Giorno: 23 ottobre 2010

23 ottobre 2010 Non attivi

Meteo, temporali in arrivo su regioni meridionali e Sicilia

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una particolare confluenza di correnti, fredde di origine nord-atlantica e calde da sud-ovest, determinerà, nella giornata di domani, condizioni di instabilità sulle estreme regioni meridionali della penisola italiana e sulla Sicilia con temporali anche di forte intensità. Sulla base dei modelli disponibili, il Dipartimento della Protezione civile ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche che prevede, dal pomeriggio di domani, domenica 24 ottobre 2010, temporali, localmente di forte intensità, sull’estreme regioni meridionali e in particolare, sulla Sicilia. I fenomeni saranno accompagnati da attività elettrica e forti raffiche di vento. Il Dipartimento della Protezione civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

23 ottobre 2010 0

Dire “Lei non capisce un c.zz.” al proprio datore di lavoro non è reato, assolto dipendente

Di redazione2

“Lei non capisce un c…”. Dirlo al datore di lavoro si può. Almeno secondo una sentenza emessa dal giudice di Pace del Tribunale di Frosinone che si è appellato al “gergo comune” sdoganando quella che potrebbe essere considerata una frase ingiuriosa. E così infatti l’aveva interpretata il titolare di un’agenzia di sicurezza privata che durante un’animata discussione con un suo dipendente si ritrovò investito proprio da questa frase dove l’incipit, un forbito Lei, strideva con la parola finale, dal significato diretto. Troppo diretto tanto che il titolare denunciò il suo dipendente per ingiurie. In primo grado arrivò la condanna ma il legale del dipendente, l’avvocato Nicola Ottaviani del foro di Frosinone, si appellò e ci fu l’annullamento per un vizio procedurale. Il processo fu rimesso così al giudice di pace. Non solo ma la difesa ha argomentato che quella frase, seppur colorita, non può più essere considerata reato perché “rientra nel gergo comune”. E per avvalorare l’ipotesi difensiva l’avvocato si è appellato all’orientamento di circa due anni fa della Corte di Cassazione su un “vaffa….” considerato non più reato. Così ieri il giudice di Pace del Tribunale di Frosinone ha riconosciuto quella frase non ingiuriosa. Tamara Graziani

23 ottobre 2010 0

Ubriaco da fuoco al garage di una palazzina in viale Roma a Frosinone, arrestato 37enne.

Di redazione2

Incendio, danneggiamento e minaccia. Con queste accuse è finito in manette un cittadino del Marocco di 37 anni. L’uomo dopo aver bevuto qualche bicchiere di troppo ha iniziato a molestare e minacciare gli inquilini di una palazzina ubicata in viale Roma. Non soddisfatto ha appiccato un incendio nel garage della palazzina dove era custodito un materasso e latro materiale di scarto che ha preso facilmente fuoco. Le fiamme sono state domante dai vigili del fuoco nell’arco di due ore. Mentre il primo piano della palazzina è stato evacuato. Al’interno una famiglia marocchina. Una nottata iniziata cosi per le forze dell’ordine e proseguita con una serie di controlli nel corso di un servizio coordinato per la sicurezza del territorio, e , finalizzato alla prevenzione e repressione reati contro patrimonio, detenzione e spaccio stupefacenti, sfruttamento/favoreggiamento prostituzione e guida in stato di ebbrezza. Tre persone sono state denunciate in stato di libertà, si tratta di due ventenni e una 33 enne. Tutte ritenute responsabili di favoreggiamento della prostituzione. Un 23 enne rumeno, senza fissa dimora, denunciato per molestia o disturbo alle persone; Un 36 enne di veroli ed un 23enne di Frosinone per guida in stato d’ebbrezza alcolica. 8 gr di hashish, 25 di marijuana e 15 di semi di canapa indiana più un coltello di tipo proibito. E’ il bilancio del sequestro operato ai danni di un 28 enne di villa s. stefano. Nel corso dello stesso servizio sono state controllate 140 persone e 85 automezzi; elevate 15 contravvenzioni al codice della strada; ritirati 3 documenti di circolazione e n. 2 patenti.

