere realizzata, data l’importanza per la collettività, anche in caso di dichiarazione del dissesto finanziario da parte dell’ente”.

“Cantieri Sociali è progetto che prende vita grazie al fondo di 110 mila euro che il governo ci ha destinato per l’accoglienza migranti tramite il progetto Sprar. – ha detto Leone – Per l’opera che sarà realizzata saranno impegnati circa 35 mila euro ed i lavori partiranno a strettissimo giro. Pensiamo di consegnare la nuova area verde alla scuola materna entro il mese di settembre. Poi ci saranno gli interventi di riqualificazione della rotatoria in Piazza Aldo Moro ed altri due che riguarderanno un’altra zona della città. Nella fattispecie la zona del quinto ponte. Con il consigliere con delega allo sport, infatti, Carmine Di Mambro stiamo ultimando il progetto che riguarda questa area e che sarà presentato nelle prossime settimane. Continuiamo a lavorare pancia a terra, nonostante la situazione economica che tutti conoscono”.

“Con queste iniziative continuiamo il percorso intrapreso per la riqualificazione delle aree abbandonate della nostra città, che abbiamo iniziato dal nostro insediamento. – ha detto, invece, Panaccione – In questo caso addirittura, andremo a creare un’altra zona di verde attrezzata nei pressi della scuola materna di via Zamosch. Proprio dove oggi esiste soltanto un parcheggio per le automobili e un’uscita dalla scuola non troppo sicura per tutti. Contiamo entro breve tempo, quindi, di consegnare alla città un’altra porzione di verde e di divertimento per tutti i bambini che frequentano il plesso scolastico in questione”.

 

12 Aprile 2018 0

Riqualificazione piazza XV Febbraio, Langiano: “Nuovi spazi verdi e aggregativi per i cittadini”

Di felice pensabene

CASSINO –  “Con la riqualificazione di Piazza XV Febbraio daremo ai cittadini un nuovo spazio verde, un’altra decorosa opera in grado di abbellire la nostra città. Un luogo di aggregazione e, soprattutto, di memoria, dove sarà ricordato il sacrificio dei giovani soldati polacchi nella battaglia di Montecassino.

E’ vero che perderemo dieci posti auto in favore del verde e della riqualificazione urbana ma successivamente, con lo spostamento del mercato giornaliero che oggi si svolge in via Torino e adiacente piazzale, ne avremmo a disposizione oltre trenta”. Lo ha dichiarato il consigliere comunale Gianrico Langiano.

“Con i progetti “adotta un giardino” e “Cassino Reload” ovvero il piano di rigenerazione urbana della nostra città riusciremo a ridisegnare Cassino a seconda delle esigenze della cittadinanza. Grazie alla realizzazione nuovi spazi, come nel caso di Piazza XV Febbraio, o ad interventi di valorizzazione di porzioni di verde dimenticate negli anni, come successo con i giardini di Piazza Toti e Piazza De Gasperi, stiamo lavorando per raggiungere un obiettivo importante e fondamentale per lo sviluppo del territorio: rendere accogliente e decorosa agli occhi della popolazione residente e dei turisti la città di Cassino.

La qualificazione estetica e funzionale dell’habitat cittadino quale bene primario della comunità locale, deve essere adeguata a livelli qualitativi che garantiscono in primis la massima fruibilità degli spazi da parte della popolazione. E’ questo che quotidianamente cerchiamo di fare, di concerto anche con gli uffici della manutenzione, ed è su questo percorso che vogliamo proseguire per il bene della nostra comunità”.

 

1 Aprile 2017 0

Frosinone, Selva Piana: al via riqualificazione dell’area sportiva

Di felice pensabene

Frosinone –  L’amministrazione Ottaviani, ha attivato la riqualificazione dell’area sportiva che insiste nel quartiere di Selva Piana, a ridosso del Palazzo Forum, ove, peraltro, domenica, sarà inaugurata la nuova sede del comando della Polizia municipale e della Protezione Civile. Si stanno effettuando, infatti, le attività di sostituzione delle reti di contenimento del campo da gioco, a cui si aggiungeranno, a breve, anche le opere di tinteggiatura dei muri in cemento di perimetrazione dell’area su cui verranno installate anche porte per il calcetto, insieme ai canestri per la pratica del basket. I lavori termineranno entro le prossime due settimane e permetteranno alle famiglie, ai giovani e agli anziani del quartiere di Selva Piana di portare avanti attività ludiche e di socializzazione, permettendo una migliore vivibilità dell’intera zona.

