Durissimo attacco di Di Pietro a Berlusconi in Parlamento: “Lei è uno stupratore delle democrazia”

29 settembre 2010 7 Di redazione

Durissimo attacco dell’onorevole Di Pietro (Idv) al presidente Berlusconi oggi nel corso delle dichiarazioni di voto.
“Il Paese deve sapere se di lei ci si può fidare. Lei è un pregiudicato illusionista. Anche oggi ha descritto un’Italia che non c’è. Fuori di qui c’è un paese che sta morendo di fame e di illegalità. Lei sta facendo come il suo predecessore Nerone che mentre Roma bruciava lui rideva così come sta facendo adesso lei. Da quando è stato eletto ha solo sistemato i suoi guai giudiziari. Lei è bravo a fare anche un’atra cosa, a comprare il voto di avversari ed ex alleati. I primi pagandoli, con moneta sonante i secondi intimomorendoli con e minacciandoli. Lei cambia le leggi trasformando quello che prima era reato in non reato.
Lei è uno stupratore della democrazia, uno stupratore che si è fatto una 20 di leggi per non rispondere alla giustizia.
Lei non è uno dei tentacoli della piovra ma è la testa della piovra.
Ha detto di dover fare la lotta alla mafia e che deve fare? Si deve arrestare da solo?
A lei non interessa nulla del bene pubblico perché lei sta facendo solo i suoi interessi.
Avete fatto finta di scandalizzarvi per la vicenda della casa di Montecarlo. Lei di società off-shore ne aveva ben 64 pagando un avvocato inglese per mentire ai giudici.
La magistratura corrotta a lei piace ma quello che non le piace è la magistratura legale.
Questo è il ritratto dell’Idv che abbiamo di lei a cui ha chiesto la fiducia.
La fiducia la chieda a tutta la pletora di disperati che lei ha invitato a casa per minacciare e ottenere la fiducia”.
Per ben quattro volte il presidente della Camera Fini lo ha richiamato ad utilizzare un vocabolario più consono.