Giorno: 2 febbraio 2012

2 febbraio 2012 0

Test DNA: tecnologia che si sta diffondendo molto rapidamente

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo:

Negli ultimi 10 anni tramite Internet, chiunque può farsi fare un test del genoma per valutare i rischi di malattie. Un clic qui e una carta di credito, per esempio, e il kit arriva a casa in pochi giorni. I risultati dell’analisi, assicurano i produttori, verranno poi discussi con gli esperti.

In Italia la pratica del test genetico fai-da-te è in forte aumento. Il business fa gola, e negli ultimi anni sono sorti molti laboratori privati che promettono di rivelare al paziente-cliente tutti i segreti del suo Dna. Oggi sono disponibili quasi 700mila test diagnostici, cioè destinati a diagnosticare, magari già in utero, le cardiopatie, le malattie metaboliche o le distrofie che potrebbero colpire il nascituro. Esistono poi altre categorie di test genetici: una coppia che stia mettendo in programma una gravidanza, per esempio, può ricorrere ai test per identificare i portatori sani di malattie come la fibrosi o la talassemia. I test presintomatici, hanno invece come obiettivo la diagnosi di una malattia, per esempio la Corea di Huntington, molto tempo prima che si manifesti o la propria predisposizione all’Azheimer”.

Secondo Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, se aumentassero tali test, potrebbe esserci un’esplosione dei costi della salute, poiché in seguito ai loro risultati potrebbero moltiplicarsi le visite mediche, le terapie e i controlli annuali nonché gli aborti mentre l’altra faccia della medaglia è che grazie a questa ricerca può essere fatta più prevenzione, riducendo così i costi sanitari.

2 febbraio 2012 0

Art. 18. Vergogna Monti: la monotonia della vita del professore nato nella bambagia e cullato in tutta la sua vita

Di admin

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo:

“Non è un tabù. L’articolo 18 può essere pernicioso per lo sviluppo dell’Italia”, E poi sempre riferito all’articolo 18 “un terribile apartheid nel mercato del lavoro tra chi è già dentro e chi, giovane, fa fatica ad entrare”. E in ultimo ma non ultimo riguardo ai giovani che devono “abituarsi all’idea di non avere più il posto fisso a vita: che monotonia – afferma – E’ bello cambiare e accettare delle sfide”. Sono le fatidiche parole del grande professore e senatore a vita con lauta indennità incorporata, nonché capo del governo la cu biografia, sin dalla nascita si commenta da sé per comprendere come sia stato meno arduo di tanti giovani il suo percorso di vita – figlio di un direttore di banca e nipote del banchiere pubblico Raffaele Mattioli – quando ha esplicitato le prime e lapidarie affermazioni sulle reali intenzioni di come questo esecutivo voglia mettere mano al mercato del lavoro.

Da subito, si è scatenata una catena di polemiche tra chi sostiene a spada tratta qualsiasi parola proferisca il professore come se piovesse oro colato e chi, a ragione, continua a difendere quella straordinaria norma di civiltà giuridica e sociale rappresentata dall’art. 18 dello Statuto dei Lavoratori.

Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”, da sempre impegnato nella difesa dei diritti di lavoratori, precari e disoccupati, al di là delle espressioni del professor Monti che offendono milioni di giovani e meno giovani che ogni mattina si svegliano per cercare un lavoro e tutti quelli che invece l’hanno perso o che invece sono moderni schiavi di un posto precario, fa sapere che lo “Sportello dei Diritti” è pronto ad unirsi a tutte quelle forze sindacali e politiche che si opporranno a quella che si annuncia come una scellerata mannaia liberalizzatrice sul mercato del lavoro con la consapevolezza che il fenomeno della disoccupazione possa essere risolto con ricette che sono lontane anni luce da quelle che appaiono sin da subito come sciagurate idee.

