Giorno: 18 aprile 2010

18 aprile 2010 0

Basket Cassino, la Longo&Pagano supera la Fortitudo Roma

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

La Longo&Pagano chiude con una bella vittoria tra le mura amiche l’ultimo turno della regular season, a farne le spese la seconda forza del campionato, la Fortitudo Roma, che tiene bene per due tempi, ma alla fine è costretta a cedere 79-70. I cassinati si presentavano con un quintetto privo di Cuello, tenuto in panchina precauzionalmente per un fastidioso problema muscolare, al suo posto coach Pagano schierava capitan Falanga, nel primo quarto erano i padroni di casa a fare la partita, tuttavia, l’allenatore ospite Ciancarini era bravo a trovare l’assetto migliore e il tentativo di breack cassinate non riusciva. Il Cassino comunque chiudeva la prima frazione avanti 20-17. Nel secondo quarto stessa musica, l’incontro era molto equilibrato, giocato punto a punto, nella LongoPagano erano soprattutto un immenso Boffelli ( 28 ) e Guida (19) a dominare sotto canestro, nella Fortitudo in grande evidenza Felici (15) e Borsetti (13), il secondo quarto era entusiasmante con una buona prova degli ospiti, si andava al riposo lungo con il Cassino avanti 39-38, risultato che faceva presagire una partita che si sarebbe decisa solo nel finale. Dal rientro dagli spogliatoi però, usciva un Cassino ben determinato e deciso a far sua la partita, il tecnico Luigi Pagano decideva di rischiare Cuello e cosi l’argentino entrava subito in campo mettendo una bomba da tre, nulla potevano i romani al breack della squadra di casa, erano lo scatenato duo argentino Boffelli e Cuello e con un Guida sempre dominante sotto le plance a dare ritmo. La Longo&Pagano prendeva il largo e andava avanti di 18, si chiudeva cosi il terzo quarto con la Longo&Pagano in vantaggio 68-50. Partita in parte segnata, grande orgoglio della Fortitudo che onorava l’ultimo impegno della stagione fino all’ultimo, la squadra cassinate si rilassava forse troppo e permetteva ai romani di recuperare, ci pensava Valvona a piazzare due bombe decisive che mantenevano le distanze tra le squadre e permettevano al Cassino di controllare la partita fino al 79-70. Finisce cosi la stagione regolare, la Longo&Pagano vince il quinto match consecutivo, con una cavalcata entusiasmante che fa della squadra del presidente Dino Pagano squadra da primato con le 11 vittorie su 13 incontri, la Fortitudo chiude al secondo posto dimostrando di essere una formazione molto temibile. Ora il campionato si fermerà quindici giorni e poi inizieranno i play off per la promozione in serie C nazionale. Longo&Pagano: Boffelli 28, Guida 19, Valvona 16, Schiavi, Mangiante 2, De Santis 3, Cuello 11, Falanga, Iannetta, Rivetti. Coach, Pagano Fortitudo Roma: Furia 4, Borsetti 13, Belli 10, Felici 15, Gasparini, Fossile 2, Caponetti 11, Berretta 7, Trame 8. Coach, Ciancarini parziali: 20-17, 19-21, 29-12, 11-18