Tamara Graziani

23 ottobre 2010 0

Nasce nel PD del Capoluogo il “Movimento Democratico”

Di redazione

Nasce nel PD della Città di Frosinone “Movimento Democratico” area politica che ha in Walter Veltroni, Beppe Fioroni e Paolo Gentiloni i propri leader. Lunedì 25 ottobre alle ore 12.00 presso la sede del PD di Via Garibaldi, con una conferenza stampa, sarà ufficializzata la costituzione dell’area politica nel Capoluogo, dopo la convention provinciale del 16 ottobre scorso tenutasi, a Ferentino, alla presenza di Beppe Fioroni ed Enrico Gasbarra. L’area che si costituisce in sostanza si rifà allo “spirito del Lingotto”, e si rivolge a tutti, democratiche e i democratici, che hanno l’ambizione di riportare in auge il PD: un partito nato per essere aperto, plurale, riformista, a vocazione maggioritaria e sinceramente democratico. Questa area nasce quindi dall’esigenza concreta di evitare che il PD si riduca ad un partito di nicchia, nostalgico del passato, e fortemente schiacciato a sinistra. Parteciperanno alla conferenza stampa componenti del Direttivo e della Segreteria del PD cittadino, Consiglieri comunali e circoscrizionali oltre al Consigliere regionale Francesco Scalia leader prov.le di “Movimento Democratico”.

23 ottobre 2010 0

Lodo Alfano, Berlusconi: “Non lo volevo e lo ritiro”

Di redazione

Non sarebbero state le parole di Napolitano che ieri ha stoppato nuovamente la proposta di legge con cui il Governo Berlusconi intende riformare la giustizia a convincere Berlusconi ad intervenire proprio sul’argomento e dichiararsi contrario al Lodo Alfano. “Questa legge non è stata una mia iniziativa, ma una proposta del mio partito”. Si legge in una intervista rilasciata dal Premier al Corriere della Sera. “Io non sono più interessato a portarla avanti. Non voglio che si dica che faccio leggi ad personam, leggi vergogna. Altro che leggi vergogna. Sono sedici o diciassette anni che vengo perseguitato dai magistrati per fati già chiariti. Il lodo Alfano porta con sè un meccanismo farraginoso per l’approvazione e in questo modo serve soltanto a dare fiato alle polemiche strumentali dell’opposizione ma la riforma del Ministro Alfano “è un progetto che interessa e non si fermerà, ma ripeto: senza il Lodo che invece verrà ritirato”.

23 ottobre 2010 0

Aereo passeggeri “abbattuto” da un coccodrillo

Di redazione

Sarebbe stato un coccodrillo che si è liberato dalla borsa di tela con cui un passeggero lo trasportava di nascosto, a seminare il panico sull’aereo caduto in Congo il 25 agosto. Solo in questi giorni si è scoperta la reale causa di quella tragedia eerea che è costata la vita a 18 persone. Un solo passeggero è sopravvissuto allo schianto raccontando i momenti concitati che avrebbero causato la caduta del velivolo. L’alligatore che sarebbe dovuto finire sul mercato illegale, infatti, una volta libero, avrebbe terrorizzato i piloti. Dopo lo schianto, dei 19 passeggeri, solo uno se ne è salvato insieme all’animale abbattuto però, dai soccorritori.

23 ottobre 2010 0

Chiusa via Ortella: L’Italia dei Valori raccoglie la protesta di cittadini e residenti

Di redazionecassino1

Dall’ avv. Fabio Tanzilli, segretario cittadino de: L”Italia dei Valori’ di Roccasecca riceviamo e pubblichiamo.

