Giorno: 22 ottobre 2010

22 ottobre 2010 0

Cassino Città Futura si presenta e guarda alle elezioni

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

[flashvideo file=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2010/10/cassino-citta-futura.flv image=http://www.ilpuntoamezzogiorno.it/wp-content/uploads/2010/10/video-cassino-citta-futura.jpg /]

22 ottobre 2010 0

Cassino Città Futura si presenta e guarda alle elezioni

Di redazione

Cassino Città Futura, è guardando avanti che un gruppo di professionisti, uomini di legge, impiegati, gente della società civile, da sempre lontani dalla politica, hanno pensato al nome da dare al movimento politico presentato oggi in comune a Cassino. Nella sala Restagno è stato disegnato uno spaccato certamente poco gratificante della città martire su cui si intende metter mano. L’obiettivo, ovviamente, partecipare alle elezioni amministrative della prossima primavera quando si eleggerà il governo cittadino. Un appuntamento a cui il movimento vuole arrivare con una o forse due liste civiche di candidati. Il presidente di Cassino Città Futura è un conoscente del Punto a Mezzogiorno, il giudice Paolo Andrea Taviano, che cura l’apprezzata rubrica “Parola di Giudice”. Vice presidente è Ernesto Di Muccio attivo a Cassino con iniziative di tipo sociale e presidente del comitato di quartiere San Giovanni – Restagno. Tra gli aderenti al movimento anche Fernando Tomeo, medico chirurgo che si occupa del tanto discusso argomento sanità pubblica. [nggallery id=185]