2 febbraio 2012 0

Emergenza neve, a Ferentino chiuse tutte le scuole e strutture Comunali

Di redazione

Incubo neve e gelo in città. Oggi il sindaco Piergianni Fiorletta ha diffuso una nuova ordinanza che dispone, a titolo precauzionale, la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado di Ferentino, nonché degli Asili Nido, del Centro Polivalente, del Centro Anziani, nelle giornate di domani e dopodomani. Una decisione scaturita dal bollettino della Protezione Civile regionale, che prevede nelle prossime ore forti nevicate a quote pianeggianti nelle regioni centrali, Ferentino compresa. In precedenza Fiorletta aveva convocato la giunta municipale, per far fronte al possibile stato di emergenza dettato da neve e ghiaccio. Mentre il locale Comando della polizia municipale aveva già predisposto un’ordinanza che obbliga i veicoli a dotarsi di catene da neve o pneumatici idonei alla marcia su neve o su ghiaccio, in caso di precipitazioni nevose o formazione di ghiaccio, dal 31 gennaio al 10 febbraio 2012. Aldo Affinati

2 febbraio 2012 0

Costa Concordia, le ricerche continuano nelle cabine del Ponte 1 e 2

Di redazione

Le ricerche dei dispersi nel naufragio della Costa Concordia non sono sospese ma procedono all’esterno del relitto. Lo ha detto il Direttore Tecnico dei Soccorsi che ha evidenziato oggettivi limiti operativi rispetto alle condizioni di sicurezza per gli operatori S.A.R. nella parte sommersa della nave. I sommozzatori e personale S.A.F. del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, hanno proceduto oggi all’ispezione di alcune cabine nei ponti 1 e 2. Le ricerche nella parte sommersa interna alla nave, dove al momento i soccorritori non possono operare per oggettivi limiti di sicurezza, potranno riprendere nelle fasi successive, laddove le operazioni di debunkeraggio e di pulizia all’interno della nave creeranno le condizioni per garantire la sicurezza degli operatori. Nel corso della mattinata, Capitaneria di Porto, Vigili del Fuoco e i mezzi Smit-Neri sono intervenuti nell’area circostante la nave per la risistemazione delle panne assorbenti spostate o danneggiate a causa delle condizioni di mare molto mosso di ieri, mentre le strumentazioni per il monitoraggio della nave gestite dagli esperti del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze non hanno registrato valori anomali nei movimenti del Costa “Concordia”.

2 febbraio 2012 0

Maltempo, il bollettino meteo della Protezione Civile. Neve anche al centro sud

Di redazione

Il fronte perturbato, alimentato da aria fredda, che sta determinando condizioni di maltempo, al centro-nord si sposterà nelle prossime ore sulle regioni centro-meridionali, con nevicate fino a bassa quota e forte ventilazione dai quadranti settentrionali Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della protezione civile ha emesso un ulteriore avviso di avverse condizioni meteorologiche, che estende quello emesso nella giornata di ieri e che prevede dal pomeriggio di oggi, giovedì 2 febbraio, nevicate fino a quote di pianura su Emilia-Romagna e Marche, inizialmente al di sopra dei 100-300 metri ed in successivo calo fino al livello del mare su Umbria, Abruzzo e Molise, con apporti complessivi generalmente deboli sull’Emilia Romagna, da moderati ad elevati sulle restanti regioni; sono previste inoltre, nevicate inizialmente al di sopra dei 300-500 metri su Lazio e Sardegna centro-settentrionale, in calo dalle prime ore della giornata di domani, fino ai 100-300 metri, e successivamente fino al livello del mare, con apporti complessivi generalmente moderati, fino ad elevati sui settori orientali del Lazio e sui rilievi della Sardegna, mentre nevicate al di sopra dei 300-500 metri interesseranno la Campania orientale, la Puglia settentrionale e la Basilicata settentrionale, con apporti complessivi generalmente moderati. Nelle regioni interessate dalle precipitazioni nevose, in particolare su Piemonte, Liguria e Toscana, sussisterà il rischio di diffuse gelate. Inoltre dalla mattinata di domani, venerdì 3 febbraio, si prevedono precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale, anche di forte intensità, sulla Campania, in estensione ai settori tirrenici delle regioni meridionali ed alla Sicilia. I fenomeni potranno dar luogo a rovesci di forte intensità, attività elettrica e forti raffiche di vento. Dalle prime ore della giornata di domani, venerdì 3 febbraio, si prevedono, infine, venti forti o di burrasca, da nord-est su Friuli Venezia Giulia, Veneto e Lazio centro-settentrionale e da nord sulla Sardegna. Alla luce della persistenza di condizioni meteorologiche avverse si rinnova l’invito alla massima prudenza nella guida a quanti si trovassero in viaggio nelle zone interessate dalle precipitazioni nevose. In particolare si consiglia di informarsi sulle condizioni della viabilità per il percorso che si intende seguire, prevedendo la necessità di dotarsi di catene o gomme invernali. Il Dipartimento della Protezione civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

