Giorno: 3 ottobre 2009

3 ottobre 2009 0

La “musica taroccata” della camorra, maxi sequestri di dvd e cd

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Dai laboratori di masterizzazione campani gestiti dalla camorra, al grande mercato del falso di Roma, passando per Cassino (Fr); è la filiera dei traffici illegali di cd e dvd contenenti gli ultimi successi cinematografici e musicali nazionali ed internazionali. Una filiera la cui prova di esistenza è stata nuovamente fornita dal maxi sequestro effettuato dalla guardia di finanza di Cassino sul tratto autostradale che attraversa la città. Gli uomini delle fiamme gialle l comando del maresciallo aiutante Rossano Cardella e coordinati dal capitani Vincenzo Ciccarelli,, memntre erano impegnati in un servizio di controllo della rete autostradale, hanno notato una Lancia Y sfrecciare in direzione nord. L’hanno quindi inseguita, fermata e perquisita trovando, occultati sotto i sedili e nel bagagliaio, ben 4 mila pezzi tra cd e dvd evidentemente contraffatti. Sono così scattate le manette ai polsi dell’uomo camp’ano che era alla guida dell’auto e il sequestro del materiale diretto sicuramente a rifornire il mercato parallelo della Capitale.

3 ottobre 2009 0

Consegnati i primi 100 abbonamenti gratuiti per under 25

Di redazione

Presso l’ufficio dell’Assessorato ai Trasporti del Comune di Cassino, nei giorni scorsi è avvenuta la consegna dei primi 100 abbonamenti relativi ai trasporti regionali e locali gratuiti per i ragazzi residenti nella Regione Lazio, con un’età compresa tra i 10 e i 25 anni. Con un provvedimento contenuto nella delibera di Giunta Regionale n. 401 dello scorso 29 maggio, la Regione Lazio ha inteso agevolare i ragazzi under 25 con l’esenzione al pagamento del servizio di TPL, nel percorso tra il comune di residenza ed il luogo di studio o di lavoro, anche se questo si trova in regioni limitrofe. Tale provvedimento è erogato mediante la formazione di un apposita graduatoria basata unicamente sul reddito ISEE che non dovrà superare i 20 mila Euro all’anno e che a parità di reddito varrà la data di presentazione della domanda. In città le ditte interessate all’esenzione del pagamento del servizio di trasporto pubblico locale sono la ditte “Autoservizi Luigi Magni e Figli S.r.l”, e “Autolinee eredi di Mastrantoni Rocco” titolari entrambe del servizio di TPL a Cassino. Il “Provvedimento Regionale” che ha riscosso un immediato consenso tra i cittadini del territorio, soprattutto per le famiglie a reddito più basso, avrà durata sino al 31.12.2009 salvo un eventuale proroga dello stesso, anche per il biennio 2010/2011. La consegna dei primi cento abbonamenti ai giovani aventi diritto all’esenzione è avvenuta alla presenza dell’assessore Attività Produttive e Polizia Municipale, arch. Mastronardi Giulio e del consigliere comunale Salvatore Secondino. Il fondo regionale non è ancora esaurito per cui i giovani che hanno i requisiti per accedere all’abbonamento gratuito possono rivolgersi all’assessorato Trasporti, responsabile del procedimento il funzionario Federico Saggese, telefono 0776 298325.