22 ottobre 2010 2

Tratta ferroviaria Roma Frosinone Cassino, così cambia il calendario

Di redazione

Finalmente risposte concrete da Trenitalia fra le quali quattro nuove corse in arrivo. “Per i pendolari della tratta Roma-Frosinone-Cassino primi risultati tangibili per limitare le difficoltà e arginare le inefficienze, ed un impegno importante per giungere ad un potenziamento della tratta e ad un innalzamento della qualità delle carrozze con un abbassamento dei tempi di percorrenza”: il consigliere regionale e provinciale Annalisa D’Aguanno (Pdl) sitentizza così i risultati della riunione con i vertici di Trenitalia che si è svolta ieri al palazzo dell’Amministrazione provinciale. Oltre alla citata onorevole D’Aguanno, il vertice ha visto la presenza dell’assessore provinciale ai Trasporti, Gabriele Picano, dei sindacalisti Silvano Campoli ed Oreste Della Posta della Filt-Cgil, Enrico Capuano della Fit-Cisl, di Luigi Cocuzzoli dell’Or.Sa. e di alcuni dirigenti di Trenitalia. “In qualità di componente della commissione regionale competente – ha spiegato il consigliere regionale – mi sono fatta carico di promuovere in sede regionale le istanze del territorio elencate proprio dalle organizzazioni sindacali di categoria di Cgil e Cisl e del sindacato Or.Sa.: sono cose ribadite anche a Trenitalia ed i risultati dell’incontro sono eloquenti. Proposte e richieste portate avanti in piena sinergia con l’assessore provinciale Picano”. I dirigenti della società ferroviaria hanno fatto alcune premesse tecniche: Trenitalia non ha materiale rotabile a disposizione per fare incrementi significativi dell’offerta, perché in passato non s’è investito a sufficienza. Inoltre lo sviluppo dei collegamenti Roma-Frosinone-Cassino dipende della congestione della tratta Roma – Ciampino dove affluiscono anche le linee dei Castelli. Detto ciò ecco elenco le novità annunciate. Innanzitutto cambiano leggermente i minuti di partenza da Roma il pomeriggio: – I treni per Cassino/Campobasso/Caserta che oggi partono a ’15 partiranno a ’08 – I treni per Frosinone che fanno tutte le fermate che oggi partono a ’20 partiranno a ’17 – I treni per Cassino che oggi partono a ’47 partiranno a ’40 – I treni per Colleferro che fanno tutte le fermate che oggi partono a ’58 partiranno a 48 Come noto la Regione Campania sopprime due treni: – il 2352 Benevento – Roma che arriva a Roma alle 9.45, perdono il collegamento Cassino e Frosinone – il 2363 Roma – Benevento delle 17.15, perde il collegamento solo Cassino. In realtà oggi il treno delle 17.15 è doppio e a Cassino si divide: una parte va a Benevento e una parte va a Campobasso. Essendo soppressa solo la parte che va a Benevento, rimane quella che va a Campobasso che però non ferma a Cassino altrimenti non ci c’è spazio per tutti i passeggeri. Ma quali sono le novità in positivo? Al mattino in direzione Roma si sopperisce al treno soppresso con l’attuale 7490 Cassino – Roma Tiburtina che diventa Cassino – Roma Termini: parte alle 8.32, arriva alle 10.04 e aggiunge la fermata di Roccasecca (dove oggi non ferma). Il pomeriggio in direzione Cassino si cerca di sopperire all’eliminazione del treno delle 17.15 mettendo 7 carrozze Vivalto a doppio piano sul treno delle 17.40 (oggi 17.47) invece che come oggi con 9 carrozze ad un piano, offrendo circa 100 posti in più. Come Regione Lazio si limitano a Cassino i due treni 3355 Roma – Caserta delle 7.25 e 3366 Caserta – Roma delle 13.13. Ed inoltre: 1) Nuovo treno diretto Roma – Cassino alle 15.40 2) Nuovo treno tutte le fermate Roma – Colleferro alle 19.48 3) Nuovo treno tutte le fermate Colleferro – Roma alle 16.19 4) Nuovo treno tutte le fermate Frosinone – Roma alle 19.18 5) L’ultimo treno da Roma per Cassino non parte più alle 22.20, ma alle 23.12 L’onorevole D’Aguanno e l’assessore Picano hanno annunciato un impegno ulteriore al fine di richiedere che – entro marzo 2011 – vengano istituiti un nuovo treno diretto Roma – Cassino alle ore 13.00 circa; nuovo treno diretto Cassino – Roma con arrivo nel primissimo pomeriggio; nuovo treno diretto Cassino – Roma con arrivo tra le 16 e le 17 a Roma. “Solleciterò – ha sottolineato l’esponente della maggioranza che sostiene il presidente Polverini – l’entrata in servizio di nuovi convogli per il prossimo anno. Sono convinta che tra la fine del 2011 e l’inizio del 2012 i pendolari potranno riscontrare condizioni di viaggio finalmente migliorate”. L’onorevole D’Aguanno e l’assessore Picano hanno, infine, annunciato, che un incontro con l’assessore regionale Lollobrigida ed il presidente di commissione Di Giorgi si terrà a Cassino – presso la sala di rappresentanza della sede decentrata dell’Amministrazione provinciale – il 4 novembre prossimo con inizio alle ore 11: “l’iniziativa confermerà la vicinanza di Lollobbrigida e Di Giorgio al nostro territorio in termini di impegno fattivo per archiviare una stagione di servizi scadenti ai danni di studenti e lavoratori che quotidianamente dalla provincia di Frosinone raggiungono la capitale”.

22 ottobre 2010 0

Chocovillage 2010, tutto pronto per il IV salone del cioccolato

Di redazione

Sarà inaugurato il 29 ottobre alle 17 a Lanciano il Chocovillage 2010 – 4° Salone del Cioccolato, evento organizzato dalla Soc. Coop. “L’Arte del Cioccolato”. La location dell’evento comprende parte di C.so Trento e Trieste, il Palazzo degli Studi e Piazza Pace. Due grandi tensostrutture di circa 500 mq saranno allestite e collegate al Palazzo degli Studi, sede quest’ultimo di eventi collaterali. Saranno presenti Monica Meschini, esperta in Food&Beverage e Chocolate Tasting e giudice della London Academy of Chocolate che proporrà degustazioni dedicate ai mille abbinamenti del cioccolato; Mirco Della Vecchia, maestro artigiano cioccolatiere vincitore di più Guinness World Record negli ultimi 5 anni e nel 2010 per la scultura più alta del mondo; Emmanuele Forcone, Campione Nazionale di Pasticceria 2010; l’A.I.B.E.S. (Associazione Italiana Barmen E Sostenitori) con il primo concorso interregionale di CHOCOCOCKTAILS.

