Tag: sosta

30 Luglio 2019 0

Questura Frosinone; Attività senza sosta, nove rimpatri di extracomunitari clandestini in dieci giorni

Di felice pensabene
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

FROSINONE – Negli ultimi dieci giorni del mese di luglio, l’Ufficio immigrazione della Questura di Frosinone ha espletato attività relativa all’espulsione di 9 cittadini extracomunitari clandestini sul territorio.

Alcuni dei soggetti colpiti dal decreto di espulsione, tutti con vari precedenti penali che vanno dall’associazione a delinquere allo spaccio di sostanze stupefacenti a reati contro il patrimonio, sono stati immediatamente accompagnati alla frontiera e imbarcati su voli verso la loro nazione di origine, altri accompagnati presso i centri di permanenza per il rimpatrio (CPR) in attesa di poter effettuare tutte le attività burocratiche finalizzate all’espulsione vera e propria.

Si tratta di cittadini del Gambia, Guinea Bissau, Albania, India e Argentina.

L’attività di controllo continua senza sosta.

4 Febbraio 2019 0

Cassino, tornano in azione i “mariuoli” notturni di ruote alle auto in sosta

Di felice pensabene

CASSINO – Brutta sorpresa questa mattina per un automobilista di Cassino. Sceso per prendere la propria auto,  come ogni giorno per recarsi al lavoro, ha dovuto constatare che durante la notte erano sparite le ruote.

I ladri, indisturbati, dall’oscurità della notte hanno avuto il tempo di sollevare l’auto con gli arnesi giusti, smontare le ruote complete e poggiare la vettura su dei sostegni.

Non è il primo nè l’ultimo episodio di questo genere di furto, probabilmente messo a segno da ignoti ai danni delle auto lasciate dai legittimi proprietari in sosta sotto le proprie abitazioni. Già in passato si sono verificati furti di ruote su cui indagano le forze dell’ordine, ma senza troppi risultati. Si tratta evidentemente di ladri esperti nel settore probabilmente provenienti da paesi limitrofi o da quelli campani. Quello di questa notte, commesso in via Tommaso Campanella, è l’ennesimo compiuto in quella zona.

Ma i furti si sono registrati anche in altre strade della Città Martire, via Virgilio, viale Dante, favoriti dalle ore notturne e dalla impossibilità di coprire un vasto raggio  di controlli delle vie cittadine.

F. P.

27 Novembre 2018 0

Calcio a 5 femminile: La sosta non fa bene alla bianconere, battute in casa dal Futsal Pontinia

Di felice pensabene

La sosta è diventata una sorta di maledizione per le bianconere del Vis Sora 07 C5 femminile, che nonostante l’impego, nella giornata della violenza sulle donne, non riescono a superare le colleghe del Futsal Pontinia

L’incontro era iniziato nei migliore dei modi, con le bianconere in attacco e le ospiti in difficoltà.

Erano le bianconere locali che al 6° minuto con una punizione dal limite passavano in vantaggio con un potente sinistro della solita Nocent Debora.

Subita la rete le ospiti iniziavano a macinare gioco rendendosi pericolose in diverse occasioni colpendo un palo al 17° ed impegnando più del dovuto l’estremo difensore locale Elisa Cencia.

Sul capovolgimento di fronte, Melania La Vecchia a seguito di un fallo subìto ha l’occasione per raddoppiare, ma la sfera sfiorava di pochissimo il palo.

Su rimessa del portiere ospite con un bel fraseggio le ospiti giungono al pareggio, con un tiro a mezza altezza che il portiere locale non riesce ad intercettare.

Con questo risultato si chiude la prima frazione di gioco

La seconda frazione di gioco inizia con le ospiti in attacco con diverse azioni che trovano sempre il portiere bianconero Elisa Cencia pronta a rintuzzare ogni occasione.

La reazione bianconera a questo punto non si fceva attendere ed al 3° minuto, con una bellissima azione con protagoniste Debora Nocent e Melania La Vecchia, arriva il nuovo vantaggio delle bianconere con la palla spinta in rete proprio da Melania La Vecchia.

Le ospiti a questo punto iniziano ad attaccare con insistenza e dopo vari tentativi al 10° pervengono al pareggio, meritato, con la palla infilata in rete dopo un favorevole rimpallo

A questo punto le bianconere iniziano ad attaccare con ed al 12° Melania La Vecchia a tu per tu con il portiere sciupa una ghiotta occasione per raddrizzare l’incontro.