“In questi giorni ho raccolto l’accorata protesta di numerosi cittadini di Roccasecca dovuta alla chiusura, da parte dell’Amministrazione Provinciale, della strada Ortella, che collega Roccasecca a San Giovanni Incarico. La provinciale Ortella è stata chiusa per eseguire lavori di ampliamento di uno dei ponti presenti in quel tratto di strada. I cittadini lamentano come l’Amministrazione Provinciale abbia provveduto a chiudere la strada senza darne adeguato e preventivo preavviso, procurando, in tal modo, notevoli disagi a quanti utilizzano normalmente l’arteria, i quali, di punto in bianco, si sono trovati la strada sbarrata da cartelli che vietano la normale circolazione. Altro motivo del malcontento è quello dell’inspiegabilmente lungo periodo per il quale la via Ortella dovrebbe rimanere chiusa: vale a dire fino al 6 maggio 2011 (compreso). Inspiegabile ancor di più se si considera che il ponte da ampliare è lungo poche decine di metri. Come Segretario cittadino della sezione dell’Italia dei Valori e membro del direttivo provinciale del partito, non potendo non stigmatizzare l’operato dell’Amministrazione Provinciale che sembra considerare i cittadini come sudditi, chiederò le motivazioni per le quali è stato stabilito un lasso di tempo così ampio per portare a termine i lavori e, soprattutto, di ridurre al minimo i certi disagi che riguarderanno gli utenti. ” 

Il Segretario della Sezione IDV di Roccasecca

Fabio Tanzilli

23 ottobre 2010 5

Autista di ambulanze senza patente “K”, mezzo di soccorso sequestrato

Di redazione

Ambulanza Sequestrata, questa mattina a Cassino, perché il conducente non era in possesso della necessaria patente “K”. Ad effettuare il sequestro sono stati i carabinieri della compagnia dopo un controllo al mezzo di emergenza e ai documenti del suo conducente. L’ambulanza in questione apparterrebbe ad una società privata che si occupa del trasporto dei malati. Il sequestro è avvenuto proprio davanti al pronto soccorso del Santa Scolastica di Cassino. Er. Amedei

23 ottobre 2010 0

“Cassino, dalle origini ai nostri giorni” presentato oggi il libro edito da Ciolfi

Di redazione

Oggi pomeriggio alle 17.30 nel Palagio Badiale a Corte a Cassino sarà presentato ufficialmente il libro dell’ex sindaco Francesco Gigante “Cassino, dalle origini ai nostri giorni”. La ricostruzione storica della Città Martire è edito dalla casa editrice Francesco Ciolfi. A presentare il Libro saranno Don Faustino Avagliano, Adriana Letta, e interverranno il padre abate di Montecassino Don Pietro Vittorelli, Don Luigi Pizzi, l’onorevole Mario Abbruzzese, Paolo Vigo rettore dell’Università di Cassino e Donato Formisano presidente della Banca Popolare del Cassinate.

23 ottobre 2010 0

Oltre 1200 volontari dell’esercito hanno giurato fedeltà alla Patria

Di redazione

Alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Giuseppe Valotto si è svolta ieri mattina, nella Caserma “Oreste Salomone” di Capua, la cerimonia di giuramento solenne dei Volontari del 17° Reggimento Addestramento Volontari “Acqui” e del 47° Reggimento Addestramento Volontari “Ferrara”. Presenti, oltre al Comandante della Scuola di Applicazione e Istituto di Studi Militari dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Giuseppe Emilio Gay, le massime autorità civili, militari e religiose del territorio campano, i Gonfaloni del Comune di Capua, della Provincia di Caserta, della Regione Campania e dei Comuni di Terra di Lavoro, e le rappresentanze delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, nonché parenti ed amici dei giurandi. Hanno giurato fedeltà alla Repubblica oltre 1200 Volontari in Ferma Prefissata di un anno del 3° blocco 2010, provenienti da tutt’Italia, e hanno pronunciato il loro “lo giuro” sulle note dell’Inno di Mameli eseguito dalla Banda Musicale dell’Esercito. I giurandi hanno avuto come mentore, la Medaglia d’Oro al Valore Militare, artigliere Giovanni Antonio Poggio che per l’eroico comportamento mostrato durante gli aspri combattimenti in S. Angelo in Formis (attuale frazione della città di Capua), durante la Battaglia del Volturno (1860), ottenne il meritato riconoscimento. Il Raggruppamento Unità Addestrative dell’Esercito, comandato dal Generale di Brigata Attilio Claudio Borreca, è costituito da sette Reggimenti/Battaglioni Addestramento Volontari, dislocati su tutto il territorio nazionale, che hanno il compito di provvedere alla formazione dei giovani che decidono di intraprendere la vita militare.

Foto servizio Alberto Ceccon