Quando la solidarietà vince: consegnata l’automobile a Vincenzo Caianello

17 febbraio 2010 0 Di redazionecassino1

Da oggi Vincenzo, 24 anni, costretto sulla sedia a rotelle da un tragico incidente stradale, potrà guardare al futuro con una speranza in più. Grazie ai fondi raccolti tramite varie iniziative benefiche è stata acquistata un’auto FIAT DOBLO’ 1.3 MULTIJET 16V appositamente modificata nell’accesso posteriore in modo da permettere a Vincenzo di muoversi molto più agevolmente sia per raggiungere i centri di riabilitazione motoria sia per partecipare ad una vita sociale attiva che fino a ieri un destino avverso sembrava volergli negare. La gara di solidarietà è iniziata il 14 novembre scorso con la partita di calcio ‘Tutti in campo per Vincenzo’, che ha visto contrapporsi sul tappeto verde la squadra della Nazionale Italiana Attori e l’80 RAV ROMA di Cassino. L’incontro calcistico ha prodotto numeri al di là delle aspettative: oltre 2000 spettatori presenti, 3.500 biglietti venduti e ben 17.785,00 Euro d’incasso complessivo. Ulteriori contributi benefici hanno permesso il raggiungimento della quota finale necessaria per l’acquisto della vettura che al costo di listino risulta del valore di Euro 20.565,00. Cifra a cui va aggiunta l’ulteriore costo di Euro 5.700,00 per  l’installazione della speciale pedana posteriore. La partecipazione dei cassinati è stata encomiabile. La sede dei locali parrocchiali della chiesa di S. Antonio si è trasformata in un attivissimo quartier generale da cui si irradiavano decine di ragazzi accomunati da un unico obiettivo: sensibilizzare il territorio e raggiungere la meta prevista. E oggi con la consegna dell’auto a Vincenzo possiamo affermare senza ombra di dubbio che la battaglia è stata vinta! L’elenco delle persone che si sono spontaneamente mobilitate per ottenere questo encomiabile risultato è davvero lunghissimo. Ricordiamo i responsabili del progetto: Carolina Grimaldi, Don Benedetto Minchella e Luciana Di Martino. Affiancati dall’adesione spontanea e partecipe del famoso attore Sebastiano Somma, del Ten.Col. Cortellessa, della signora Manuela Papa della concessionaria Ecoliri e di un gruppo di suoi amici. Non ultimo si è aggiunto il contributo significativo della Fiat, che ha accordato uno specialissimo sconto vista la finalità dell’acquisto. Don Benedetto ricorda con commozione le parole di Madre Teresa “Se non puoi essere il mare, sii una goccia!” Ed è grazie all’infinità di piccole gocce che in tanti hanno versato in questo mare di solidarietà che la vita, ancora una volta, ci ha mostrato il suo senso più profondo: condividere le gioie e le sofferenze con i nostri compagni di cammino.