Giorno: 27 settembre 2010

27 settembre 2010 0

Marketing della droga, manette per dodici persone

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Alle prime luci dell’alba di oggi i Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Isernia diretti dal Tenente Colonnello Visidoro Tella, supportati da cani antidroga del Nucleo Cinofili di Chieti, hanno proceduto in esecuzione di Ordinanze di Custodia Cautelari emesse dal G.I.P. del Tribunale di Isernia su richiesta della locale Procura della Repubblica, all’arresto di 12 persone componenti di quattro nuclei famigliari di etnia rom stanziali abitanti nel quartiere San Lazzaro di Isernia. Tra gli arrestati figurano sei uomini di cui un 33enne artigiano locale e sei donne responsabili di aver realizzato un vero e proprio bazar della droga nel nuovo quartiere della periferia Nord Ovest del capoluogo Pentro. I provvedimenti sono stati emessi a conclusione di una laboriosa attività di indagine intrapresa dal Nucleo Investigativo, sul conto di numerosi rom, appartenenti a quattro diversi nuclei familiari, abitanti nel quartiere San Lazzaro di Isernia, ed un giovane artigiano del capoluogo che risultavano praticare una crescente e fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti. L’attività investigativa eseguita dagli uomini del Reparto Operativo è stata svolta con una miriade di servizi di osservazione e controllo eseguiti con tutti i mezzi idonei alla prosecuzione dell’indagine tra cui le intercettazioni telefoniche ed ambientali e riprese con videocamere che hanno permesso di fissare inequivocabilmente i modi ed i tempi della compravendita delle sostanze stupefacenti praticata dai rom e di individuare le continue “processioni” dei clienti tossicodipendenti in larga parte persone già note agli investigatori. Le investigazioni hanno inoltre permesso di verificare che gli indagati gestivano l’attività illecita all’interno delle loro abitazioni, dove effettuano la gran parte delle cessioni di stupefacenti. La droga (eroina, cocaina, crack ed eroina tipo cobret) veniva venduta ai tossicodipendenti ad un prezzo che oscillava tra i 30,00 ed i 50,00 euro per ogni singola dose. A differenza delle altre attività d’indagini, questa volta si è potuto constatare che quasi tutti i tossicodipendenti individuati, non si facevano precedere dalla solita telefonata per sapere se era possibile o meno acquistare la droga, ma si recavano direttamente sul posto. E’ stato scoperto poi che tale “strategia” cioè quella di non utilizzare i telefoni per praticare la loro attività criminale è stata attuata proprio dagli stessi indagati che, per evitare di essere intercettati al telefono dalle Forze di Polizia, come già accaduto con l’ultima attività antidroga eseguita da questo Nucleo nel 2008 (Market Rom), hanno preferito non fornire le loro utenze ai clienti, costringendoli così a passare direttamente a casa loro nel nuovo quartiere di San Lazzaro divenuto per quest’ultimi un più vicino centro di rifornimento. Al fine di dare un idea sulla dimensione dell’attività di spaccio basta pensare che sono stati individuati circa 150 tossicodipendenti molti provenienti anche dalla provincia di Campobasso ed altri anche dalle province limitrofe come L’Aquila e Chieti che di fatto avevano individuato nel quartiere San Lazzaro un punto favorevole di approvvigionamento degli stupefacenti rispetto a viaggi più penalizzanti e rischiosi dell’area napoletana e del basso casertano. Lo smercio di stupefacenti, con il connesso movimento di giovani e autoveicoli in qualsiasi ora del giorno aveva destato vivo allarme tra la popolazione. Gli arresti si rivelano quale tempestiva risposta delle Istituzioni alle istanze di sicurezza della popolazione.