Al 22° altra occasionissima per le bianconere con Francesca Cancelli che come era successo in precedenza sola davanti alla porta sparava sul portiere in uscita, sciupando un’altra occasione.

Quando tutto sembrava scivolare per un pareggio che andava stretto alle bianconere, arrivava la rete delle ospiti, con le locali tutte in avanti.

Nonostante l’impegno e la volontà di raddrizzare l’incontro, la partita si concludeva con il risultato di 3 a 2 per le ospiti, sancendo la prima sconfitta stagionale.

“Abbiamo giocato una partita a due facce, -questo è quanto commenta alla fine mister Di Poce- , abbiamo giocato un buon primo tempo, siamo passati per due volte in vantaggio, non siamo stati bravi però a concretizzare due grandi occasioni, una con Melania La Vecchia ed un altra con Francesca Cancelli. Le avversarie sono state brave a pareggiare per ben due volte ed a punirci a pochi minuti alla fine. Ora il cammino è ancora lungo cercheremo di fare tesoro di questi errori”.

10 Novembre 2018 0

Strisce blu: Dal 15 novembre riparte il servizio di sosta a pagamento. Elenco delle rivendite e delle tariffe

Di felice pensabene

CASSINO – L’assessore alla Sicurezza del Comune di Cassino, Emanuele Dell’Omo, comunica ai cittadini che a partire da giovedì 15 novembre 2018 verrà attivato il servizio di sosta a pagamento.

“Le tariffe orarie sono rimaste invariate rispetto al passato. I tagliandi/grattini potranno essere acquistati, dal 15 novembre, presso gli esercizi commerciali convenzionati.

Gli abbonamenti saranno rilasciati, invece, a partire da martedì 13 novembre presso l’Ufficio Piantone della Polizia Locae, dalle ore 15:00 alle ore 19:00. Le richieste di abbonamento devono essere presentate su appositi moduli corredati da documento di riconoscimento in corso di validità e di libretto di circolazione dell’auto in fotocopia.

Ulteriori informazioni potranno essere richieste al Comando Polizia Locale telefonando ai numeri 0776298350 e 0776298432”.

Le tariffe sono rimaste invariate, in particolare: PRIMI 15 MINUTI, sosta breve, GRATUITA 30 MINUTI 0,50 euro PRIMA ORA 1,00 euro ULTERIORE ORA 1,00 euro INTERA GIORNATA 12,00 euro PARCHEGGIO MULTIPIANO Via Di Biasio PARCHEGGIO INTERRATO Piazza Garibaldi 1,00 euro per l’intera giornata.

Per i cittadini residenti e con domicilio nelle aree interessate alla sosta a pagamento e per gli operatori che nelle stesse fasce hanno Ia propria attività professionale, commerciale, artigianale etc, la cui condizione deve essere documentata, è prevista la facoltà di forme di abbonamento alle seguenti condizioni: UN MESE = 10,00 euro UN ANNO = 100,00 euro

Per i cittadini residenti nel territorio comunale è prevista la facoltà di forme di abbonamento alle seguenti condizioni; UN MESE 12,00 euro UN ANNO 120,00 euro

Per i cittadini residenti al di fuori del territorio comunale ma esercenti una attività lavorativa nel territorio stesso, la cui condizione deve essere documentata, è prevista la facoltà di forme di abbonamento alle seguenti condizioni: UN MESE 30.00 euro UN ANNO 300,00 euro.

25 Settembre 2018 0

Aumento dei controlli contro la sosta selvaggio a Cassino, D’Alessandro: “Faremo il massimo”

Di Ermanno Amedei

CASSINO – “In questi giorni il corpo dei vigili urbani è impegnato in un ulteriore maggior presidio sul territorio comunale, nel rispetto di quel piano di organizzazione che il Sindaco, Carlo Maria D’Alessandro aveva chiesto al comandante facente funzione della polizia Municipale, Vincenzo Nardone e che è stato redatto e messo a regime di recente”.

Lo si legge in una nota del comune di Cassino.

