Giorno: 14 marzo 2010

14 marzo 2010 1

Legambiente organizza “Scuole Pulite”, genitori e alunni a migliorare la vivibilità delle aule

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Sabato 13 marzo presso la scuola primaria “Rocco Carabba” del 2° Circolo Didattico di Lanciano (Ch), si è svolta l’iniziativa “Nontiscordardimè Operazione scuole pulite” finalizzata a rendere più accoglienti e vivibili gli spazi esterni ed interni della scuola. La manifestazione è stata possibile grazie alla collaborazione tra scuola, Legambiente, Comune di Lanciano (Assessorati all’ambiente, alla cultura e istruzione e all’edilizia scolastica). Genitori, alunni, volontari e insegnanti,fin dalle prime ore del mattino sono stati impegnati nella tinteggiatura delle pareti interne della scuola, nella realizzazione di murales sotto il coordinamento della pittrice Nicoletta de Luca, nella pulizia di vetri, caloriferi, infissi, nella coltivazione dell’orto, nella realizzazione di cartelloni e slogan per abbellire le pareti delle aule. Gli assessori Manlio D’Ortona e Paolo Bomba in rappresentanza del Sindaco e dell’amministrazione Comunale di Lanciano, il presidente di Legambiente Lanciano Paola Marrollo, hanno seguito da vicino i lavori, complimentandosi con i genitori, i bambini e gli insegnanti per i risultati conseguiti: tutte le zoccolature sono state tinteggiate con colori vivaci, gli spazi esterni ed interni puliti adeguatamente, le piante messe a dimora… con l’impegno sia dell’amministrazione Comunale che della Dirigenza della scuola di continuare a collaborare per far sì che i bambini possano vivere in ambienti puliti ed accoglienti. In questa giornata, grazie ad un costruttivo raccordo interistituzionale e all’impegno di tutti è stato possibile dare un concreto esempio di cittadinanza attiva.

14 marzo 2010 0

Guasti tecnici e disagi di ogni genere sulla tratta ferroviaria Pescara Termoli, il racconto dei pendolari

Di redazione

Disagi a non finire per i pendolari della tratta ferroviaria Pescara Termoli. ha fatto la cronaca di una giornata passata sul treno. Ecco cosa è accaduto tra venerdì e sabato. “In questi ultimi tre mesi purtroppo – scrive Aurora – sono proseguiti ripetutamente i disservizi nell’ambito del trasporto ferroviario regionale. In particolare nei collegamenti dei treni regionali nella tratta da Termoli a Pescara e viceversa. Già ieri, nel primo pomeriggio, il treno regionale in partenza da Pescara centrale a Termoli, è partito dalla città abruzzese con circa 40 minuti di ritardo causa sostituzione del materiale rotabile non efficiente. Stamane alla stazione di Termoli vi è stata l’apoteosi dell’inefficienza del materiale rotabile a disposizione tra le due città adriatiche. Il treno in partenza delle ore 04,55 per Pescara (gestore Sangritana) è rimasto fermo per guasto nella tratta tra Termoli- Montenero. Il treno successivo in partenza sempre per Pescara delle ore 05,55, come se non bastasse, ha presentato grossi problemi di attivazione nel collegamento elettrico-aereo e quindi è stato soppresso. Il terzo convoglio, successivo ai primi due, che era finalmente pronto sul binario numero 4 per Pescara delle ore 06,38 e, bisogna dirlo, stranamente funzionante, su disposizioni della centrale operativa di Bari veniva inviato in socccorso del treno delle ore 04,55 fermo sulla linea ferroviaria ed in avaria da circa 90 minuti. Pertanto tra lo sconcerto ed i reclami dei lavoratori pendolari e vari studenti, il treno è stato fatto partire ‘in missione di soccorso’, obbligando i pendolari pronti per la partenza alla volta di Pescara, a scendere dal treno in attesa di eventuali altre soluzioni e nella generale incertezza di tale situazione. Dopo l’odissea infinita di problemi, disagi, disservizi, rabbia ed imprecazioni di ogni tipo quest’ultimo treno è partito alla volta di Pescara con circa 40 minuti di ritardo. Alcuni lavoratori pendolari si sono visti costretti, dopo reclami e lamentele presso il locale ufficio movimento della stazione,a salire sul treno Intercity in partenza alle ore 07,17 per Pescara che naturalmente non effettua fermate intermedie (tranne San Salvo-Vasto) fino a Pescara. Bontà sua Trenitalia si è attivata a non addebitare il supplemento di tale servizio ai pendolari che hanno accettato tale soluzione di viaggio altrimenti sarebbe stato il colmo e si sarebbe sfiorata la protesta generale! Insomma la tratta ferroviaria Termoli-Pescara è una vera e propria vergogna. Le inefficienze sono quasi all’ordine del giorno ed i pendolari costretti a viaggiare in treno sono allo stremo della sopportazione”.