27 settembre 2010 0

Caccia, assessori regionali e provinciali incontrano le associazioni

Di redazione

“L’Assessore provinciale alla Caccia, Giovanni Melone, ha incontrato nei giorni scorsi l’Assessore regionale competente, Angela Birindelli per affrontare la questione del nuovo calendario venatorio. Melone ha espresso soddisfazione per il confronto con la Birindelli per aver ottenuto un rapido riscontro alle sue richieste più pressanti quale quella di una visita a breve nella nostra provincia per incontrare personalmente i referenti del mondo venatorio e toccare con mano una realtà dai connotati di grande interesse che nella Capitale si conoscono poco e male. “Voglio ringraziare l’Assessore Birindelli – ha detto Melone – in primo luogo per l’attenzione prestata fin da subito alle nostre richieste e poi anche per la gentilezza con la quale si è rivolta non solo a noi, ma anche a tutti i rappresentanti delle associazioni che nei giorni scorsi si sono recati a Roma. Sono comportamenti che anche nelle more di interscambi istituzionali non guastano, anzi, e purtroppo sono diventati un bene sempre più raro. Molto presto dunque avremo l’assessore Birindelli nella nostra provincia e affronteremo insieme a lei, con spirito collaborativi, come è accaduto per il nuovo calendario venatorio, le diverse questioni che abbiamo ancora sul tavolo e che dobbiamo definire quanto prima”.

27 settembre 2010 0

Dipendenti della Multiservizi, Truppa (Cgil): “Ancora nessuna certezza per 84 lavoratori”

Di redazione

“E’ incredibile, tragicomica, una storia senza fine, la gestione della vertenze degli 84 lavoratori della Multiservizi, che sta superando qualsivoglia paradosso”. A parlare è Benedetto Truppa segretario provinciale della Cgil di Frosinone. “L’indecisionismo degli interlocutori, il rimpallarsi delle responsabilità tra la politica, i tempi biblici di questa Amministrazione che ha scelto di espletare ed assegnare attraverso un bando il lavoro della manutenzione ordinaria delle strade della nostra Provincia, ad oggi non hanno ancora un percorso certo ed il futuro dei lavoratori ogni giorno prevede il superamento di nuovi ostacoli. Nell’ultimo incontro avuto presso l’Amministrazione Provinciale si era chiesto alle Società aggiudicatarie di avere garanzie per i lavoratori : contratti legati all’appalto, salvaguardie di mansioni e trattamento economico, esonero del periodo di prova, un’organizzazione che fosse in grado di coniugare l’esigenza delle Società aggiudicatarie con il salario non certo alto di un contratto part-time. Oggi nell’incontro avuto con il Dirigente responsabile del settore abbiamo avuto notizie che le posizioni delle Società, ratificate in un documento formalizzato alla Provincia, non rispondono a nessuna delle nostre richieste, anzi le Società stesse tendono in modo alquanto arbitrario, attraverso richieste di colloqui preassuntivi a scoraggiare i lavoratori propinandogli mansioni e orari di lavoro inaccettabili. In virtù di questa situazione – continua il sindacalista della Cgil – la F.L.C., il sindacato di categoria degli edili, ha inviato una comunicazione dove si diffida le aziende ad esercitare pressioni non dovute ai lavoratori e a fare sottoscrivere eventuali contratti non condivisi con le OOSS, e chiedono immediatamente un incontro congiunto con il Presidente Iannarilli che ha più volte garantito una soluzione per gli 84 lavoratori. E ora di dire basta, in questa vertenza già 11 L.S.U. sono fuoriusciuti dal bacino ed hanno perso il posto di lavoro, nonostante le rassicurazioni di Regione e Provincia, ora anche per gli altri si stanno determinando condizioni che rischiano di rendere impossibile accettare un modesto contratto part-time. Si ricorda che a dicembre 2010, scade la cigs ed i lavoratori saranno licenziati anche dalla Multiservizi senza alcun sostegno al reddito, altro che precari. Le OOSS chiedono che immediatamente questa vertenza tutta politica, trovi nella gestione politica le dovute soluzioni, non è possibile chiedere altro a questi lavoratori. E’ ora di dire basta! – conclude benedetto Truppa – Il presidente Iannarilli ci deve dare una volta per tutte una risposta ma che sia dopo un anno veramente risolutiva e garante delle aspettative dei lavoratori”.