18 Marzo 2017 0

Frosinone: avviata la riqualificazione degli storici murales di via Ciamarra

Di felice pensabene

Frosinone – L’amministrazione Ottaviani ha avviato i lavori di riqualificazione sui murales di via Ciamarra. L’opera collettiva realizzata nel 1995 per onorare la memoria di Carlo Ludovico Bragaglia, divenuta un vero e proprio simbolo della città, era stata resa irriconoscibile dall’incessante azione degli agenti atmosferici. Per evitare che un importante patrimonio identitario, frutto dell’estro di un collettivo di giovani artisti, andasse perduto, l’amministrazione ha coinvolto il Liceo Artistico del capoluogo che porta il nome proprio di uno dei geniali componenti della famiglia Bragaglia. In questi giorni, si stanno effettuando i lavori sui circa 400 metri del muro, che ha un’altezza variabile, fino a 4 metri, su cui è stata impressa la pellicola cinematografica ritraente frammenti di capolavori che segnano la storia della città e del Paese. Per contrastare i segni dovuti al passare del tempo e alla continua esposizione agli ordinari eventi meteorologici, gli operai utilizzeranno agenti impermeabilizzanti e provvederanno all’installazione di una tettoia, a protezione dei nuovi fotogrammi che riprodurranno fedelmente i disegni iniziali. Il Comune ha previsto, oltre al recupero dell’opera, anche un’importante valorizzazione della stessa: un impianto di luci a led, posizionato dall’alto verso il basso, infatti, illuminerà i murales, permettendone la fruizione notturna.

“Il capoluogo è, ormai, fortemente impegnato nel portare avanti una serie di progetti con le istituzioni scolastiche e di alta formazione del territorio, allo scopo, da un lato, di esaltarne le competenze, la professionalità, la portata innovativa di idee e proposte e, dall’altro, di ottenere benefici culturali che interessino tutta la città – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – Si pensi alla collaborazione stretta con l’Accademia di Belle Arti, con cui stiamo lavorando alla realizzazione del Parco del Matusa, dell’arredo urbano delle rotatorie sulla Monti Lepini, del progetto ‘Il buio a colori’ per riqualificare i tunnel e i sottopassi del capoluogo. Senza dimenticare che, con la ristrutturazione del teatro Vittoria, l’istituto accademico potrà valorizzare un nuovo spazio espositivo nel centro storico per i corsi di scenografia o per organizzare convegni e incontri. Grazie al fondamentale apporto offerto, invece, dal Liceo ‘Bragaglia’, procederemo al recupero e alla valorizzazione di un’opera, ormai integrata nel patrimonio genetico dei frusinati: i murales di via Ciamarra, donati alla città da un gruppo di giovani artisti che, per forse per sottolineare l’appartenenza a questo territorio, apposero la propria dedica a un figlio illustre della Ciociaria. L’intervento sui murales si inserisce nel solco già tracciato con ‘Dai muri alle mura’, che ha posto l’accento sulla riscoperta della storia della nostra città, attraverso una serie di pannelli esplicativi apposti a ridosso di muri e muraglioni, a diffusione e valorizzazione della memoria e della cultura di un patrimonio identitario che non ha eguali, perché appartiene soltanto a Frosinone. La cultura e l’arte rappresentano un forte elemento di coesione sociale, attraverso cui rinsaldare il senso di appartenenza alla propria comunità: la città non poteva permettersi di perdere e veder svanire, a causa dell’usura del tempo e degli agenti atmosferici, un segno distintivo della propria identità”.

