Il punteruolo rosso “miete” 150 palme

23 ottobre 2010 0 Di redazione

La riviera pescarese si impoverisce di oltre 150 palme. E’ il drammatico bilancio dell’attacco del Punteruolo Rosso, il terribile parassita che, una volta insediato nelle piante, non tarda a ucciderle. Per questo, un decreto ministeriale impone l’abbattimento degli alberi infestati da quella che ormai è considerata una vera pestilenza. Non c’è, infatti, nessun rimedio chimico per salvare le palme una volta attaccate dal parassita. A Pescara, solo in una settimana, sono state rimosse circa 50 palme. L’amministrazione in carica, ha accusato la precedente di non aver adoperato sistemi idonei per arginare il fenomeno quando era il momento di farlo.