Casini su Berlusconi: “E’ fuori di testa. Inevitabili le elezioni anticipate”

10 febbraio 2011 0 Di redazione

“Golpe morale nei confronti del premier”, ha accusato oggi, Silvio Berlusconi, quello che i giudici di Milano stanno facendo ai suoi danni. Il presidente del Consiglio parla dalle pagine de Il Foglio e il suo attacco è durissimo.
“Un’operazione da Germania Comunista – dice anche – ma io ho fiducia nel presidente galantuomo che c’è al Quirinale”. Sa di non essere senza peccato ma “… sono convinto che molti puritani mi attaccano per andare oltre”. Inoltre ha mosso i suoi alfieri contro i centristi dell’Udc “comandando” di cacciarli da tutte le giunte. “Berlusconi ha perso completamente la testa” gli ha replicato Pier Ferdinando Casini intervenendo al telegiornale de La 7 delle 20. “Se lo ascoltassero significherebbe che in Regioni e Province ci sarebbero solo camerieri di Arcore e non credo che sia così. Paragoinare in nostro paese alla Germania comunista dove ci sono stati migliaia di morti, annunciare di chiedere i danni allo Stato, minacciare di ricorrere alla Corte dei Diritti dell’uomo, significa che il premier ha perso completamente la bussola. Adesso non c’è alternativa alle elezioni anticipate”.