Giorno: 2 agosto 2011

2 agosto 2011 0

Palpeggia e aggredisce una 14enne in pieno centro, 40enne fermato dai carabinieri

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Ha aggredito una ragazzina di 14anni dopo averla palpeggiata. L’episodio è accaduto oggi pomeriggio a Lanciano poco dopo le 19 quando, un 40enne ben noto alle forze dell’ordine, davanti all’ingresso della Villa Delle Rose, sotto gli occhi di decine di passanti ha prima palpeggiato la ragazzina, poi alla sua reazione al gesto, secondo quanto riferito da testimoni, l’avrebbe prima spintonata e poi colpita al volto con un calcio. La giovane, tra l’altro straniera, sotto shock e ferita, ha raccontato l’accaduto ai carabinieri che hanno cercato e trovato l’uomo poco distante, seduto su una panchina in via dei Martiri, e lo hanno accompagnato in caserma per identificarlo.

2 agosto 2011 0

Escursionista cade in un dirupo, niente paura, è una esercitazione

Di redazione

Esercitazione congiunta, vigili del fuoco e protezione civile a Borrello. Da salvare c’è un escursionista caduto in un dirupo; lo scenario è quello della cascata del verde a Borrello. Decine tra Volontari di protezione civile e vigili del fuoco, alcuni giorni fa, hanno “ripassato” la lezione su come si imbraca un ferito, e lo si tira su per un dirupo adoperando le tecniche degli scalatori. Circostanze non nuove, e purtroppo non sempre in fase di esercitazione, che si ripetono in zone di montagna come quelle abruzzesi. All’esercitazione ha preso parte anche un elicottero dei vigili del fuoco. Inoltre è stato organizzato un incontro con i cittadini esponendo alcuni mezzi speciali ed attrezzature utilizzate per l’esercitazione ed informazione sulle attività che svolgono i vigili del fuoco.

2 agosto 2011 0

Esodo estivo, i suggerimenti della Polizia Stradale: iniziative e consigli per garantire la sicurezza

Di admin

Diverse le iniziative adottate dal Servizio Polizia Stradale finalizzate a garantire maggiore sicurezza e tranquillità a coloro che si metteranno in viaggio per raggiungere le località turistiche.

Saranno infatti distribuiti degli appositi vademecum redatti in varie lingue per consentire a tutti gli utenti della strada di ricevere le opportune informazioni sulla viabilità.

Sarà assicurato un costante aggiornamento delle criticità che interessano le varie arterie autostradali attraverso la collaborazione radiofonica di Isoradio i cui conduttori saranno affiancati in studio da operatori della Polizia Stradale e potranno, altresì, essere presenti sulle autovetture di servizio riferendo in tempo reale lo stato della viabilità.

Nelle giornate nelle quali si prevede maggiore movimento di veicoli, sulla stessa frequenza radiofonica, verrà trasmessa la rubrica “ Il rosso ed il nero” e verranno potenziati i servizi di pattuglia della Polizia Stradale sia sulle autostrade che presso le Aree di sosta al fine di prevenire e contrastare eventuali fenomeni di microcriminalità.

Fondamentale la collaborazione assicurata dal cielo dagli uomini del 1° Reparto Volo della Polizia di Stato di Pratica di Mare i quali monitoreranno dall’alto il flusso dei veicoli sui tratti di maggiore interesse informandone le pattuglie della Polstrada .

Verranno, infine, diramati attraverso gli organi di informazione i “ consigli utili per i conducenti”; in particolare si raccomanda di controllare prima della partenza il veicolo che si conduce; l’uso delle cinture e dei seggiolini per i bambini; l’utilizzo dei telefonini solo con i dispositivi autorizzati; di mantenere sempre il giusto livello di concentrazione alla guida ed il puntuale rispetto delle norme del Codice della Strada.

2 agosto 2011 1

Caccia, Abbruzzese: “Il calendario venatorio coniuga esigenze dei cacciatori e quelle delal tutela dell’ambiente”

Di redazione

“Esprimo soddisfazione e rivolgo un plauso al grande lavoro svolto in queste ultime settimane dall’assessore regionale all’Agricoltura Angela Birindelli, in merito alla pubblicazione del decreto di promulgazione del Calendario Venatorio 2011-2012. Un atto che coniuga le esigenze delle associazioni dei cacciatori laziali con quelle relative alla tutela ed al rispetto dell’ambiente e della fauna locale”. Lo ha dichiarato Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio.

“Il programma appena definito – ha continuato Abbruzzese – darà la possibilità ai tanti appassionati dell’attività venatoria di poter praticare la caccia dal 18 settembre fino al 30 gennaio del prossimo anno nel rispetto, secondo quanto stabilito dal Decreto a firma della presidente Polverini, del naturale ciclo di riproduzione delle diverse specie.

