Giorno: 21 gennaio 2011

21 gennaio 2011 0

Casa in fiamme, donna salvata dai vicini

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Un incendio le ha distrutto la casa e la stava anche uccidendo. A vivere momenti di terrore, oggi pomeriggio poco dopo le 14, è stata una donna di 54 anni di Fumone (Fr). Il rogo si è sprigionato prima all’interno della canna fumaria della stufa a legna e poi si sono propagate all’interno della casa. La donna, dopo aver tentato di arginare le fiamme non ha potuto far altro che uscire sul balcone e chiedere aiuto. Quando ormai presa dalla disperazione si stava lanciando nel vuoto, sono arrivati i vicini che con una lunga scala, sono riusciti a trarla in salvo. Poco dopo sono arrivati i vigili del fuoco che hanno dovuto faticare per avere l’incendio. La casa distrutta e inagibile ha costretto la donna a trovare una nuova sistemazione abitativa ma, per via del suo stato di indigenza, il Comune le ha offerto un alloggio momentaneo in una albergo della zona.

21 gennaio 2011 0

Quattro passi tra i topi in via D’Annunzio a Cassino

Di redazione

Quattro passi tra i topi in via D’Annunzio a Cassino. Musetto affusolato, pelo crespo e coda lunghissima; sarebbero animaletti magnifici se non portassero malattie e se non fossero, così come purtroppo sono, gli animali che nell’immaginario collettivo rappresentano la sporcizia. In via D’Annunzio, nei pressi di Largo Dante, è facile vederli a spasso tra un marciapiede e l’altro fino a quando la curiosità della gente non si fa troppo invadente e, allora, si tuffano nelle feritoie delle fogne per riuscire quando le acque si sono calmate. Non si sottraggono però ai flash del nostro fotografo che li ha immortalati in diverse posizioni. Er. Amedei Foto Alberto Ceccon

21 gennaio 2011 0

Attrattori culturali, Tedeschi (IdV): “Nel Frusinate tagli per circa 7 milioni”

Di redazione

“Con la delibera approvata oggi, la giunta Polverini assesta un altro duro colpo alla provincia di Frosinone, tagliando circa 7 milioni di euro destinati agli attrattori culturali. Si tratta di progetti già approvati e in via di realizzazione. Già in fase di discussione del bilancio avevamo segnalato l’iniquità di questi tagli e eravamo stati rassicurati sul mentenimento di questi fondi. Il colpo di mano della giunta di oggi li cancella. E’ l’ennesima dimostrazione dell’amore della Polverini per la provincia di Frosinone.” Lo dichiara in una nota il consigliere regionale dell’italia dei Valori, Anna Maria Tedeschi.

21 gennaio 2011 0

La meritocrazia per migliorare i servizi Regionali, il Consiglio discute la riforma Brunetta

Di redazione

“La proposta di legge n. 42 del 2010 che recepisce la “Riforma Brunetta”, approvata mercoledì scorso in commissione Risorse umane, sarà posta all’esame dell’Aula mercoledì prossimo”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio, che proprio oggi ha firmato l’ordine del giorno. “Si tratta di un provvedimento importantissimo – ha aggiunto Abbruzzese – che migliorerà la qualità dell’azione amministrativa di Giunta, Consiglio ed Enti regionali, con notevoli benefici anche e soprattutto per i cittadini laziali. Con questa proposta di legge, infatti, si va ad intervenire sulla ottimizzazione della produttività del lavoro pubblico e sulla valorizzazione delle risorse umane, attraverso il principio cardine della meritocrazia, esaltata da un accurato e preciso sistema di valutazione delle prestazioni lavorative. Il ruolo principale in questo processo di cambiamento ovviamente sarà svolto da tutti quei dirigenti, funzionari e semplici impiegati regionali che rappresentano la vera forza della macchina amministrativa, grazie al loro senso del dovere, alla dedizione e alle capacità acquisite con l’esperienza e l’aggiornamento continuo. Rafforzeremo, inoltre, il principio della trasparenza amministrativa, legando l’efficacia di ciascun provvedimento delle amministrazioni alla sua pubblicazione sui rispettivi siti web. Dobbiamo impegnarci per eliminare gli effetti devastanti della burocrazia. Basti pensare a quello che producono sul mondo imprenditoriale. Questa semplificazione dovrà rappresentare invece un volano per rilanciare lo sviluppo. Ringrazio il presidente Galetto e tutti i componenti della Commissione per il lavoro che hanno svolto e mi auguro che la proposta divenga presto legge, per dare continuità a quella azione riformatrice che abbiamo avviato anche con la recente riorganizzazione degli uffici del Consiglio che, oltre alla razionalizzazione delle attività lavorative, ha portato anche una riduzione dei costi e una maggiore efficienza”.

