Olio, la Cooperativa Palianense punta all’imbottigliamento

29 settembre 2011 0 Di admin

Approvazione del bilancio per la Cooperativa Palianense, associata Unci Coldiretti, che gestisce l’imponente frantoio e che ha attuato nei mesi scorsi una serie di interventi tesi a migliorare la struttura rendendola ancor più al passo con i tempi ed accogliente. Dopo i lavori del consiglio, che ha esaminato il programma delle attività svolte e quelle da realizzare, domenica scorsa, alla presenza di più di 300 degli oltre 1500 soci, è stata approvato il bilancio. Particolarmente soddisfatto il presidente della cooperativa Pietro Celletti che, dopo aver ringraziato tutti i soci, ha voluto sottolineare l’impegno, la passione e l’abnegazione dei consiglieri: il vice presidente, Adriano Fantauzzi, Americo e Franca Cicerchia, Luigi Neccia, Luigino Loffredi, Luciano Graziani, Antonio Durante e Roberto Vrasi. Il socio Ettore Moroni ha compiuto 101 anni e non è voluto mancare all’assemblea ricevendo applausi ed attestati di stima da tutti i presenti. “Oggi il frantoio si presenta come un vero e proprio fiore all’occhiello della produzione ciociara – ha commentato il direttore della Coldiretti di Frosinone Paolo De Cesare intervenuto ai lavori del consiglio per illustrare l’attività dell’organizzazione. Un’attività volta alla qualità e alla rintracciabilità, tema ancor più sentito, quando si tratta di olio di oliva. Nel frantoio durante la scorsa campagna sono state molite oltre 15.000 quintali di olive. “Siamo proiettati verso una maggiore è più concreta azione tesa a valorizzare il prodotto – ha detto Pietro Celletti – che è, e resta, originale per le particolarità del tipo di coltivazione, la “rosciola”, unica nel suo genere per proprietà e qualità. Dobbiamo puntare alla vendita del nostro prodotto che è di qualità e per tale deve essere considerato. Tra le novità del frantoio, dopo l’istallazione  di un impianto per la lavorazione dell’olio a freddo, anche la macchina che permette di dividere rami, olive e foglie. Prossimo obiettivo dichiarato l’imbottigliamento e la creazione di un proprio marchio commerciale.