18 aprile 2010 0

Volley Lanciano / La Bls D’Autilio passa a Penne e conferma il primato

Di redazione

BLS D’AUTILIO LANCIANO-ASD VOLLEY PENNE 3-1 Con la fine del girone di andata dei playoff promozione il team frentano conferma la testa della classifica battendo il Penne che era secondo in classifica, lo stacca di 6 punti, stesso distacco inflitto al Colonnella ed ora, in una posizione tranquilla di classifica, potendo gestire al meglio i risultati che verranno nella giornata di riposo (ricordiamo che si tratta di un girone a 5) che vedrà le altre 4 squadre affrontarsi nel turno infrasettimanale del 21 aprile, la BLS D’Autilio Lanciano prepara il rush finale di 4 partite che la impegneranno tre volte in trasferta ed una volta in casa, se manterrà la situazione sostanzialmente invariata la squadra blu di Litterio approderà in C regionale. Veniamo alla gara: partenza a razzo della BLS D’Autilio che nei primi due set fa il vuoto e, pur rallentando un minimo nel finale dei parziali si crea nelle parti iniziali un vantaggio tale che può tranquillamente gestire il ritorno della squadra ospite pescarese. Effettivamente la ricezione e l’attacco frentani girano a mille, il servizio fa il suo come nelle ultime gare, l’intesa in fast tra Milano e Dalerci non viene fermata particamente mai nella prima mezz’ora di gioco, ma anche le altre attaccanti girano bene. Poi Corzo e compagne si concedono una pausa ed il terzo set viene giocato punto a punto ed alla fine se lo aggiudica il Penne. La BLS D’Autilio fatica un pò a partire nel 4° e decisivo set, ma alla fine stacca le ospiti e conclude prendendosi i tre punti che la issano a 12 in classifica contro i 6 di Penne e Colonnella. Dalerci e Corzo vincono praticamente un set a testa mettendo a terra un gran numero di palloni, ma l’intesa di squadra è sempre piuttosto buona e comunque superiore a quello delle avversarie in questo momento. Per le più giovani della squadra ( le under Di Paolo centrale, Rossi schiacciatrice, Di Mattia palleggiatrice e Sorrentini libero) e per coach Litterio e Dalerci il weekend non finisce, infatti nella giornata di domani a Pescara l’under 16 UCCI ANTONIO (sponsor delle giovanili) fresco campione provinciale (esaltante vittoria di due giorni fa a spese di Vasto) si giocherà le sue chances contro Sulmona Pescara e Teramo per diventare campione d’Abruzzo I parziali: 25/19 (18′) 25/11 (16′) 23/25 (23′) 25/16 (19′) BLS D’AUTILIO LANCIANO: Colacioppo, Milano 2 D’Orsogna 8 Corzo 24 Dalerci 28 Trivilino 5 Di Paolo 6 Rossi n.e. Muffa Di Mattia n.e. Sorrentini All Litterio ASD VOLLEY PENNE De Pamphilis Di Carlo Di Fabrizio Di Paolo Fazzini Icaro Lupinetti Marini Tabilio Di Camillo Bellisario All Baroni (in foto il pubblico che gremiva il palavolley proprio in occasione della finale provinciale under 16)

18 aprile 2010 1

In discoteca con la cocaina, 21enne in manette

Di redazione

Ad Atina, i carabinieri della locale Stazione, coadiuvati da quelli della Stazione di Picinisco, nel corso di un predisposto servizio antidroga, hanno tratto in arresto nella flagranza del reato Roberto Scarpetta, 21enne di Arpino, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il giovane, bloccato dai militari al comando del capitano Adolfo Grimaldi, all’uscita della discoteca Millaenya di Atina e, in seguito alla perquisizione personale, è stato trovato in possesso di 19,80 grammi di cocaina già suddivisa in dosi e la somma in contante di 2.870 euro proventi dello spaccio. Il tutto è stato sequestrato. L’arrestato veniva associato presso la Casa Circondariale di Cassino.

18 aprile 2010 0

Controlli alla movida, locali passati al setaccio

Di redazione

Questa notte i Carabinieri della Compagnia di Giulianova (Te), coordinati dal Luogotenente Antonio Longo, hanno eseguito un controllo a tappeto nel centro di Roseto degli Abruzzi, controllando in particolare due dei più frequentati locali notturni del centro: “Bar gelateria 33” e la sala da ballo “Marron glacé“. In entrambi i casi i militari, in collaborazione con il Nucleo Ispettorato del Lavoro dei Carabinieri di Teramo, quello della ASL di Giulianova e dei Vigili del Fuoco di Teramo, hanno riscontrato gravi violazioni alle norme che regolano la sicurezza, come nel caso delle uscita di sicurezza e segnaletica in caso di emergenza, nonché relativamente alle norme che regolano l’assunzione dei dipendenti e l’igiene e la sicurezza sul lavoro, accertando illeciti di carattere penale ed elevando sanzioni amministrative di cospicua entità. Al momento del controllo i locali erano molto affollati, comunque oltre il limite consentito. Nella sala da ballo Marron glacé sono stati riscontrate gravi lacune in relazione alle prescritte autorizzazioni, mentre nel bar gelateria 33, veniva accertata la diffusione di musica dal vivo, senza alcuna autorizzazione. Nel contempo Roseto degli Abruzzi è stata cinturata da diverse pattuglie dell’Arma, che hanno proceduto ad elevare numerose contravvenzione per guida in stato di ebbrezza ed altre infrazioni al c.d.s, procedendo al ritiro di patenti di guida e carte di circolazione. I Carabinieri invitano i giovani amanti della “movida” a porre maggiore attenzione affinché i locali frequentati siano dotati di sistemi di sicurezza comunemente conosciuti (uscite di sicurezza, estintori ecc.), segnalando eventuali carenze.