27 settembre 2010 1

Promozione: Caira e Aquino (girone A) in testa con un sonoro 3 a 0 ai danni di Pignataro e S. Apollinare. Punteggio pieno (girone B) per Lenola

Di redazionecassino1

Nel girone ‘A’ del torneo di Promozione fra le sei squadre a punteggio pieno spiccano le vittorie  fra Bazarmania Cassino, vittorioso,  5 a 2, su Amatori Pietramelara; Acquafondata che supera 0 a 3 il Beghelli Point Cassino; Amatori Valvori, 1 a 2, sul Rocca D’Evandro. Le altre compagini hanno invece ottenuto i tre punti nei rispettivi turni casalinghi.  Vincono, infatti con lo stesso punteggio, 3 a 0, sia Amatori Caira contro Amatori Pignataro, che Aquino contro Costruendo S. Apollinare. Pareggio a reti inviolate, invece fra S. Andrea e Portella e pareggiano, 1 a 1, Parrocchia S. Lucia e Alkimia Aquino. Totale delle reti segnate nel primo turno: ventidue. Nel girone ‘B’ spiccano la vittoria casalinga, per 3 a 1, di Amatori Lenola su Baggi Studio Fotografico, quella di Pol. Insieme Ausonia su Veronique Pub Cafè, per 2 a 1 e quella di misura, 1 a 0, di Amatori Piedimonte su La Leggenda di Nai. Unica vittoria in trasferta, quella ottenuta da Cassino Doc ai danni di Nuova Lenola Amatoriale per 1 a 2. Tre i pareggi, fra cui spicca il 3 a 3 tra Freedom Coffee & Drink e Friends For Football.  A reti inviolate, invece gli altri due tra Terelle e Atletico TST Cassino e quello tra Arce e Niemoslive ’99. Anche nel girone ‘B’ buono il numero di reti messe a segno in questa prima giornata del torneo: diciannove.

27 settembre 2010 0

In ‘Eccellenza’ perentorio 5 a 2 di Shascia Boys al TopWay La Ferrara

Di redazionecassino1

Si sono disputate fra sabato e domenica le prime gare del  torneo CSI Cassino dei gironi di ‘Eccellenza’ e ‘Promozione’ A e B . su tutti i campi si è rispettato un minuto di silenzio per commemorare la figura di Giulio Di Carlo, scomparso improvvisamente nei giorni scorsi. Certo è prematuro trarre conclusioni e  verdetti dal primo turno di campionato. Nel girone di ‘Eccellenza’ conquistano i tre punti Shascia Boys, Amatori Castelnuovo, Moscuso, Selvacava, Longobarda Pontecorvo e Cenceglie Sora.  Due soltanto i  pareggi da registrare, quello casalingo fra Colfelice e Rocca D’Evandro, terminato a reti inviolate e quello nel derby tutto campano, fra Atletic  Mignano e Amatori Galluccio concluso con 1 a 1. Fra le vittorie spicca il sonante risultato ottenuto da Shascia Boys ai danni di TopWay La Ferrara, per 4 a 1. Da segnalare il perentorio 1 a 3, ottenuto in trasferta dal Moscuso sul terreno del Cerreto; lo 0 a 2 del Selvacava sul campo del Sangiorgio 1996 e la vittoria casalinga, di misura 1 a 0, del Cenceglie Sora 08 sul Real Foresta. Degna di nota anche la vittoria esterna, per  0 a 2, della Longobarda Pontecorvo su Arca di Noè e quella casalinga per 3 a 0 ottenuta dal Castelnuovo su Elite Sora. Nel complesso buono il numero di reti messe a segno in questa prima giornata di campionato, in totale ben diciotto. Vedremo se la seconda giornata riserverà sorprese, soprattutto fra le squadre a punteggio pieno. Importante sarà lo scontro diretto fra Longobarda Pontecorvo e Cenceglie Sora entrambe a tre punti.

27 settembre 2010 0

Residenti della Folcara in “campeggio” per protesta contro i ritardi dell’apertura dello svincolo

Di redazione

Giuseppe Sebastianelli, tanti altri politici della città e moltissimi residenti della località Folcara ieri sera, intorno alle 18,30, hanno piantato una tenda da campeggio all’ingresso della strada, per protestare contro la mancata apertura dello svincolo da parte dell’Amministrazione provinciale di Frosinone. . Dopo aver promosso un sit-in nello scorso mese di luglio, Sebastianelli ha guidato, lo scorso 14 settembre, il blocco del traffico automobilistico della superstrada 630 proprio all’altezza dello svincolo della Folcara. Nel frattempo, tra l’ex amministratore comunale e l’ingegner Antonio Trento, responsabile del procedimento presso il palazzo provinciale sono intercorse alcune telefonate per capire lo stato dei lavori e venerdì, alo scadere dei dieci giorni dall’ultimo atto della protesta, Sebastianelli ha espresso la delusione, sua e di tutti i cassinati, circa la mancata volontà politica da parte della giunta Iannarilli di voler aprire la strada, vitale per i residenti e necessaria per lo sviluppo della città. . Tra i politici solidali con la manifestazione, innanzitutto Francesco Evangelista che ha montato fisicamente la tenda; ma anche Gianni Valente, Vincenzo Tiseo, Aldo Diodati, Orazio Picano, Vincenzo Tiseo, Giuseppe La Norcia, Emilio Iannetta, Robertino Marsella e Fabio Fiorillo.

