Aggredisce e rapina trans in casa a Frosinone nel cuore della notte, arrestato 20enne

26 ottobre 2010 0 Di redazione2

Ventenne arrestato per rapina, lesioni personali e immigrazione clandestina. Il ragazzo si è presentato nel cuore della notte a casa dell’amica, un transessuale argentino clandestino in Italia e domiciliato nel capoluogo ciociaro. Il giovane ha preteso del denaro e davanti al rifiuto di consegnare i soldi il transessuale è stato colpito con violenza e rapinato del denaro contenuto nella borsetta. Il ventenne durante l’aggressione ha spinto la sua amica giù dalle scale e poi è fuggito. Durante la colluttazione la vittima è riuscita a liberarsi del suo aggressore con dello spray al peperoncino. I rumori e le grida hanno attirato l’attenzione di alcuni vicini che hanno chiesto l’intervento della questura. Le Volanti giunte sul posto, accertati i fatti, hanno allertato il pronto soccorso. La vittima dell’aggressione è stata trasportata all’Umberto I di Frosinone. I sanitari hanno riscontrato diverse ecchimosi al viso. La vittima inoltre lamentava forti dolori addominali. Mentre in ospedale si svolgevano gli accertamenti clinici gli agenti della polizia si sono messi sulle tracce del ragazzo identificato e arrestato poco dopo. In dosso aveva ancora il provento del furto, 400 euro. Il rapinatore tuttavia dovrà rispondere anche di favoreggiamento all’immigrazione clandestina avendo messo a disposizione della trans l’appartamento, intestandosi il contratto di affitto. Sulla trans invece pende un decreto di espulsione emesso nel 2008 dalla Questura di Roma.

Tamara Graziani