22 ottobre 2010 0

“Grazie” al Tar, due milioni di euro in più per la manutenzione delle strade

Di redazione

A seguito dell’annullamento della deliberazione del Consiglio regionale nominata “Contributi alle Province per la manutenzione delle strade classificate provinciali” dopo il ricorso al Tar effettuato dalla Provincia di Frosinone, la situazione dei finanziamenti è stata debitamente riequilibrata. “Ci trovavamo – dice il Presidente Iannarilli – di fronte a una vera e propria ingiustizia perché la Regione aveva mutato il sistema di assegnazione dei fondi per la manutenzione delle strade introducendo il criterio del numero di abitanti al posto di quello chilometrico. Ovviamente ne risultava un vantaggio enorme per le strade di Roma e una penalizzazione incredibile delle nostre. Per questo abbiamo presentato immediatamente un ricorso al Tar e abbiamo avuto ragione. Sono veramente soddisfatto di questo risultato. Continueremo ad agire sempre secondo questa logica: noi non vogliamo dalla Regione Lazio niente di più di quanto ci spetti ma tutto quello che ci spetta fino all’ultimo centesimo”. La differenza tra quanto spettava secondo la delibera con i criteri “romani” e quella dopo il ricorso al Tar è considerevole. E’ di oggi la nota della Regione che assegna alla Provincia di Frosinone, in seguito al ricorso al Tar, 4.245.824 euro per il biennio 2009-2010 a fronte dei 2.605.282 previsti dalla delibera con i criteri per abitante. I fondi attuali, infatti, vengono computati per il 70% secondo il criterio chilometrico e per il 30% secondo la densità abitativa.

22 ottobre 2010 0

Beccato mentre spacciava eroina, 44enne in manette

Di redazione

I carabinieri della Stazione di Sant’Elia Fiumerapido, in collaborazione con quelli della Stazione di Cervaro, nel corso di predisposti servizi, hanno arrestato nella flagranza del reato di “spaccio di sostanze stupefacenti” Antonio Izzi 44 anni del luogo, già censito. L’uomo è stato bloccato dai carabinieri a bordo di un’autovettura Fiat Punto subito dopo aver ceduto una dose di sostanza stupefacente del tipo “eroina” ad un giovane del posto. La susseguente perquisizione personale, veicolare e domiciliare, ha permesso di rinvenire ulteriori due dosi della stessa sostanza stupefacente e due bilancini di precisione. La droga, dal peso complessivo di 3 grammi circa, l’autovettura ed i bilancini di precisione sono stati sottoposti a sequestro. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Cassino.

22 ottobre 2010 0

Furto su facebook, la Procura cerca il “topo di appartamento virtuale”

Di redazione

Ma perché per un reato commesso nel mondo virtuale di internet deve indagare un tribunale del mondo reale? Incredibile a dirsi ma dobbiamo raccontarvi anche questo e di un furto di cui è stata vittima P.L. 44 anni di Palermo. La sua casa è stata svaligiata e, fin qui, sarebbe normale l’intervento della legge. Diventa notizia particolare se la casa svaligiata è quella della Pet Society, uno dei giochi più conosciuti di Facebook. Ebbene il dramma della donna si è consumato quando “rientrata in casa” l’ha trovata completamente vuota. Niente più divano di marca, idromassaggio e le conchiglie, acquario, tavolo da biliardo, la parete attrezzata, gli specchi, tutto volatilizzato. Come se fosse la sua casa vera, la donna ha presentato una denuncia alla procura della Repubblica di Palermo e, sentite un po’, è stata anche accettata ed è stato aperto un fascicolo di inchiesta. A dire il vero il sostituto procuratore aveva archiviato, ma su richiesta dei legali della donna, il Gip ha imposto le indagini. L’ipotesi fatta è quella di un pirata informatico che si è introdotto nel sistema e ha “ripulito” le stanze della casa virtuale. In termini di legge il reato commesso è di “introduzione abusiva e aggravata” nella corrispondenza elettronica e nelle attività ad essa collegate. Insomma è caccia al topo di appartamenti virtuali.

