Smantellata fabbrica della droga: Due arresti a Foggia e uno all’Aereoporto di Fiumicino

4 luglio 2011 0 Di admin

Smantellata una centrale della droga a Foggia, dalla Squadra Mobile di Frosinone in collaborazione con la Questura di Foggia.

Le indagini hanno consentito di individuare la base all’interno della quale, venivano confezionati ingenti quantitativi di eroina, successivamente smistati sulle varie piazze di spaccio.

L’irruzione è scattata nel pomeriggio di sabato, nel ristorante “i Ladroni” nella periferia di Foggia. Il locale è stato accuratamente perquisito ed all’interno del quale rinvenuto tutto il materiale occorrente per il confezionamento dell’eroina, in particolare: oltre 5,5 kg di eroina; una pressa meccanica per confezionare panetti da ½ kg di droga; nastro marrone per imballare i panetti; il bilancino di precisione.

Oltre alla droga è stata rinvenuta una pistola a tamburo calibro 38 con matricola abrasa e 50 proiettili dello stesso calibro. All’esito della perquisizione è stato tratto in arresto il proprietario del locale e ad un cittadino albanese.

La pistola ed il munizionamento sono stati trovati dentro il ristorante. La droga ed in materiale per il confezionamento sono stati trovati in una dependance del locale dove viveva l’albanese; in particolare una parte dell’eroina era nascosta all’interno del monolocale occupato dall’albanese.

Le intensissime attività svolte dalla Squadra Mobile di Frosinone, però, hanno visto protagonista anche l’Aereoporto di Fiumicino dove gli investigatori insieme agli agenti della Polizia di Frontiera dello scalo aereo, hanno bloccato una donna rumena appena sbarcata da un volo proveniente dal Belgio che aveva occultato nelle parti intime un ovulo contenente oltre 200 gr. di cocaina.

La donna appena fermata ha negato qualsiasi addebito quando però ha capito che sarebbe stata condotta in ospedale per essere sottoposta ad esame radiografico ha spontaneamente estratto e consegnato agli agenti tutta la droga nascosta.

La donna è stata arrestata con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.