Giorno: 16 aprile 2009

16 aprile 2009 0

Calcio e solidarietà, il Cassino si prepara per incontrare il Manfredonia

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Amichevole a ranghi misti senza alcuno “sparring partner” per la rosa agli ordini del tecnico Enzo Patania. Gli azzurri, infatti, dopo essere stati divisi in due squadre, si sono cimentati in una sorta di sfida a campo ridotto, basata specialmente su scambi veloci e sostenuti. Il programma di domani venerdì 17 aprile vedrà la rosa cassinate impegnata nel consueto allenamento pomeridiano, principalmente impostato sul lavoro atletico e di rifinitura. Casoli e Mezgour hanno lavorato a parte ma, secondo le prime impressioni dello staff medico, saranno regolarmente in campo contro i dauni. Proseguono le iniziative di beneficenza in vista della sfida di domenica. Durante l’intervallo, comunica la responsabile marketing Debora Di Mascio, verrà estratto a sorte, tramite biglietto d’ingresso, il fortunato vincitore di un pallone da gara autografato dalla rosa azzurra. I biglietti, intanto, continuano ad essere in prevendita. Prezzi popolari: 5 euro il corrispettivo necessario per accedere alle Tribune Laterali mentre bisognerà versare 10 € per assistere alla sfida contro i dauni dalla Tribuna Centrale. La società del presidente Murolo verserà l’intero incasso ricavato da questa partita a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto dell’Abruzzo. Per capitalizzare al massimo questa campagna, eccezionalmente (quindi solo per questa partita) anche le donne dovranno essere munite di biglietto. La campagna per l’accesso gratuito riservato al gentil sesso sarà comunque valida nelle ultime due partite della stagione. I biglietti sono disponibili presso: BAR ITALIA; BAR ARGO; AGIP CAFE’ di Via Casilina Sud; BAR LUCIANO; BAR NIMERI; TABACCHI TERILLI; BAR LUCIANO; BAR VETICHE; PIZZERIA FRIENDS (Sporting Club).

16 aprile 2009 0

Va per asparagi e si rompe la noce del collo

Di redazione

Va per asparagi e rimane gravemente ferito cadendo in in dirupo. E’ accaduto martedì ad un 70enne di Aquino, appassionato cercatore dei prelibati asparagi. Ne aveva raccolti molti ma, ad un certo punto deve aver messo un piede in fallo ed è caduto per alcuni metri in una scarpata. Nel ruzzolare ha battuto la nuca su una pietra e, per questo, pur riuscendo a tornara a casa da solo, è stato accompagnato in ospedale a Cassino dove i sanitari, dopo un attento esame radiodiagnostico, hanno riscontrato le lesioni in alcune vertebre. Per questo è stato trasportato d’urgenza all’Umberto Primo di Roma dove resta ricoverato e sotto attenta osservazione.

16 aprile 2009 0

“Quattro passi sulla linea Gustav”

Di redazione

Si svolgerà sabato 18 e domenica 19 aprile la ottava edizione di “Quattro Passi sulla Gustav” organizzata dall’Associazione Battaglia di Cassino, Centro Studi e Ricerche. Ad annunciarlo il Presidente Avv. Roberto Molle; “quest’anno sarà una edizione speciale in quanto ricorre il 65 anniversario della Battaglia di Cassino. I partecipanti, numerosi da ogni parte d’Italia ed anche dall’estero, visiteranno i luoghi più significativi della 4 Battaglia di Cassino nel maggio 1994”. Il sabato si andrà alle valde del Monte Maio e Cerasola, sopra Vallemaio, con la guida del Geom. Bruno Fargnoli, Presidente dell’Associazione Giudice Giovanni da Vallefredda; luoghi dell’attacco delle truppe coloniali Francesi, che si macchiarono di gravi violenze sulla popolazione civile. Il pomeriggio una interessante visita a Sant’Apollinare presso la Villa del Cav. Antonio Di Cicco, dove fu anche alloggiato un comando del Generale Kesserling. La domenica, invece, una escursione sui luoghi dove si immolò il Corpo di Spedizione Polacco, alle spalle dell’Abbazia di Montecassino. Per il programma completo e per le iscrizioni sito www.dalvolturnoacassino.it

16 aprile 2009 0

Vedono i finanzieri e scappano abbandonando la droga

Di redazione

Probabilmente quella era la panchina che gli spacciatori adoperavano come bancarella per vendere la droga dato che, un gruppo di giovani, ieri pomeriggio, alla vista dei finazieri, si sono dati precipitosamente alla fuga. I militari in servizio hanno quindi perlustrato la zona e, sotto la panchina, hanno trovato alcune dosi di hashish ed uno spinello, scoprendo così il motivo di tanta fretta: evidentemente il gruppetto era lì per vendere le dosi. Lo stupefacente è stato sequestrato in attesa di dare un nome ai giovani spacciatori. Nell’ambito dello stesso piano di controllo, in una zona periferica del Comune di Cervaro, i militari di Cassino hanno rinvenuto all’interno di una vettura condotta da un giovane cassinate un quantitativo di sostanza stupefacente del tipo marijuana destinato al consumo personale. In applicazione della vigente normativa sugli stupefacenti i militari operanti hanno segnalato il giovane in questione al Nucleo Tossicodipendenze della Prefettura di Frosinone, provvedendo al ritiro della patente di guida, poiché all’atto dell’accertamento della violazione, aveva la diretta ed immediata disponibilità di un’autovettura.

