Corso di formazione proposto con 30 anni di ritardo, il destinatario era deceduto nell’80

17 gennaio 2011 0 Di redazione

Un corso di formazione che forse il destinatario avrebbe anche potuto gradire e, magari, frequentare se solo ne avesse avuto la possibilità. Peccato che l’uomo, a cui una società di formazione ha rivolto il suo invito, sia morto almeno 30 anni fa. Un invito poco puntuale, verrebbe da dire, quello ricevuto dai nipoti di un cassinate a cui la società in questione, impegnata a promuovere tra i disoccupati una serie di corsi di formazione, ha rivolto con, appunto, 30 anni di ritardo. Una vicenda che ha stampato un sorriso beffardo sulle labbra dei parenti del defunto e che hanno raccontato l’accaduto al quotidiano Ciociaria Oggi.