Si tratta di un’ulteriore conferma della volontà del governo regionale di mantenere gli impegni presi con i circa 60mila cacciatori del Lazio, di cui 10mila residenti nella sola provincia di Frosinone.

La presidente Polverini e l’assessore Birindelli hanno dimostrato di accogliere, per tempo, le richieste del mondo venatorio e si sono spese in prima persona con le associazioni per individuare la formula più opportuna per dare il via libera al calendario venatorio regionale. Un documento particolarmente significativo per la nostra Regione – ha concluso Abbruzzese – che in questo modo può fruire di un regolamento indispensabile per armonizzare le esigenze di chi pratica l’attività venatoria con quelle della conservazione delle specie”.

2 agosto 2011 0

Idrocarburi sversati e amianto interrato nella ex Oxisud di Ceprano

Di redazione

Hanno sversato per anni idrocarburi e hanno interrato centinaia di lastre di amianto. Questo è quanto ipotizzato dai carabinieri di Pontecorvo e dalla procura di Frosinone a proposito di un ex stabilimento di compressione di gas di tipo sanitario a Ceprano. Le indagini sono iniziate alcuni mesi fa quando i carabinieri della stazione iniziarono ad occuparsi di alcuni fusti contenenti materiali pericolosi sistemati nell’area della ex Oxisud. Da lì l’indagine si è sviluppata fino a quando la procura di Frosinone non ha emesso un provvedimento di sequestro probatorio ipotizzando che interrati vi fossero altri materiali altamente inquinanti. Oggi le ruspe dei vigili del fuoco hanno accertato quella ipotesi. Da alcuni scavi a campione infatti, è emerso che nell’area, negli anni addietro, era stato sversato un ingente quantitativo di idrocarburi, mentre in altri punti sono stati interrati, invece, centinaia di lastre di amianto. Per questo, al momento, proprio per evitare che nell’aria si liberassero fibre di asbesto, i lavori di scavo sono stati bloccati mentre, pero, continuano le indagini dei carabinieri di Pontecorvo, al comando del capitano Di Carlo, per risalire ai responsabili di quell’inquinamento. [nggallery id=316]

2 agosto 2011 0

Si perde e la trovano a piangere su un marciapiede, bimba di 8 anni restituita alla mamma

Di redazione

Questa mattina, personale dell’Ufficio Volanti del Commissariato di Cassino, diretto dal Vice Questore Aggiunto Dr. Francesco PUTORTÌ, e coordinato dal Sost. Comm. Daniela PARISI ha proceduto al rintraccio dei genitori della bambina rumena C.E., di anni 8, che si era poco prima smarrita per le vie cittadine. Nella mattinata odierna un cittadino di Cassino notava in Via G. Di Biasio, una bambina piangere disperata in strada, nel tentativo di calmarla e chiederle cosa fosse successo verificava che la stessa era straniera e nella difficoltà di comunicare con lei decideva di accompagnarla presso gli Uffici del Commissariato di Cassino. Presso gli Uffici di Polizia la bambina veniva accolta da personale femminile dell’Ufficio Volanti che tentava subito di tranquillizzarla e nel contempo di avere dalla minore qualsiasi informazione utile al rintraccio dei genitori. Mentre la Sala Operativa del Commissariato provvedeva a contattare gli altri numeri di emergenza e le utenze degli altri Enti onde verificare segnalazioni o notizie in merito alla scomparsa di una bambina, si provvedeva tramite l’impiego delle Volanti a verificare sulla via del rinvenimento della minore e per le strade limitrofe, di raccogliere notizie, ad opera di passanti o residenti, che potessero essere utili alla ricerca dei parenti della bimba. Intanto in Ufficio si rintracciava telefonicamente un interprete grazie al cui ausilio si riusciva a capire che la bambina era di nazionalità rumena e che la stessa poco prima di smarrirsi stava giocando su un’altalena in un parco giochi. Le unità operative impegnate nella ricerca venivano quindi fatte convergere presso la Villa Comunale, parco pubblico più vicino al luogo del rinvenimento, ove veniva rintracciata, tra le varie famiglie presenti, la mamma della bambina che non si era accorta assolutamente della scomparsa della figlia. Presso gli Uffici di Polizia la minore, che intanto era stata tranquillizzata dalla presenza di personale in divisa, veniva riconsegnata alla propria madre.

