Controllo congiunto tra Carabinieri e Polizia Municipale sul conto di cittadini stranieri dimoranti in città

19 ottobre 2011 0 Di admin

I militari della Stazione Carabinieri di Termoli, congiuntamente agli agenti del Comando Polizia Municipale del medesimo Comune, nella serata di ieri e fino all’odierna mattinata, hanno dato corso ad un serrato controllo a carico di alcuni cittadini stranieri solitamente dediti al bivacco presso le aree verdi o all’accattonaggio presso crocevia o esercizi pubblici della cittadina adriatica.
In tale ambito sono stati identificati e denunciati alla Procura della Repubblica di Larino e a quella dei minorenni di Campobasso, n.12 cittadini stranieri comunitari, di cui 2 minorenni, poiché sorpresi all’interno di una vecchia abitazione rurale sita nei pressi dello stadio comunale, nella quale si erano introdotti per trovarvi ricovero, dopo aver demolito gli accessi delle porte e finestre, opportunamente murate dai proprietari dello stabile.
Gli stessi dovranno rispondere nelle sedi competenti dei reati di invasione di edifici e danneggiamento aggravato in concorso.
Sebbene i medesimi siano comunitari ed in possesso di documenti d’identità, sono stati comunque proposti all’Autorità Amministrativa per l’allontanamento dal territorio nazionale poiché la loro permanenza non è in regola con la normativa vigente, tenuto conto che non esplicano alcuna attività lavorativa da cui trarre il sostentamento economico.
Sempre nella mattinata odierna i Carabinieri della Stazione di Termoli hanno tratto in arresto, sottoponendolo alla misura degli arresti domiciliari, S.A.L., 20enne di San Giacomo degli Schiavoni (CB), in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P del Tribunale di Larino, a seguito delle inadempienze commesse dal citato giovane, già sottoposto all’obbligo di presentazione alla P.G. a cui era stato originariamente ammesso per aver violato la normativa in materia di sostanze stupefacenti.