18 aprile 2010 0

Pronto soccorso a rischio paralisi per mancanza di personale

Di redazione

Un solo medico di ruolo al pronto soccorso di Pontecorvo è davvero poco e inevitabile è il rischio che il servizio di emergenza possa collassare e bloccarsi. La pianta organica dell’azienda Sanitaria di Frosinone, per il pronto soccorso di Pontecorvo prevede sette unità mediche più il dirigente. Numeri giustificati dai 20mila interventi l’anno. Guardando avanti, al futuro prossimo, si scorgono solo i “nuvoloni neri” delle vacanzer che, per ferei, assottiglierà ulteriormente il personale. Ad oggi la turnazione è garantita con l’arrivo dei medici da Ceprano e Frosinone, ma lo straordinario per i medici costa enormemente.

18 aprile 2010 0

Gli “Educatori senza Frontiere” si riuniscono ad Exodus

Di redazione

Martedì 20 Aprile 2010 alle ore 16.00, presso la sede Exodus di Cassino, si terrà un nuovo incontro dell’Associazione Educatori Senza Frontiere onlus. L’Associazione Educatori Senza Frontiere elabora percorsi formativi e di approfondimento per tutti coloro che intendono avvicinarsi alle tematiche educative da sviluppare in contesti di emergenza. Alla riunione saranno presenti educatori professionali e volontari che condivideranno con tutti i partecipanti le loro diverse esperienze di vita e lavorative, maturate in contesti difficili grazie a progetti realizzati in ambito internazionale. Parteciperanno all’incontro gli operatori appena rientrati dal Madagascar. Durante l’incontro verranno inoltre presentati alcuni dei nuovi progetti che l’Associazione Educatori Senza Frontiere intende promuovere, tra cui: il Centro Giovanile in Honduras, la Comunità di Rio Grande do Sul in Brasile ed il Centro per ragazzi a Soddo in Etiopia. Al termine della riunione verrà programmata la partecipazione alla Marcia per la Pace Perugia-Assisi del 16 Maggio prossimo. Luigi Maccaro, responsabile della sede Exodus di Cassino : “Gli Educatori Senza Frontiere hanno ormai una consolidata esperienza formativa ed operativa. Sono presenti in numerosi Paesi con progetti educativi significativi e in Italia con attività formative importanti seguite da decine di studenti universitari provenienti da tutte le regioni. Al centro degli incontri le conoscenze, le competenze, le abilità da esercitarsi in contesti di emergenza, di povertà educativa e di supporto e integrazione alle iniziative già esistenti. Il gruppo ESF di Cassino ha già inviato operatori in Africa ed America latina fornendo un valido supporto a tutte le attività internazionali di Exodus.”

18 aprile 2010 0

Gli rubano la casa, l’88enne chiede giustizia dalle pagine di Vero

Di redazione

Il settimanale nazionale Vero ha dedicato una intera pagina alla vicenda di Antonio Viscogliosi, l’88enne di Frosinone a cui, a luglio dello scorso anno, è stata “rubata” la casa. L’uomo si era allontanato per circa due settimane dall’alloggio popolare di via Marittima e (Clicca e guarda il video) al suo rientro ha trovato una coppia che gli aveva occupato la casa e i mobili “parcheggiati” sul marciapiedi. La foto di antonio che indica quella che era la sua casa campeggia sulla pagina del settimanale nazionale e, da quel palcoscenico, l’uomo chiede che venga fatta giustizia.