27 Luglio 2009 0

Lazio, riqualificazione per 75 stazioni ferroviarie

Di redazionecassino

Migliorare la vivibilità delle stazioni e dare più sicurezza a chi deve spostarsi quotidianamente con i treni. È l’obiettivo della delibera approvata  su proposta dell’Assessorato alla Mobilità, dalla Giunta Regionale che lancia il progetto di sicurezza e riqualificazione di 75 stazioni su tutto il territorio regionale; progetto che vede già impegnati 55 milioni di fondi POR 2007 – 2013. Via libera dunque all’autorizzazione di bandi per project financing per le aree che la Regione ha preso in comodato d’uso secondo quanto stabilito dal protocollo d’intesa dell’aprile 2008 sottoscritto dalla Regione Lazio e da Rfi – Rete Ferroviaria Italiana. Gli interventi prevedono, in primo luogo, l’istallazione di sistemi di protezione e sicurezza (colonnine Sos e videosorveglianza), l’illuminazione e la sistemazione delle aree interne ed esterne con particolare attenzione alle nuove tecnologie. Tra le priorità spicca il miglioramento dei servizi alla clientela con attività non strettamente legate al servizio ferroviario, come bar, asili o esercizi commerciali. Dopo i sopralluoghi effettuati nei mesi scorsi dalla Direzione Regionale Trasporti sono state, infatti, individuate aree in cui nasceranno attività commerciali e servizi pubblici aperti anche fino a tarda sera. Le stazioni diventeranno così presidi funzionanti tutto il giorno, luoghi di aggregazione che rispondono all’esigenza di integrare il più possibile le stazioni nella vita dei centri abitati; non solo luoghi riservati a pendolari e viaggiatori occasionali, quindi, ma anche a disposizione di persone impegnate in diverse attività. A tale proposito è prevista l’integrazione di sistemi informativi e interattivi, con la possibilità di beneficiare di postazioni wi-fi. Il funzionamento delle attrezzature sarà garantito da impianti a basso impatto ambientale, con l’uso di pannelli fotovoltaici, o solari, o altri sistemi energetici alternativi. Fonti di energia rinnovabile che saranno affiancati da altri sistemi ecocompatibili che prevedano, ad esempio, il recupero delle acque piovane o l’uso di materiali riciclati. Il progetto include anche la presenza di presidi della Protezione Civile con postazioni 118 nelle stazioni di Pianabella di Montelibretti (FR1) Palombara-Marcellina (FR2), Santa Maria delle Mole (FR4), Pavona (FR4) e Anzio (FR8). Individuate anche le stazioni di particolare pregio storico o architettonico per le quali sono previsti interventi di restauro e consolidamento strutturale delle parti degradate e l’eliminazione o sostituzione delle aggiunte architettoniche senza qualità. L’apertura dei primi cantieri è attesa entro dicembre 2009. “Le stazioni ferroviarie – ha dichiarato l’assessore alla Mobilità Franco Dalia – tornano finalmente a vivere e si fanno luogo di aggregazione sociale. Ai presidi di sicurezza che installeremo si aggiungono attività commerciali e sociali che restituiscono queste aree alla comunità e, allo stesso tempo, ne fanno luoghi ancora più sicuri. Anche attraverso questi interventi restituiamo ai cittadini del Lazio il diritto alla mobilità e un servizio più decoroso”. Questo l’elenco delle 75 stazioni:

FR1 Orte – Fiumicino 1    Civita Castellana, 2    Stimigliano, 3    Fara Sabina, 4    Piana Bella di Montelibretti, 5    Monterotondo

FR2 Avezzano Roma: 6    Roviano 7    Mandela-Sambuci 8    Vicovaro 9    Bagni di Tivoli 10    Guidonia 11    Palombara-Marcellina, 12    Castel Madama, 13    Tivoli

FR3 Viterbo Capranica Roma: 14    Vigna di Valle 15    Anguillara 16    Viterbo P.F. 17    Oriolo, 18    Manziana 19    Vetralla 20    Cesano 21    Bracciano

FR4: (Albano-Roma) 22    Villetta 23    Pantanella 24    Sassone 25    Acqua Acetosa 26    Albano 27    Castel Gandolfo 28    Marino

FR4: (Velletri-Roma) 29    Velletri 30    S. Eurosia 31    S. Gennaro 32    Lanuvio 33    Cecchina 34    Cancelliera 35    Casabianca 36    S.Maria delle Mole 37    Pavona

FR4: (Frascati -Roma) 38    Frascati

FR5: Civitavecchia Roma 39    Marina di Cerveteri 40    Maccarese-Fregene 41    Tarquinia 42    Torre in Pietra-Palidoro 43    Ladispoli 44    Palo Laziale 45    S.Severa 46    Civitavecchia 47    Santa Marinella

FR6:Cassino Roma 48    Colleferro 49    Valmontone 50    Labico 51    Colonna Galleria 52    Tor Vergata 53    Zagarolo 54    Colle Mattia 55    Roccasecca 56    Ciampino

FR7:Formia Roma 57    Itri, 58    Cisterna 59    Campoleone, 60    Pomezia S. Palomba 61    Torricola 62    Latina

FR8:Nettuno Campoleone 63    Marechiaro 64    Anzio 65    Anzio Colonia 66    Campo di Carne 67    Lido di Lavinio 68    Padiglione 69    Villa Claudia 70    Nettuno 71    Aprilia

ROCCASECCA-AVEZZANO: 73    Isola Liri 73    Sora

RIETI – ROMA 74    Antrodoco 75    Antrodoco Borgovelino