Calcio violento, 17 Daspo per gli scontri tra Montenero e Real Isernia

1 marzo 2011 0 Di redazione

I Carabinieri della Stazione di Montenero di Bisaccia (CB), a seguito dell’attività d’indagine conseguente ai violenti scontri verificatisi lo scorso 27 febbraio al termine dell’incontro di calcio tra la locale compagine sportiva ed il Real Isernia, hanno proposto per la misura del D.A.SPO (acronimo di Divieto di Accedere alle manifestazioni SPOrtive) 17 persone, di cui 13 residenti a Montenero , due a Isernia, uno ad Afragola (NA) ed uno a Mugnano di Napoli (NA), di età compresa tra i 49 ed i 17 anni, dei quali è stata accertata la fattiva partecipazione agli atti violenti.
La misura , introdotta con la legge 13 dicembre 1989 n. 401, al fine di contrastare il crescente fenomeno della violenza negli stadi di calcio, viene emessa dal Questore ed ha una durata da uno a cinque anni; può essere accompagnata dall’obbligo di presentazione ad un ufficio di polizia in concomitanza temporale della manifestazione vietata.