3 ottobre 2009 0

Ambiente, solo operazioni di facciata

Di redazione

Non si taglia un albero per metterne al suo posto uno più bello e di maggior valore. L’ambiente non è il salotto di casa nostra; eppure la frequentazione con ambientalisti di associazioni con altisonanti nomi come quello della rimpianta paladina dei gorilla avrebbe dovuto far acquisire al neo assessore all’ambiente delle conoscenze e sensibilità nuove. Forse non è informato che il decespugliatore viene usato per rapare a zero zone ripariali di assoluta iportanza per il microhabitat? Piantiamo gli aberi dove vi è spazio e non vergogniamoci del brutti alberi purché siano sani e non pericolosi. Vegogniamoci invece che una villa comunale di Cassino e il parco del Gari sono sotto mantenuti; vergogniamoci invece che bambini ed adulti debbano fare pipì nelle fratte perchè i bagni esistenti non sono stati mai allaciati alla vicina fogna… che vergogna; e facciamo operazioni di facciata. Piantare un albero è ua cosa bella ma dovrebbe essere la ciliegina sulla torta dopo che si sia risolto il problema delle case che scaricano nelle sorgenti… già quello non si vede e l’allaccio non potra essere oggetto di vanto perchè atto dovuto e mai effettuato da alcuna amministrazione. Cose da altro mondo? cordial saluti dott.Angelo Spallino – Italia Nostra Cassino

3 ottobre 2009 0

In viaggio sul treno con un’ascia in tasca

Di redazione

Le stazioni dei treni sono importanti porte di accesso ad ogni città e quella di Cassino non fa eccezione. Ecco perché è fondamentale il filtro che la polizia ferroviaria fa sui treni e, in particolare, proprio alla stazione. In questi giorni sono diversi gli interventi effettuati dagli agenti agli ordini del sostituito commissario Marisa Di Fruscio e coordinati dall’ispettore superiore Giovanni Visco. In particolare sono stati fermati due giovani tossicodipendenti residenti ad Avezzano trovati in possesso addirittura di un’ascia. La loro presenza era stata segnalata quando i due erano ancora sul treno che dalla Campania si dirigeva verso Roma. Scesi dal treno, gli agenti li hanno fermati mentre tentavano di mischiarsi ai pendolari ma sono comunque stati individuati e portati negli uffici della Polfer. E’ stato lì che, durante la perquisizione, uno dei due è stato trovato armato di un’ascia. Ha detto che l’aveva comprata per tagliare la legna ma gli agenti non gli hanno creduto e lo hanno denunciato per porto di arma da taglio illegale e il magistrato della procura di Cassino, Carla Canaia, ha convalidato il sequestro. Sempre in questi giorni e sempre gli stessi agenti impegnati in un servizio di controllo sui treni, hanno identificato due rumeni di 27 e 32 anni. Il 27enne, residente a Roma, era ricercato dalla polizia giudiziaria capitolina per notificargli l’ordinanza di misura cautela di allontanamento dalla sua abitazione perché indagato per maltrattamenti in famiglia. La moglie ed il figlio, infatti, lo hanno denunciato per le continue violenze subite in casa. Il suo compagno di viaggio, invece, è stato denunciato per inottemperanza ad un decreto di espulsione dall’Italia per ben cinque anni, emesso per motivi di sicurezza.

3 ottobre 2009 0

Aquino europea, via al “Meraviglioso mondo dell’Universo”