22 ottobre 2010 0

Blitz nei distributori, controllate le cisterne di carburante

Di redazione

Decine di finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Frosinone fin dalle prime luci della giornata di ieri sono stati impegnati in una vasta operazione di servizio finalizzata alla prevenzione e repressione degli illeciti nel settore degli oli minerali. I controlli, disposti e coordinati dal Comando Provinciale di Frosinone, hanno interessato tutto il territorio della provincia e sono stati rivolti ai distributori stradali di carburante, impianti che commercializzano un prodotto ad alta incidenza fiscale e di grande impatto per l’economia familiare.

In particolare, l’attività di servizio è stata effettuata non solo a tutela del gettito erariale derivante dal commercio dei carburanti, ma anche a tutela della fede pubblica, onde scongiurare eventuali fenomeni di truffa nei confronti dei cittadini derivanti da una somministrazione di prodotto quantitativamente non coincidente con quella indicata nella colonnina di erogazione. Nel corso dei controlli presso i distributori i finanzieri hanno proceduto, tra l’altro, alla misurazione del quantitativo di carburante giacente nelle cisterne e al successivo riscontro con le risultanze contabili, rilevando nella gran parte dei casi una situazione di deficienza di prodotto petrolifero. In altre parole, per la quasi generalità degli impianti controllati, è stato riscontrato un quantitativo di carburante giacente nelle cisterne interrate inferiore a quello che invece risultava dai documenti fiscali di acquisto e dai registri previsti in materia di accise. Complessivamente, le deficienze rilevate ammontano a litri 6.508 di benzina verde, litri 3.560 di gasolio e litri 397 di g.p.l.. Sono state irrogate, quindi, nei confronti dei distributori interessati, le correlate sanzioni amministrative ai fini delle accise e dell’imposta sul valore aggiunto. A tutela dei consumatori, sono stati effettuati, inoltre, specifici controlli sulla corretta erogazione dei quantitativi di carburante da parte delle colonnine di rifornimento e sulla regolarità dei sistemi di misurazione delle stesse, nonché sulla corretta esposizione dei prezzi al pubblico e sulla corrispondenza tra quelli riportati sui cartelloni pubblicitari all’ingresso dei piazzali e quelli effettivamente praticati “alla pompa”. Tali controlli hanno avuto esito regolare. Continua incessantemente, quindi, sull’intero territorio della provincia ed in tutti i settori economici, l’attività di controllo della Guardia di Finanza a tutela della legalità fiscale ed economica, finalizzata a tranquillizzare gli operatori economici rispettosi delle leggi e a reprimere tutti i fenomeni di illegalità.

22 ottobre 2010 0

Gara internazionale di elicotteri radiocomandati

Di redazione

Tutto pronto per la Gara Internazionale di Elicotteri Radiocomandati che si svolgerà il 30 e il 31 ottobre al Campo di Volo Località Panaccioni a Cassino organizzata dall’ASDCM (Associazione Sportiva Dilettantistica Cassino Modellismo) in collaborazione con il Coni (Comitato Provinciale Frosinone), il Comune di Cassino, la Provincia di Frosinone, la Regione Lazio e con il patrocinio ed il contributo della Presidenza del Consiglio Regionale del Lazio. Gli Special Guest della gara sono: Master Pilot Luigi Rungi (IT), Expert Pilot Jozsef Mojzes (UN -The King of Blade Stop), Smith Brother’s (UK -synchro flight), Luca Friggeri (IT-MB339 PAN Turbinejet) e Antonio Simone (IT -Special feature with DRONE). Mentre i giudici della Gara Internazionale di Elicotteri Radiocomandati sono Mr. Kevin Targett (from UK-official judge), Mr. Beatrice Renato (from Italy-3DX 2008/2009 judge), Mr Ammendola Massimiliano (from Italy-3DX 2008/2009 judge) e Mr. Rungi Pasquale (from Italy-3DX 2008 judge). La gara si svolgerà in due tornate con inizio sabato 30 ottobre alle 9.30 si effettueranno le registrazioni con la consegna del trasmettitore TX e volo prova; alle 10.30 ci sarà il briefing sulla sicurezza e alle 11.30 si svolgerà l’apertura ufficiale del 3DX Italy-I3DFC 2010; durante la giornata si alterneranno momenti di voli liberi, voli dimostrativi e pause pranzo e cena. Alle 21.30 di sabato si svolgeranno voli notturni accompagnati da fuochi pirotecnici e intrattenimento serale che terminerà alle 23.30 per poi riprendere l’indomani, domenica 31 ottobre, alle 9.00 con la consegna del Trasmettitore TX e alle 10 inizierà il Round 2–Freestyle, seguiti da voli dimostrativi, pranzo e dalle 14.00 inizieranno le Finali. Le premiazioni finali sono previste per le 17.30 seguite da Volo Libero, mentre la fine del 3DX Italy-I3DFC 2010 è fissata per le 20.00. La novità mondiale di quest’anno, presentata per la prima volta al 3DX è il “MidAir Triathlon Show The return” in cui i Piloti dovranno sfidarsi in svariate prove, Men in blades, fast and furious, blade stop … and go. Un appuntamento che terrà sicuramente tutti gli spettatori con lo sguardo rivolto verso l’alto e con il fiato sospeso. Inoltre ci sarà la partecipazione esclusiva della Associazione Auto e Moto d’Epoca, PDM- la Mostra di auto storiche che darà la possibilità di far fare il giro d’onore ai piloti concorrenti. Per eventuali informazioni: http://www.fly3dx.com/eventHome.php?name=29 , http://www.ascmodellismo.it/ , i contatti di Giuseppe Robertone sono giusepperobe@tiscali.it , cell. 3470767969 mentre quelli del Prof. Pietro Schedi p.schedi@tin.it , info@ascmodellismo.it , cell. 3289191855.