2 agosto 2011 0

Piano casa, Legambiente: “dopo parole Galan proposta va ritirata”

Di admin

Dall’Ufficio stampa Legambiente Lazio riceviamo e pubblichiamo: “Dopo le dure parole del Ministro dei Beni culturali, è evidente addirittura l’incostituzionalità del piano del cemento dell’Assessore Ciocchetti. La taciturna Presidente Polverini sarebbe ora si occupasse della materia urbanistica togliendola al mercato degli speculatori, il provvedimento va ritirato dall’aula senza attendere oltre, come chiediamo da giorni -afferma Lorenzo Parlati, presidente di Legambiente Lazio-. Abbiamo denunciato il condono di fatto nei parchi e nelle aree vincolate, una scelta contro la quale ci batteremo sempre, l’attacco alle aree agricole, ai centri storici e agli edifici vincolati, così come gli esagerati cambi di destinazione d’uso dannosi per le piccole imprese. Per non parlare degli emendamenti dell’Assessore stesso, con centri sportivi e imprecisate strutture ad essi collegate nei parchi, serre senza autorizzazioni, impianti sciistici, ampliamenti delle cave esistenti, persino strutture sanitarie dismesse tramutate in case. Ma anche deroghe per i porti, come ha ricordato il Ministro Galan, che potrebbero essere realizzati senza tener conto dei vincoli paesistici. Una normativa schifosa che va ritirata, non c’è altra soluzione.”

2 agosto 2011 0

Piano Casa, il ministro Galan: “ci sono tracce di incostituzionalità”

Di admin

Il ministro per i Beni Culturali Giancarlo Galan ha dichiarato che “ci sono evidenti tracce di incostituzionalità” nel Piano Casa della Regione Lazio. “Il ruolo di qualsiasi ministro dei Beni culturali è di tutelare il patrimonio culturale. Questa legge tende ad indebolirlo, esattamente l’opposto di quello che ci vuole per il nostro Paese» ha detto il ministro.

2 agosto 2011 0

L’Aidaa organizza una… espropriazione animale. Cani e padroni occuperanno spiagge

Di redazione

Il 28 agosto migliaia di italiani insieme ai loro cani “occuperanno” in segno di protesta le spiagge di una decina di località balneari tra le più rinomate d’Italia. Il due raduni maggiori avverranno in Romagna ed in Toscana. Il movimento “libero cane in libera spiaggia” (https://www.facebook.com/event.php?eid=193985267315380 ) di AIDAA vanta la presenza di circa 10.000 sostenitori e di almeno altrettanti amici a quattro zampe e tutti insieme si daranno appuntamento nelle spiagge italiane per domenica 28 agosto per dire basta ai divieti di portare il cane in spiaggia. Sono decine di migliaia di italiani in questi giorni di vacanza hanno il problema di dove lasciare il proprio cane in quanto la stragrande maggioranza delle spiagge pubbliche e degli stabilimenti balneari non li accettano. Seppur leggermente aumentato rispetto allo scorso anno, il numero degli stabilimenti balneari che accettano i cani non supera la quota di 260 in tutta Italia mentre solamente una sessantina di comuni marittimi dispongono di spiagge attrezzate per ospitare i bagnanti con gli amici a quattro zampe, e poco più di centocinquanta sono i comuni rivieraschi che dispongono di ordinanze che permettono in alcune zone della spiaggia (non attrezzata) l’accesso dei cani con i loro proprietari. Nel corso dell’operazione LIBERO CANE IN LIBERA SPIAGGIA promossa dall’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente insieme al movimento del turismo delle famiglie con animali sono state raccolte oltre 15.000 firme on line ( www.firmiamo.it/liberaspiaggiapercani) con le quali si chiede che il 10% delle spiagge pubbliche italiane siano aperte e accessibili ai bagnanti con i loro amici pelosi firme che stiamo aspettando di consegnare al ministro del turismo Michela Brambilla. “Il 28 agosto saremo in migliaia con gli amici a quattro zampe a protestare contro la mancanza di spiagge per i cani – ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale AIDAA- occuperemo dieci spiagge nelle maggiori località del turismo sarà un invasione pacifica e gioioso e rigorosamente illegale. Vogliamo avere gi stessi diritti di tutti gli altri e per questo aspettiamo tutti i padroni dei cani in spiaggia con noi a dire gioiosamente che vogliamo più spazi per noi e per i pelosi”.

2 agosto 2011 1

Melania, Cambia il Gip ma Parolisi resta in carcere

Di redazione

Cambia il gip e procura, ma non cambia l’accusa ne, tantomeno, le misure restrittive. Trasferito in carcere a Teramo, Salvatore Parolisi passa al giudizio del tribunale abruzzese. L’omicidio della moglie, Melania Rea, non sarebbe avvenuto nel territorio di Ascoli dove era scomparsa nel parco di San Marco il 18 aprile, ma a Ripe di Civitella dove, il 20 aprile, è stato ritrovato il suo cadavere. Arrestato su disposizione del Gip ascolano, la vicenda di Parolisi è passata per competenza al tribunale teramano e, questa mattina, un secondo giudice per le indagini preliminari gli ha notificato in carcere la misura cautelare degli arresti. A differenza del suo collega marchigiano, il gip teramano non parla di villipendio di cadavere ma di deturpazione di cadavere. A Parolisi, inoltre, sarebbe stato imputata anche l’aggravante del depistaggio delle indagini.