16 aprile 2009 0

Lettori scatenati sulla vicenda del sindaco Roscia

Di redazione

I commenti agli articoli relativi al terremoto politico (ed anche sociale) causato dalla condanna del sindaco Roscia ha generato una serie di velenosi batti e ribatti tra sostenitori del’ex primo cittadino e avversari. Un termomentro che indica come la “piazza” pontecorvese stia reagendo al fatto giudiziario senza precedenti nella città fluviale. Dalle testimonianze lasciate dai lettori si evince che a Pontecorvo sembra essersi innescatra anche una rivoluzione culturale che coinvolge la gestione della “cosa” pubblica. E’ scontro infatti tra chi sostiene che la città è in decadimento a causa della cattiva amministrazione, e chi, invece, sostiene che il mancato sviluppo sia stato causato dalla gente incapace di proporre. Ma, ancora prima, qualcuno si interroga sulla “giustificabilità” di trarre benefici, a maggior ragione se si è sindaco, nel momento in cui questi vengono proposti spontaneamente. Invitiamo i lettori a continuare il confronto mantenendo un profilo alto, cioè senza offendere gratuitamente, o insinuando fatti o cose non comprovate da condanne. Ricordiamo che il sindaco Roscia, oggi dimissionario, è stato condannato in primo grado a sei anni di galera e all’interdizione dai pubblici uffici. Ricordiamo anche che non si è colpevoli fino al terzo grado di giudizio, ma ricordiamo anche che sul primo cittadino è in corso un altro procedimento giudiziario, per molti aspetti simile a quello dal quale è scaturita la condanna.

16 aprile 2009 3

Prima assise senza Roscia, opposizione all’attacco

Di redazione

Primo consiglio comunale di Pontecorvo dopo le dimissioni del sindaco Riccardo Roscia. Ieri l’assise civica si è riunita per discutere di bilancio e aliquote addizionali Irpef e Ici. La discussione, però, si è concentrata solo sulla condanna dell’ormai ex primo cittadio a sei anni di reclusione e sulle sue successive dimissioni. Nel corso del consesso civico è stato registrato un fortissimo attacco dall’opposizione consiliare nei confronti della maggioranza. Durante il dibattito i vari esponenti di minoranza hanno sottolineato l’inutilità di approvare il bilancio di un consiglio che “tra venti giorni non esisterà più”. Molte le persone che hanno partecipato al consiglio comunale. L’opposizione ha esortato tutti i membri dell’amministrazione a “dimettersi subito e tornare tutti a casa”. Il commissario prefettizio, intanto, dovrebbe arrivare nei primi giorni di maggio. Stando a quanto prevede il regolamento, infatti, Roscia ha ancora a disposizione due settimane per ritirare le proprie dimissioni.

16 aprile 2009 0

Barista rapinata alla chiusura del locale

Di redazione

Ha spettato che chiudesse il bar, si è nascosto in un angolo buio e, poco prima che la donna entrasse nella sua auto, le ha puntato un coltello e l’ha rapinata. E’ accaduto martedì sera in viale Enrico De Nicola a Cassino. Vittima della rapina è la proprietaria del Bar Peter Pan che, dopo aver chiuso la serranda del suo locale, stava tornando a casa. Il rapinatore aveva il viso scoperto, parlava con un accento da straniero ed era armato di un coltello. La barista ha dovuto consegnare l’intero incasso della giornata, circa 1300 euro, l’orologio e un anello. Il malvivente, poi, si è dileguato scappando a piedi. Alla donna non è rimasto altro da fare che citofonare al vicino Commissariato di polizia e chiedere aiuto. Le ricerche, ad oggi, noin hanno ancora dato esito.

16 aprile 2009 7

Si schianta con la moto, grave un 22enne

Di redazione

Un ragazzo di 22 anni è rimasto gravemente ferito martedì sera a Piedimonte San Germanoi in seguito ad un terribile incidente stradale. Il giovane, in sella alla sua potente moto, si è schiantato contro un’automobile riportando politraumi su tutto il corpo. Trasportato d’urgenza in ospedale a Cassino Carmine D. V. è stato operato e i medici gli hanno asportato la milza. Poi è stato trasferito in elicottero a Roma dove è mantenuto in coma farmacologico. Il 22enne era rientrato da poco a casa e aveva deciso di fare un giro in moto. L’incidente è avvenuto a poca distanza dalla sua abitazione.