Tag: smartphone

6 Settembre 2016 0

Presentato il progetto “Easy Park”: le strisce blu si pagheranno anche con un app da smartphone

Di redazionecassino1
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Cassino – “Si è svolta questa mattina, presso la sala Restagno del Comune di Cassino la conferenza di presentazione del progetto Easy Park: il servizio che semplificherà la gestione ed il pagamento della sosta sulle strisce blu della città. A presentare l’iniziativa il Sindaco della città Martire, Carlo Maria D’Alessandro, Il vicesindaco ed Assessore alla Polizia Locale, dott. Carmelo Palombo ed il Dott. Catania della Easy Park società leader dal 2011 nei servizi di pagamento per la sosta. “Questo che presentiamo oggi è un progetto aggiuntivo in grado di semplificare l’utilizzo dei parcometri delle strisce blu. – ha detto Carmelo Palombo – Da luglio, come previsto nella legge di stabilità 2016, è entrato in vigore l’obbligo di adeguare mezzi di pagamento per le aree di sosta, in modo da permettere l’utilizzo di bancomat e carte di credito. Appena insediati ci siamo messi subito al lavoro per mettere a norma i parcometri ed abbiamo deciso anche di utilizzare l’app Easy Park. Ovvero un’applicazione che è utilizzata nelle più importanti città d’Italia e che permette di gestire tempi di sosta e pagamenti direttamente con lo Smartphone tramite PayPal o carta di credito. L’App permette, dunque, di pagare il tempo effettivo di permanenza e avviserà i fruitori tramite sms e notifiche un quarto d’ora prima della scadenza della sosta sulle aree a pagamento. Il fruitore potrà quindi provvedere ad un rinnovo della permanenza, oppure qualora avesse finito prima le commissioni pagare soltanto l’effettivo tempo di sosta. Con quest’applicazione un genitore avrà anche la possibilità pagare il parcheggio a distanza a suo figlio. Il servizio è attivo su tutti i parcometri della città, mentre il pagamento attraverso carta di credito e PayPal soltanto i quelli ubicati nel centro storico”.

“Premesso che era doveroso uniformarsi alla normativa vigente – ha dichiarato, invece, il Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro – per le modalità di pagamento con questo progetto vogliamo facilitare gli utenti che fanno uso delle aree di sosta a pagamento. La gestione digitale di tutte le modalità in uso nei parcheggi è di grande comodità per tutti gli attori e fruitori della sosta

“La multinazionale Easy Park – ha detto il Dott. Catania – è dal 2001 leader nei servizi di pagamento per la sosta. E’ presente in 9 paesi ed in Italia cestisce più di ceto città tra cui Roma, Milano, Napoli, Bologna e Torino. L’App per Smartphone di cui stiamo parlando oggi rappresenta uno dei servizi di pagamento tramite cellulare più diffusi nell’Europa Settentrionale. Ogni mese vengono attuate tramite il nostro sistema più di un milione di soste e questo numero è in continua crescita. Semplificando la gestione ed il pagamento della sosta, contribuiamo a rendere la vita degli automobilisti meno costosa e stressante. Le nostre soluzioni sono utili a tutti i tipi di automobilisti, indipendentemente dalla frequenza delle loro soste, dalla loro posizione e dall’uso privato o aziendale”.

23 Dicembre 2012 0

Nel 2013 sarà in commercio “Googlefonino” lo smartphone di Google

Di admin

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo: Per il 2013 è prevista una forte crescita del mercato degli smartphone e con essa l’ingresso di Google nel campo della comunicazione mobile. Secondo il Wall Street Journal, Google sta lavorando a uno smartphone tutto suo che dovrebbe sbarcare sul mercato il prossimo anno e potrebbe rappresentare una vera rivoluzione. Al prototipo, stanno lavorando gli ingegneri di Motorola, l’azienda comprata sette mesi fa per 12,5 miliardi di dollari da Google. Un’ottima notizia per Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, poichè il colosso sta investendo in una tecnologia che farà qualcosa di diverso rispetto a quella attuale utilizzando materiali innovativi quali ceramica e schermi pieghevoli. Sono un miliardo di persone su sette al mondo che usa uno smartphone.