27 settembre 2010 0

Cambio al comando dei carabinieri, gli auguri della Polverini

Di redazione

“Al nuovo comandante provinciale dei carabinieri di Frosinone, colonnello Antonio Menga, le congratulazioni e gli auguri dell’Amministrazione regionale”. Lo dichiara il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini. “La sua esperienza e professionalità sono garanzia che l’azione di contrasto alle attività criminali e illegali sul territorio proseguirà con la dovuta determinazione per il raggiungimento di importanti risultati. Al colonnello Luigi Sparagna un ringraziamento per il contributo offerto in questi anni”.

27 settembre 2010 0

Carabinieri, cambio al comando del nucleo operativo

Di redazione

Dopo otto anni di attività anticrimine e di comando del nucleo operativo e radiomobile dei carabinieri della Compagnia di Cassino, il capitano Francesco Maceroni lascia il suo incarico. Maceroni si è fatto apprezzare a Cassino e dal suo comando, per le sue doti umane e professionali. Arrivato in città da tenente, ha ottenuto risultati di primissimo piano mettendo in risalto le sue doti investigative. Ha condotto e diretto diversificate indagini, ottenendo dalle stesse eccellenti risultati. Fra le stesse ricordiamo: “ WEEK END” (associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti); “BIG JIM” (spaccio di sostanze dopanti all’interno di palestre); “SPACCATA” (Associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti di abbigliamento griffato) ; BROTHERS (Associazione per delinquere finalizzata alle rapine presso Istituti di credito); “UNIVERSITY” (contrasto alla detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti in ambienti universitari); “BLACK Coffe” (associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti); “ZORRO”(Associazione per delinquere finalizzata al furto presso abitazioni ad opera di soggetti ROM); “LUCI ROSSE” ( Associazione per delinquere finalizzata allo sfruttamento della prostituzione). Inoltre ha svolto complesse ed articolate indagini, che hanno permesso di arrestare la responsabile dell’omicidio dell’Avvocato Paolo Matrundola. Il Capitano Francesco Maceroni, dopo circa 8 anni, lascia l’incarico di Comandante del N.O.R.M. della Compagnia di Cassino per assumere quello di Comandante della Compagnia di Termoli. Il comando del NORM verrà assunto dal S.Ten. Massimo Esposito, proveniente dalla Sezione Anticrimine del R.O.S. di Bologna. Il nuovo Ufficiale, che ha maturato diverse esperienze professionali nell’Arma territoriale e nei Reparti Speciali, annovera anche una missione di pace all’estero nei territori della Ex Jugoslavia.

27 settembre 2010 0

“Un patto per il futuro della Ciociaria”, proposta di Confindustria a Iannarilli

Di redazione

Il Presidente della Provincia di Frosinone, Antonello Iannarilli, ha partecipato alla riunione della Giunta di Confindustria Frosinone. L’incontro è stata l’occasione per un confronto diretto e costruttivo fra i principali esponenti dell’imprenditoria ciociara e l’onorevole Iannarilli. Nel corso della riunione, il Presidente della Provincia ha esposto le principali linee di attività portate avanti dalla sua amministrazione in questa prima fase del mandato ed illustrato le iniziative che si intendono intraprendere per il futuro. Il Presidente di Confindustria Frosinone, Marcello Pigliacelli, da parte sua, ha esposto i progetti sui quali l’Associazione di via del Plebiscito sta lavorando a favore dello sviluppo delle imprese, ma anche del sistema economico provinciale. La riunione ha registrato diversi interventi dei componenti della Giunta che si sono soffermati in particolare su problematiche come la sanità, l’ambiente, le infrastrutture, lo sviluppo dell’industria e del turismo, solo per citare alcuni dei principali temi in evidenza ed in attesa di risposta. Pigliacelli ha evidenziato la necessità per la Ciociaria di affrontare i prossimi mesi con una visione chiara e condivisa da parte dei principali attori dello sviluppo provinciale. “Ci sono molte cose da fare affinché il nostro sistema economico e sociale possa affrontare utilmente questa lenta fase di uscita dalla crisi, ma le risorse sono poche e dobbiamo lavorare tutti insieme tirando verso la stessa direzione” ha suggerito il Presidente di Confindustria Frosinone.