Di redazione

Parte da Aquino, Parco Bosco dell’Immaginario l’iniziativa socio-culturale “ Il Meraviglioso Mondo dell’Universo”. L’Associazione SAMANTA ancora una volta protagonista di un evento a largo respiro il cui impatto territoriale è, come al solito capillare. Lo scopo del progetto è quello di coinvolgere ragazzi stranieri provenienti da più nazioni e quelli italiani, per favorire lo studio ed il confronto sulle tematiche dell’Astronomia, creando momenti di aggregazione, anche al fine di poter verificare la “ diversità” di pensiero e di comportamenti e per porre le basi per “ accogliere” nel proprio cuore, oltre che nei propri pensieri, la “ Terra” e “ l’Uomo”. L’iniziativa, destinata a giovani di età compresa dai 16 ai 21 anni, vede come protagonisti giovani stranieri provenienti dalla Polonia, dalla Slovacchia, dalla Francia, dalla Germania, dalla Spagna, dal Kurdistan, dall’Afghanistan, dall’Egitto , dal Bangladesch e giovani italiani, tra cui studenti appartenenti all’IPSIA, all’I.S. “ S. Benedetto”, al Liceo Pedagogico di Cassino, al 1° Circolo Didattico di Pontecorvo, all’Istituto Comprensivo di Aquino. Di alcuni di loro si conoscono già alcuni nomi dei ragazzi provenienti dalla Polonia: JUSTYNA CECEK, JUSTYNA KOMENDA, KRZYSZTOF MUSZYNSKI, LUKASZ DOMAGALA, saranno accompagnati dal Presidente del Distretto di MIECHOW, MIECZYSLAW BERTEK , dal docente JAROSLAW SZAREK e dall’interprete IWONA UCHTO. Responsabile della Struttura di provenienza MARIA PASCHEK, vice ZOFIA PIECHOWICZ. Si è in attesa di altri 3 nominativi di ragazzi provenienti dalla stessa Polonia e di quelli delle altre Nazioni che hanno aderito. I primi ragazzi italiani che hanno dato adesione al progetto e si confronteranno con quelli stranieri sono: CANCANELLI SIMONE, DANELLA ALEX, DANELLA EMANUELE, VIZZACCARO ROBERO, DE PHILIPPIS GIOVANNI, DI STASIO PAOLO, IANNATTONE MARCO, MURRO BERNARDO, RENZI MORGAN, MARANDOLA IVAN, tutti studenti dell’IPSIA di Cassino, la cui dirigente è INA GLORIA GUARRERA. Ci sono poi i volontari Marco Ferdinandi, Paola Marsella, Tiziana Costa, Vittoria Sangermano, Benedetto Pulcini, D’Amata Florin, Elisabetta Caporuscio , Margherita Franco, Alessandro Mariani, che si occuperanno, insieme alla responsabile dell’Associazione, Lucia Bellini, di tutta l’organizzazione. Intanto si è in attesa di conoscere i nominativi appartenenti ad altri partecipanti, stranieri ed italiani, in via di individuazione da parte dei referenti Padre TOMAS LESNAKM, francescano, Giovanna Mattia, Maria Magliulo, Lucia Ciafrone, Giovanna D’Alisa, che hanno già dato adesione certa . I partecipanti stranieri alloggeranno presso il Convitto annesso all’Istituto Agrario “ S.Benedetto” di Cassino, il cui Dirigente Scolastico è FRANCO TOCCO. Da lì proverranno anche altri ragazzi che parteciperanno al progetto. Il programma, in via di allestimento, prevede incontri, dibattiti, escursioni. Il 23 ottobre, sarà presente L’On. Antonello Iannarilli che porgerà i saluti al Presidente del Distretto di MIECHOW, ai ragazzi partecipanti, ai bambini del 1° Circolo di Pontecorvo, diretto da Marialuisa Lungo , ai bambini e ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Aquino, diretto da Lucia Di Ruzza . Tutti saranno protagonisti indiscussi di performance riguardanti l’Universo, sul palcoscenico del Parco Bosco dell’Immaginario.

3 ottobre 2009 0

Messina, una tragedia annunciata. Bilancio pesantissimo e ancora provvisorio

Di redazione

18 morti, 80 feriti, 400 sfollati ma il bilancio della catastrofe di Messina è destinato a crescere per via delle 30 persone ancora disperse. Sono i numeri della sconfitta dell’uomo che tenta di prevaricare la natura. E sì, perché ieri Bertolaso, il sottosegretario alla protezione civile e anche il presidente Napolitano lo hanno detto a chiare note: non si possono costruire case o comunque strutture che non permettono il normale deflusso delle acque laddove non è sicuro farlo. Sembra questa la spiegazione più semplice del drammatico disastro avvenuto in seguito alle forti piogge cadute sul messinese, tra i comuni di Briga Marina, Giampilieri, Molino e Scaletta Marea nella notte tra giovedì e venerdì. Intanto i soccorritori continuano a scavare tra le macerie delle case crollate e nelle montagne di fango e detriti accumulati dalle acque, la speranza è di trovare sopravvissuti. Molte zone sono isolate per via dei detriti accumulati sulle vie di comunicazione. Intanto continua a piovere e il rischio frane rallenta l’opera dei soccorritori che, grazie agli elicotteri dell’esercito, stanno mettendo a sicuro le popolazioni.