Maltempo, da domani foehn al nord-ovest, in settimana tempo perturbato dal nord-est al centro-sud

11 aprile 2011 0 Di admin

L’alta pressione, presente da alcuni giorni sul nostro Paese, da domani, grazie all’arrivo di correnti settentrionali e il transito di una depressione lascerà il passo a rovesci sul nord-est in spostamento mercoledì al centro-sud. Dopo una breve pausa, da giovedì, un altro impulso perturbato porterà nuove piogge al centro-nord, in successiva estensione al sud.

Nella giornata di domani, inoltre il transito sulla scena centro-orientale europea di un fronte freddo di origine atlantica, e la contestuale affermazione di un campo anticiclonico sulla Francia, convoglieranno intense correnti dai quadranti settentrionali sui settori alpini centro-occidentali, attivando sul versante italiano forti venti, con raffiche di foehn che interesseranno anche le zone di valle e pianura.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione civile ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse, che prevede dal pomeriggio di domani, martedì 12 aprile 2011, venti forti dai quadranti settentrionali, a carattere di foehn, sulle regioni nord-occidentali.

Nel pomeriggio inoltre, una depressione di origine atlantica, in transito sull’Europa centrale, porterà un peggioramento delle condizioni meteorologiche sul Triveneto, con rovesci e temporali sparsi che in serata si estenderanno a Emilia-Romagna e Marche.

Mercoledì il tempo sarà in deciso miglioramento al nord-est; venti di foehn inizialmente ancora forti al nord-ovest, ma in rapida attenuazione.

Gli episodi di instabilità si sposteranno al centro-sud, con piogge sparse e locali rovesci fin dalle prime ore della giornata a partire dalle regioni centrali, ove la situazione andrà migliorando rapidamente entro metà giornata, mentre i fenomeni si trasferiranno progressivamente al meridione.

Su tutto il Centro-Sud ci saranno venti di Tramontana o Grecale in generale intensificazione, con raffiche ad intensità di burrasca in particolare sulle isole maggiori, lungo i settori tirrenici e ionici della penisola. Moto ondoso in contestuale aumento su tutti i mari, in particolare sui bacini occidentali e meridionali.

Per giovedì un altro impulso perturbato d’origine atlantica porterà dal pomeriggio un nuovo peggioramento, con fenomeni sulle regioni centro-settentrionali. Venerdì il maltempo si estenderà anche al sud.

Il Dipartimento della Protezione civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.