“Il piano che mi è stato consegnato rispetta quelli che sono i principi di una buona amministrazione. – ha commentato nella stessa nota il sindaco D’Alessandro – Il controllo anche del traffico, come della sosta selvaggia è qualcosa di importante e necessario. Un’azione indispensabile fondamentale perchè garantisce maggior sicurezza a tutti quanti quei cittadini, la maggioranza, che si comporta in maniera corretta, senza creare alcun problema alla circolazione. Con l’inizio della scuola ci sono delle criticità negli orari di entrata e di uscita su cui stiamo cercando di lavorare e trovare delle soluzioni, ma serve anche la collaborazione dei cittadini. Al quale mi appello per andare verso un’unica direzione quella per garantire la sicurezza di tutta la comunità. C’è tantissimo da fare, poche sono le risorse pochi sono gli uomini a disposizione, ma è importante intervenire e cercare di fare il massimo con quello che si ha a disposizione. Tutto è migliorabile ma bisogna sempre fare i conti con le reali condizioni in cui si affrontano quotidianamente le criticità di una città con un flusso del traffico come quello di Cassino”.

Foto Repertorio

 

12 Marzo 2018 0

Si aggira con un cacciavite tra le auto in sosta: 20enne fermato e denunciato dalla Polizia

Di felice pensabene

CASSINO –  Gli agenti del Commissariato di Cassino, diretti dal vice Questore Alessandro Tocco, nel corso di servizi finalizzati al controllo del territorio, intercettano, nei pressi della Stazione, un giovane che, “armato” di cacciavite, si aggira tra le auto in sosta.

 

Il giovane è stato fermato ed identificato dagli agenti della volante per l’atteggiamento sospetto.

È un 20enne originario della Romania e residente a Napoli, per il quale scatta la denuncia.

Contestualmente gli è stata notificata l’ordinanza di rimpatrio emessa dal Questore di Frosinone e munito del Foglio di Via Obbligatorio.

 

 

17 Giugno 2017 0

Tentano furto di benzina tra mezzi in sosta a Frosinone, denunciati tre cittadini stranieri

Di felice pensabene

La collaborazione fra cittadini e Polizia di Stato si è rivelata determinante in questo caso, dal momento che proprio la segnalazione di un cittadino nel cuore della notte ha sventato il tentativo di furto da parte di tre extracomunitari e ne ha permesso l’arresto.

Un cittadino di fatto nota tre persone che, con fare sospetto, si aggirano tra le auto in sosta in un parcheggio privato nella zona alta del capoluogo frusinate. Decide quindi di segnalare il fatto al 113, con una telefonata alle 3.40. In pochi minuti due pattuglie della Squadra Volante raggiungono il luogo, al cui interno individuano da subito le tre persone segnalate.

Gli agenti si dispongono in maniera tale da bloccare i sospetti che, vistisi scoperti, accelerano il passo per guadagnare una via di fuga. Bloccati, vengono perquisiti e i poliziotti rinvengono un modesto quantitativo di cannabinoidi e attrezzi atti allo scasso.

I malviventi tentano delle giustificazioni che tuttavia si rivelano contraddittorie, così dopo un rapido controllo tra i mezzi pesanti in sosta, gli agenti rinvengono inoltre 6 taniche da 25 litri, destinate al trasporto della benzina che i tre intendevano rubare.

Accompagnati in Questura, vengono identificati e sottoposti ai rilievi fotosegnaletici e dattiloscopici, così un 23enne rumeno e due 19enni, un marocchino ed un egiziano, sono stati infine denunciati in stato di libertà per tentato furto.

Giulia Guerra

10 Maggio 2017 0

Cassino tra parcheggi creativi che diventano sosta selvaggia

Di Ermanno Amedei

Cassino – Dalla consueta doppia fila lungo viale Dante alle strisce pedonali occupate nelle diramazioni di Corso della Repubblica (e non solo): una vera e propria competizione al parcheggio più estroso.

Il prospetto quotidiano di Cassino si presenta come un mosaico di automobili mal incastrate tra le preziose strisce bianche e fantasiose serpentine di doppie file che si snodano dal cuore del centro abitato alle sue arterie più periferiche. Inoltre il nucleo cittadino concentra le sedi delle principali attività lavorative ed edifici pubblici quali scuole e strutture sanitarie che attirano non solo i residenti ma anche gli impiegati provenienti dalle zone limitrofe. È stato dunque necessario per gli automobilisti sviluppare la capacità di “inserire” le proprie vetture negli ambiti parcheggi a strisce bianche e gialle, ancor di più quella di destreggiarsi fra le insenature che offrono le stradine private e i rari spazi non soggetti a passo carrabile. Abilità in certi casi portata alla massima potenza, come la Panda avvistata poche settimane fa in via Lombardia, parcheggiata tra una Ford e una 500 L, con la parte anteriore rivolta al marciapiede. Molta fretta e un pezzo di puzzle scomodo, evidentemente, conficcato fra altri due per non perder tempo nel cercare il giusto incastro. Poco importa che il passaggio sia stato reso quasi impraticabile per ore.

