Coldiretti Frosinone: il progetto “Sapere i Sapori” si chiude domani

13 maggio 2011 0 Di admin

“Sapere i Sapori”, domani, sabato 14 febbraio 2011, conclude le sue attività che hanno registrato l’impegno di Coldiretti anche in Ciociaria dove circa
una decina di scuole hanno seguito le proposte dell’associazione agricola.
Gli alunni degli istituti frusinati hanno potuto apprezzare, insieme agli insegnanti, le varie proposte che Coldiretti ha realizzato grazie alla fattoria didattica presente nella grande area del circo Massimo a Roma dove sono presenti gli stand del mercato di Campagna Amica.ù

I bambini proprio qui hanno conosciuto i percorsi di produzione ed i laboratori di gusto consolidando, grazie alla presenza degli esperti della Coldiretti,
l’abitudine ad una sana e corretta alimentazione basata sul valore nutrizionale apprendendo la storia dei più importanti prodotti alimentari
della nostra provincia e dell’intera regione. “Uno dei nostri obiettivi – ha commentato il direttore della Coldiretti di Frosinone, Paolo De Cesare – è stato raggiunto. Infatti dopo aver accorciato la filiera permettendo ai cittadini-consumatori di trovare prodotti di qualità e di certa provenienza oltre che locali a costi chiari, abbiamo profuso il nostro impegno per avviare i ragazzi ad una sana, equilibrata e corretta alimentazione e ad una sempre maggiore conoscenza dell’ambiente.

La novità di aver trasformato una parte dell’area in un vero laboratorio nel cuore della città, ha riscosso consensi e successo. In questo progetto la Coldiretti si pone come soggetto propositivo di un percorso nel quale le scuole possano trovare la traduzione pratica e concreta dei momenti formativi, effettuati con gli studenti in ambito scolastico. Credo che in provincia di Frosinone le fattorie didattiche possono rappresentare – ha aggiunto De Cesare – un’azienda agricola dove l’imprenditore che la gestisce ha scelto di far partecipe il bambino o qualsiasi altro visitatore, della vita che quotidianamente si svolge nelle
aziende per fornire, quale primo anello, della filiera agroalimentare, la materia prima che, dopo vari passaggi arriverà sulle tavole del consumatore”.