22 ottobre 2010 0

Regione Lazio, presto una legge sull’infanzia

Di redazione

“L’impegno che oggi voglio assumere, interpretando il sentimento di tutto il Consiglio regionale ed accogliendo l’appello fatto dal Garante, è quello di lavorare per l’approvazione di una legge regionale sull’infanzia”. Lo ha dichiarato, questa mattina, il presidente del Consiglio regionale Mario Abbruzzese in occasione della presentazione della nuova sede del Garante dell’Infanzia e dell’adolescenza del Lazio che aprirà i battenti a Frosinone, presso gli uffici dell’assessorato regionale ai Rapporti con gli Enti Locali e politiche per la sicurezza. “Questa iniziativa conclude il progetto di decentramento delle funzioni e delle attività dell’ufficio in tutte le province del Lazio – ha spiegato il Garante Francesco Alvaro – un impegno che in questi anni ha favorito la diffusione e lo scambio sui temi legati alla tutela dei minori e dei loro diritti con tutti i soggetti, istituzionali e non, presenti nei vari territori. Quella del Garante è una figura che ha valore nella misura in cui va incontro alle situazioni di fragilità e stimola le risorse esistenti sul territorio”. “Oggi coroniamo un sogno – ha detto il presidente Abbruzzese – l’apertura di questa sede è molto importante perché completa la strategia organizzativa di un ufficio che sta lavorando con grande serietà e sensibilità per tutelare le fasce d’età più fragili. L’impegno dell’Istituzione che presiedo – ha concluso – è quello di cercare un rapporto continuo con i territori e di lavorare per garantire ai giovani un futuro più sereno”. “Inizieremo subito a lavorare con le associazioni del terzo settore e con i servizi del territorio – ha poi annunciato il Garante – per mettere a punto un sistema di intervento sulle fragilità dell’infanzia, a cominciare dalla formazione dei tutori volontari”. “Quest’ufficio sarà un elemento di sintesi e di sinergia con le associazioni – ha aggiunto l’assessore ai rapporti con gli Enti locali e politiche per la sicurezza Giuseppe Cangemi – che fanno una politica sociale diretta e di grande professionalità. L’apertura di questa sede è espressione della volontà della Regione di essere più vicina alle esigenze dei territori e della cittadinanza”. “Avevamo sognato l’apertura di quest’ufficio sin da quando abbiamo istituito la figura del Garante – ha dichiarato, infine, la presidente della commissione Sanità del Consiglio regionale Alessandra Mandarelli – è un segnale che dimostra come i principi virtuosi non vengono mai abbandonati se ci sono persone valide a portarli avanti”. Hanno partecipato all’evento l’europarlamentare Alfredo Pallone, l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Frosinone Massimo Calicchia, il viceprefetto di Frosinone Francesco Vetrano e il presidente di Unicef Lazio Alfonso De Biasio.