Paracadutista morto, colpo alla testa fatale per Fabio Colombo

4 aprile 2011 0 Di redazione

Si era lanciato con un gruppo di amici e appassionati del paracadute e il volo era andato bene fino all’atterraggio. Quando, sul campo di volo di Aquino, si è trattato di toccare terra, per Fabio Colombo 28 anni di Roma, qualcosa è andato storto e l’ex parà della Folgore, è arrivato lontano dal luogo previsto per l’atterraggio. Si è quindi schiantato contro una delle tante canaline in cemento per l’irrigazione. Uno schianto violentissimo e il trauma al cranio riportato non gli ha lasciato speranze di sopravvivenza. Una morte avvenuta in una domenica soleggiata e con condizioni meteo perfette, Fabio era esperto nei lanci e non è chiaro cosa possa essere andato storto. Fatto sta che la salma del 28 enne è conservata nell’obitorio dell’ospedale di Pontecorvo. Il medico legale Antonella Broccoli, dopo aver effettuato l’esame esterno della salma, non ha ritenuto necessario effettuare l’autopsia, per cui il corpo è stato restituito ai familiari.
Ermanno Amedei


[nggallery id=261]