21 gennaio 2011 0

Discarica Salinello, il comitato lancia l’allarme e convoca assemblea

Di redazione

Il Comitato “Salvaguardia Cittadini del Fondovalle Salinello” ha organizzato per questa sera all’assemblea pubblica che si terrà venerdi 21 gennaio 2011, alle ore 20.30, presso l’hotel “Val Salino”, in località Salino di Tortoreto alla quale sono invitati tutti i cittadini, i Consiglieri comunali, gli Amministratori comunali e provinciali. “Fino ad oggi i tortoretani – si legge in una nota del comitato – sono stati tenuti all’oscuro riguardo al RISCHIO della riapertura e dell’ampliamento della discarica di Salinello: i cittadini non hanno avuto la possibilità di intervenire e discutere su una questione che condizionerà pesantemente il loro futuro. Sul nostro territorio potrebbe essere scaricata una vera BOMBA ECOLOGICA: la discarica attuale potrebbe diventare una montagna di rifiuti di 25-30 metri di altezza. I residui di molti rifiuti, restano attivi per oltre 30 anni e, attraverso i naturali processi di decomposizione anaerobica, producono biogas e numerosi liquami (percolato) altamente contaminanti per il terreno e le falde acquifere: ne sarebbe gravemente colpito l’intero territorio fino al mare. Discutiamone”.

21 gennaio 2011 0

I residenti di via San Nicola pronti a manifestare contro l’opificio

Di redazione

Gli abitanti della località S. Nicola da questa mattina sono costretti a convivere nuovamente con l’attività della Calcestruzzi Spa. Giuseppe Sebastianelli annuncia la ripresa delle manifestazioni contro la riapertura già a partire da lunedì. Dopo aver sospeso l’attività a seguito dell’ordinanza del Comune, sollecitata dalla petizione popolare promossa dallo stesso Sebastianelli, che vietava il transito agli automezzi più larghi di 2,20 metri, nei giorni scorsi la Calcestruzzi ha ottenuto la sospensiva del Tar e ha ricominciato a lavorare, in attesa della sentenza di merito fissato per il mese di giugno 2011. “Lunedì mattina avremo copia della sentenza del tribunale amministrativo – dichiara Giuseppe Sebastianelli – e valuteremo gli elementi che hanno indotto il giudice a concedere la sospensiva. Invitiamo i residenti e non a una nuova manifestazione contro l’attività dell’opificio, chiuso da circa due anni”. Saranno al suo fianco gli ex amministratori Francesco Evangelista e Gianni Valente.

21 gennaio 2011 0

False fatture per due milioni, la Finanza denuncia due imprenditori

Di redazione

Lunga, silente ma implacabile, la lotta all’evasione fiscale e alla truffa ai danni dello Stato svolta dalla Guardia diu Finanza di Cassino agli ordini del capitano Vincenzo Ciccarelli continua a dare frutti. L’ultimo illecito fiscale è stato perpetrato a Cassino da due amministratori di una società a responsabilità limitata, operante nel settore degli autotrasporti a livello nazionale ed internazionale. La società, infatti, collegata ad altre imprese operanti nello stesso settore e già nota per aver evaso grandi importi, ha partecipato ad un’articolata frode all’imposta sul valore aggiunto, operata attraverso l’emissione e l’utilizzo di fatture false, relative ad operazioni commerciali mai avvenute, per oltre due milioni di euro. Tali false fatture hanno permesso di evadere un’Imposta sul Valore Aggiunto pari a cinquecentomila euro, oltre ad imposte dirette da quantificare. Le fatture false erano relative a finti acquisti di beni e servizi necessari all’attività, quali carburante per autotrazione, pezzi di ricambio, materiale di consumo, manutenzioni ecc. Due uomini sono stati denunciati, quali amministratori della società: dovranno pagare le imposte evase, le sanzioni e gli interessi, e subire un processo al termine del quale rischiano una condanna alla reclusione da un anno e sei mesi fino a sei anni, per ciascuno dei due reati contestati. Er. Amedei

21 gennaio 2011 0

Tenta di sfuggire alla galera nascondendosi a casa della mamma

Di redazione

I carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Vasto, unitamente ai colleghi del Reparto Operativo di Pescara, nel tardo pomeriggio di ieri, hanno tratto in arresto Giovinella Spinelli, 45enne, pregiudicata, residente a Montesilvano. La donna, di etnia rom, gravata da un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Pescara, deve espiare una pena detentiva di 5 anni e 8mesi di reclusione per “associazione a delinquere finalizzata alla commissione di reati contro il patrimonio”. Per sfuggire all’arresto, la donna si era resa irreperibile, trasferendosi a Vasto presso l’abitazione di una famiglia di parenti. I carabinieri, comandati dal capitano Loschiavo, ricevuta la richiesta di rintraccio della donna per la notifica del provvedimento giudiziario, dopo mirati accertamenti, in stretto contatto con i colleghi di Pescara, hanno individuato il luogo dove verosimilmente la donna poteva essersi sistemata. Ieri pomeriggio, infatti, dopo essere entrati nell’abitazione di una stretta congiunta, i militari hanno trovato la donna la quale, senza opporre alcuna forma di resistenza, si è fatta notificare l’ordine di carcerazione dell’A.G. di Pescara. Espletate le formalità burocratiche ed amministrative, la rom, in stato di arresto, è stata associata presso la Casa Circondariale di Chieti.