Videocon, incontro proficuo tra Iannarilli, Pigliacelli e il Ministro Romani

30 marzo 2011 0 Di redazione

Segno positivo sull’incontro avuto oggi tra il Presidente della Provincia di Frosinone, Antonello Iannarilli e il Presidente di Unindustria Confindustria Frosinone, Marcello Pigliacelli con il Ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani per discutere le soluzioni avanzate sulla vicenda Videocon Anagni.
Il Ministro ha ascoltato con grande attenzione quanto prospettato da Iannarilli e Pigliacelli così come quanto riportato dal Direttore di Vdc, Andrea Lo Sasso invitato all’incontro. Romani ha compreso come nella vicenda che vede Banca Intesa di fatto rallentare la soluzione del debito gestionale accumulato dagli indiani di Videocon ci siano stati degli equivoci. Ha, infatti, registrato con soddisfazione l’ulteriore proposta migliorativa avanzata dai debitori di saldare l’intero ammontare debitorio in 40 rate mensili, garantite e coperte da interessi. Tanto che il Ministro ha preso l’impegno di interessare direttamente del problema l’amministratore delegato di Banca Intesa (ora Intesa Sanpaolo) Corrado Passera al fine di velocizzare al massimo la soluzione e favorire la riconversione dell’importante insediamento anagnino al centro di una vertenza essenziale per gli equilibri del mercato del lavoro in provincia di Frosinone.
“La disponibilità del Ministro Romani – ha detto Iannarilli – è stata evidente ed egli ha compreso a pieno le motivazioni che ci hanno spinto a intervenire direttamente per aiutare le parti a trovare un accordo e, soprattutto, a farlo in tempi brevi. L’esigenza di ritrovare il secondo insediamento industriale della provincia di Frosinone di nuovo in attività e in tempi ragionevoli è di fondamentale importanza per tutto il nostro territorio oltre che per le 1200 famiglie dei lavoratori investiti dalla crisi Vdc che restano in cima ai nostri pensieri”.
“Il ruolo della nostra associazione – ha detto Pigliacelli – è in questi casi quello di aiutare le parti a trovare una soluzione. L’incontro odierno con il Ministro Romani segna certamente un importante passo in avanti in tal senso. Il Ministro ha giudicato di grande efficacia l’approfondimento della tematica e la segnalazione delle possibili soluzioni che insieme al Presidente Iannarilli abbiamo realizzato e si è reso immediatamente operativo impegnandosi a contattare i vertici dell’istituto di credito al centro della trattativa che, una volta giunta a soluzione, lascerà libero il campo all’ingresso degli imprenditori interessati a riconvertire il sito anagnino.