14 marzo 2010 0

Sbanda con la moto, 28enne perde la vita

Di admin

Altro terribile incidente sulla strada statale 6 a San Pietro Infine (Ce). Questa mattina poco prima di mezzogiorno a perdere la vita è stato un giovane centauro isernino. Il 28 enne era uscito per trascorrere una domenica a bordo della sua moto con un gruppo di amici che condividono la stessa passione per le due ruote. Per cause al vaglio dei carabinieri della stazione di Mignano Montelungo il centauro ha perso il controllo del mezzo finendo contro i pali metallici della segnaletica stradale. L’impatto è stato fatale. Inutile l’intervento di due ambulanze giunte da Venafro e Vairano Patenora.

14 marzo 2010 0

Regionali 2010 / Folla oceanica per Mario Abbruzzese a Cassino

Di admin

Una folla oceanica ha accolto il candidato alle elezioni regionali, Mario Abbruzzese, che nella serata di sabato scorso, all’interno del ristorante “Rubino” di Cassino, ha incontrato, poco dopo le ore 20, cittadini e simpatizzanti del Popolo della Libertà, provenienti dalla popolosa frazione di Sant’Angelo in Theodice e da tutto il cassinate. Oltre trecentocinquanta le persone che hanno preso parte all’appuntamento politico-elettorale, promosso dai consiglieri comunali Aldo Diodati e Salvatore Secondino, fra i massimi sostenitori della candidatura di Mario Abbruzzese al Consiglio regionale del Lazio. E’ stato lo stesso Diodati a presentare il candidato del Pdl, impegnato in una serratissima campagna elettorale che terminerà con il voto del 28 e 29 marzo prossimi. “Mario è il candidato giusto al posto giusto, ed è espressione del nostro territorio – ha detto il consigliere Diodati ai presenti, che hanno accolto l’arrivo dell’esponente pidiellino con uno scrosciante applauso -. Abbruzzese, e non sono solo io ad affermarlo, in questi giorni ha ricevuto dai tanti amministratori della provincia che ha incontrato attestati di stima e fiducia per le sue capacità manageriali e politiche, che ha dimostrato ampiamente di avere per poter ricoprire un incarico strategico come quello di consigliere regionale. Il nostro territorio, tutto l’elettorato, deve pensare che l’elezione di Mario Abbruzzese può rappresentare una grande opportunità di crescita per tutti. A lui – ha concluso Diodati – va tutto il nostro sostegno. Continueremo a girare casa per casa per raccogliere il massimo dei consensi per mandare l’amico Mario al governo della Regione Lazio”. Abbruzzese ha ringraziato tutti i presenti per il calore e gli attestati di stima e di fiducia. “I miei impegni per lavoro, sviluppo, sanità, infrastrutture, hanno il valore di un “contratto” serio con gli elettori – ha affermato Mario Abbruzzese -. Creare lavoro è la mia priorità assoluta. E’ necessario pensare a uno sviluppo, non costruito esclusivamente sulle grandi industrie, che pure devono essere incentivate e sostenute, ma anche sul turismo, sui servizi, e soprattutto sulle micro e le piccole e medie imprese, perché sono quelle veramente capaci di creare uno sviluppo duraturo e nuovo lavoro sul nostro territorio. Noi del Popolo della Libertà garantiamo la massima attenzione nel rafforzare la competitività del territorio e per promuovere le politiche nazionali e dell’Unione Europea a favore delle Pmi di tutta la Regione Lazio. Solo se ripartono le nostre imprese ci sarà nuova occupazione nella nostra terra”. Alla riunione santangelese hanno partecipato anche gli assessori di Cassino Franco Evangelista, Giuseppe Sebastianelli e Carmelo Palombo, e l’eurodeputato Pdl, Alfredo Pallone.