E’ stalking anche la persecuzione su Facebook, lo dice la Cassazione

7 settembre 2010 1 Di redazione

Anche Facebook è uno strumento per commettere il reato di stalking. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione che ha rigettato il ricorso avanzato da un giovane di Potenza, condannato in primo grado per aver ossessionato di messaggi sul profilo Facebook della sua ex fidanzata. La relazione era terminata ormai da anni ma lui non si rassegnava. Attraverso il social forum, ha quindi assunto un com portamento ossessivo tale da “beccarsi” una condanna per stalking. La giustizia, quindi, sembra guardare con attenzione ai nuovi sistemi di comunicazione riconoscendone la necessaria importanza.