27 settembre 2010 0

Accompagnatore di turismo equestre, via al percorso formativo di Innova

Di redazione

La figura dell’accompagnatore di turismo equestre può rappresentare una valida prospettiva in termine di occupazione e anche per quanto attiene all’integrazione del reddito agricolo. Ne sono convinti Coldiretti ed Innova che, ieri mattina, hanno presentato un percorso formativo dedicato a questa figura nuova per il nostro panorama provinciale e anche a livello regionale. L’accompagnatore di turismo equestre è colui che, per professione, accompagna singole persone o gruppi di in gite a cavallo. “Dopo le esperienze positive che come Innova abbiamo realizzato con Coldiretti – ha tra l’altro detto Florindo Buffardi, presidente di Innova – continuiamo un percorso che auspichiamo virtuoso e positivo. Come Innova crediamo nelle sinergie con le associazioni del territorio e, in questo caso, riteniamo, grazie all’opportunità per la quale ha voluto coinvolgerci Coldiretti, di colmare anche una lacuna e dare lo start up ad un processo più completo verso un settore in forte espansione”. Già perché i dati parlano chiaro: il turismo equestre in Italia ha raddoppiato le presenze ed è ancora in crescita unitamente ad una domanda maggiore di servizi ed assistenza qualificata. A confermarlo è stato Gianni Lisi direttore provinciale di Coldiretti Frosinone. “Alcune rilevazioni confermano un trend positivo. Come organizzazione coinvolgiamo in questa esperienza anche la nostra associazione agrituristica Terranostra che vanta oltre 100 operatori in Ciociaria poiché siamo certi che, proprio dalle realtà agrituristiche, oltre che alle imprese della vendita diretta che curano molto le attività ricreative, questo percorso formativo possa essere utilissimo. Salutiamo, inoltre, il prestigioso patrocinio del Coni di Frosinone e ringraziamo il Presidente, Luigi Conte”. Alla presentazione del corso, insieme al direttore di Innova, Norberto Ambrosetti, è stato presente Luigi Iadecola, consigliere provinciale di Coldiretti, titolare del centro ippico “La Staffa” di Aquino, tecnico federale di equitazione e vero artefice di questa attività. “Sono molte le Regioni che hanno istituzionalizzato questa figura professionale – ha detto Iadecola – creando dei veri e propri albi professionali. Mi auguro che con Innova, Camera di Commercio di Frosinone,Coldiretti e Coni si possa, a breve, chiedere in Regione di fare altrettanto. Sono maturi i tempi affinché in Ciociaria e nel Lazio si possano offrire questi tipi di figure professionali per dare un servizio reale alle molteplici strutture, agriturismi, fattorie didattiche, centri ippici e maneggi, che ne potranno beneficiare”. 115 le ore di lezione, di cui 70 di teoria, 45 di pratica e 5 riservate alla valutazione finale. Questa opportunità formativa verrà data a 20 persone. La presentazione per le richieste di partecipazione scadrà il prossimo 15 ottobre. Al termine del corso verrà rilasciato regolare brevetto di accompagnatore di turismo equestre rilasciato da Sport Nazionale. Tra i docenti Giovanna Rita Bellini del ministero beni culturali, settore archeologia che porterà senza dubbio un valore aggiunto alle lezioni per la propria competenza e preparazione. Pratica equestre, turismo equestre, gestione di un centro di turismo equestre, selleria, mascalcia e ippologia, veterinaria, topografia e orientamento, nozioni di sicurezza e primo soccorso, conoscenza del territorio e regolamenti del settore costituiscono il programma didattico che partirà a fine ottobre 2010.