Cani “cestinati”, i volontari dell’Anpana lanciano l’allarme: “Aiutateci”

28 giugno 2011 0 Di redazione

La raccolta differenziata, a Frosinone, oltre a vetro, carta, plastica e lamira, prevede anche la raccolta di cani. A scoprirlo (e denunciarlo) sono stati i volontari dell’Anpana di Francesco Altieri. I volontari hanno trovato, vicino ad un cassonetto, una cagnetta, mamma di due cuccioli, legata con un laccio ad un sasso. Subito rifocillati, agli animali è stata data una sistemazione di fortuna ma momentanea. Il problema dei randagi recuperati dai volontari è enorme. Le loro case o le sistemazioni di fortuna, in piena estate, esplodono di trovatelli. Per questo, chiunque volesse adottare uno dei cagnetti, può scrivere all’indirizzo frosinone@anpana.it . Ma i problemi sono a monte. “Le sterilizzazioni di cani randagi delle associazioni riconosciute – scrive Francesco Altieri dell’Anpana – sono ferme per mancanza di risorse e ricordiamo che Cassino, seconda città della provincia di Frosinone, non ha un ambulatorio ASL Veterinario”.
Ermanno Amedei