Blocco dell’autotrasporto, dal Ministero direttive per il ritorno alla normalità

25 gennaio 2012 0 Di redazione

La morsa sembra allentarsi. Il ministero avrebbe dato precise direttive ai prefetti di far allentare la pressione ai blocchi che gli autotrasportatori stanno facendo in diversi punti dell’Italia. Dopo tre giorni di protesta, con i benzinai quasi senza carburante, centri commerciali senza rifornimenti, il settore agroalimentare in ginocchio, l’ordine arrivato sarebbe quello di permettere ai tir fermi di riprendere il viaggio assicurando loro la protezione da chi, invece, vuol continuare a manifestare. Nel centro Italia i problemi più grossi si sono avuti ai confini tra l’Abruzzo e il Molise sul versante Adriatico e tra il Lazio e la Campania sul versante tirrenico, in prossimità dei grandi insediamenti produttivi automobilistici della Sevel di Val Di Sangro e della Fiat di Cassino. Le forze dell’ordine arrivate in gran numero a presidiare i picchetti, hanno facilitato la rimessa in marcia di autotrasportatori stranieri o non locali. I presidi di protesta sono comunque rimasti.
Er. Amedei