Foibe, Abbruzzese e i meriti della Regione per l’istituzione del “Giorno della Memoria”

9 febbraio 2011 0 Di redazione

“Con la ricorrenza del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, il Giorno del Ricordo ci richiama doppiamente a quell’elemento fondante di unità del popolo italiano”. Lo riferisce con una nota Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio. “Il dramma delle Foibe rappresenta una pagina drammatica della nostra storia nazionale. Una tragedia comune che ha generato ventiduemila vittime di connazionali, fino a qualche tempo fa completamente ignorate e che ha costretto trecentomila profughi connazionali a fuggire dall’Istria e dalla Dalmazia.
Voglio ricordare che la Regione Lazio ha un grande merito: nel 2003 infatti fu varata la legge che impegna ancora oggiAggiungi un appuntamento per oggi la Regione a celebrare ogni anno la giornata in ricordo delle foibe e fu proprio, su impulso di quest’ultima, che il Governo la istituì con legge nazionale il giorno 10 Febbraio.
Il ricordo restituisce per quanto possibile a tutte queste vittime e ai loro famigliari la dignità e il valore che meritano. Su questo le Istituzioni svolgono un ruolo importante e possono fare molto, a partire da un messaggio che serva a non dimenticare e da estendere a tutta la comunità. E’ per questo motivo che riterrei anche opportuno che vengano sospese e rimandate anche tutte le manifestazioni e le azioni di protesta previste per domaniAggiungi un nuovo appuntamento per domani”.