D’altronde si sa, in tempi di crisi è fondamentale risparmiare anche i 50 centesimi delle strisce blu, ed evitare inoltre il pagamento dell’abbonamento che consente di parcheggiare tranquillamente su quelle gialle.

Autovetture posteggiate davanti ai cancelli, all’entrata di viali privati, sulle strisce pedonali, innanzi le scuole, saranno pertanto scusate dai pedoni e dai privati cittadini perché in tempo di guerra – è il caso di dirlo – ogni buco è trincea.

Giulia Guerra

13 Aprile 2017 1

Cassazione: sosta abusiva in area disabili ora scatta anche il reato di violenza privata

Di felice pensabene

Roma – Occupare il parcheggio riservato espressamente a persona disabile, d’ora in avanti rientrerà nel reato di violenza privata. Lo ha stabilito una sentenza della Corte di Cassazione n. 17794/17 depositata lo scorso 7 aprile. Quando lo spazio per il parcheggio è espressamente riservato ad una determinata persona affetta da disabilità, alla generica violazione della norma sulla circolazione stradale si aggiungerà, l’impedimento al singolo cittadino a cui è riservato lo stallo di parcheggiare lì dove solo a lui è consentito lasciare il mezzo. Pertanto, colui che mette in atto tale condotta è punibile per il reato di cui all’art. 610 c.p., ossia per violenza privata. Così si è espressa la Corte di Cassazione. La pronuncia della Corte nasce dalla condanna di un automobilista emessa dal Tribunale e confermata dalla Corte d’Appello di Palermo.  Quest’ultima, infatti, confermava la sentenza del Tribunale che condannava l’imputato in quanto colpevole di aver parcheggiato la propria autovettura in uno spazio riservato alla persona offesa affetta da gravi patologie, impedendole così di utilizzarlo fino alla rimozione della sua autovettura. L’imputato aveva promosso ricorso per cassazione. I Giudici di legittimità, però, hanno ritenuti sussistenti, nel caso di specie, sia l’elemento soggettivo che quello oggettivo del reato. In particolare, affermano che «quando lo spazio per il parcheggio è espressamente riservato ad una determinata persona, per ragioni attinenti al suo stato di salute, alla generica violazione della norma sulla circolazione stradale si aggiunge l’impedimento al singolo cittadino a cui è riservato lo stallo di parcheggiare lì dove solo a lui è consentito lasciare il mezzo». In tal senso, si ritiene sussistente l’elemento oggettivo. Non solo, nella fattispecie, l’imputato ha preso visione della segnaletica e ha volutamente scelto di lasciare l’autovettura in un posto riservato ad una specifica persona, impedendole, in tal modo, di parcheggiare nello stesso spazio e lasciandovi l’autovettura fino al giorno successivo.

La condotta messa in atto dall’imputato integra, quindi, il reato di violenza privata. Pertanto, la Suprema Corte rigetta il ricorso e condanna la ricorrente al pagamento delle spese processuali.

F. Pensabene

foto repertorio

4 Febbraio 2017 0

Controlli senza sosta a mercato stazione ferroviaria sale scommesse di Cassino

Di Ermanno Amedei

Cassino – Mercato e attività commerciali di Cassino oggetto di controlli da parte della polizia. Gli uomini del vice questore Alessandro Tocco, hanno esteso le verifiche dai luoghi dello spaccio di ieri sera, al mercato e ai centri di scommesse di questa mattina. Oltre al personale del locale Commissariato sono scesi in campo le pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine Lazio dotate del noto sistema “Mercurio”, piattaforma tecnologica per il controllo automatico delle targhe.

L’attività di Polizia ha riguardato il centro cittadino, lo scalo ferroviario, le aree periferiche nonché il mercato settimanale.

Nel corso di tale attività sono state identificate 79 persone, controllato 881 veicoli (di cui 848 con sistema Mercurio), elevate 2 contravvenzioni per violazione delle norme del Codice della Strada e controllato 4 esercizi commerciali.