Piano sanitario Regionale, la soddisfazione di Pallone (Pdl)

26 ottobre 2010 0 Di redazione

«Accolgo con grande soddisfazione l’annuncio del via libera da parte del Governo al piano regionale sulla sanità presentato dalla Presidente della Regione Lazio, Renata Polverini. Condivido in pieno le misure antideficit adottate e, nel complesso, ritengo che il piano rappresenti un valido strumento di riordino della sanità sul territorio laziale». È quanto afferma l’europarlamentare e coordinatore regionale vicario del Pdl nel Lazio, Alfredo Pallone.
«Una grande vittoria», afferma il coordinatore vicario del Pdl, «perché evita l’aumento delle addizionali Irap ed Irpef che resteranno bloccate al 2010 e scenderanno dal 2011. Se il piano fosse stato bocciato – continua Pallone – la Regione per ripianare il debito sarebbe stata costretta a mettere le mani nelle tasche dei cittadini, con tutte le drammatiche conseguenze che ne sarebbero derivate per le famiglie e le imprese. Il verdetto positivo al piano – continua l’esponente Pdl – consentirà alla Regione lo sblocco dei fondi Fas per coprire l’enorme debito accumulato nel settore sanitario, lo sblocco del turnover e quello dei 2 miliardi di risorse entro fine anno, di cui 1 miliardo e 214 milioni da subito».
Il piano, così come è stato formulato, secondo l’esponente Pdl «risponde all’esigenza di rendere la spesa sanitaria più efficiente e restituire sostenibilità economico-finanziaria al sistema sanitario. In tal senso – conclude Pallone – l’incremento degli strumenti di controllo e di ispezione inseriti in uno dei decreti, così come le altre misure previste nel piano di riordino della rete ospedaliera, permetteranno di ridurre gli sprechi e rendere finalmente virtuoso l’intero sistema sanitario laziale».