2 febbraio 2012 0

Emergenza maltempo, il gelo blocca l’Italia. Previsto forte peggioramento sul versante Adriatico

Di redazione

Il gelo stringe nella sua morsa tutta l’Italia e le condizioni sono previste in netto peggioramento. I treni viaggiano, al momento, viaggiano con ritardi anche di un’ora. Controlli sulle autostrade e strade provinciali per verificare che a bordo di ogni veicolo vi siano catene. Scuole chiuse a Roma dove domani si prevede forte nevicate. Per questo il Capo Dipartimento della Protezione Civile, Franco Gabrielli, per questa sera alle 19.30 ha convocato, presso la sede del Dipartimento a Roma, un Comitato Operativo allargato alle regioni interessate e a Roma Capitale, in relazione all’evoluzione del maltempo in atto, alle misure di prevenzione che potranno essere adottate e al concorso del sistema di Protezione civile. Il peggioramento previsto per questa notte riguarderà soprattutto il versante Adriatico ed uin particolare l’Abruzzo. A Lanciano, questa mattina, sono caduti i primi fiocchi che hanno imbiancato le auto e creato poltiglia sulle strade senza però arrecare grossi disagi alle popolazioni.

2 febbraio 2012 0

Neve in Ciociaria: scuole chiuse a Frosinone e disagi al traffico

Di redazionecassino1

In Ciociaria e Valle Aniene e’ emergenza neve. Un’abbondante nevicata ha coperto l’intero comprensorio creando molti disagi. Il sindaco di Frosinone, Michele Marini, ha firmato un’ordinanza che stabilisce la chiusura delle scuole domani e dopodomani nel capoluogo ciociaro. La decisione, che riguarda gli istituti di ogni ordine e grado, è arrivata per le avverse previsioni meteo che parlano di nuove nevicate in Ciociaria e anche nel capoluogo. L’ordinanza è stata emessa allo scopo di tutelare l’incolumità dei cittadini ed evitare disagi in città. Provvedimento analogo è stato firmato dal sindaco di Alatri, Giuseppe Morini, dopo il bollettino di allerta meteo diramato dal Prefetto di Frosinone Paolino Maddaloni. Già ieri il Frusinate è stato investito da forti nevicate che hanno messo in crisi l’area nord della provincia con mille disagi. La situazione piu’ complicata si registra a Filettino dove si sono accumulati circa 40 cm di neve. I collegamenti sono totalmente bloccati e le scuole sono state chiuse. Disagi si registrano anche a Fiuggi. Nella Valle Aniene imbiancate Affile, Arcinazzo Romano, Vallepietra e Altipiani di Arcinazzo. Aprono gli impianti sciistici. Problemi anche nella provinca di Viterbo, dove sono caduti 10-15 cm di neve

2 febbraio 2012 0

Utilizzava Facebook per adescare le donne. Denunciato professionista 50enne

Di redazionecassino1

Un cinquantenne romano apre un profilo sul più conosciuto social network e tenta di adescare una giovane donna del capoluogo. L’uomo si presenta come un professionista e mostra una foto dove appare rigoroso nella sua immagine assicurandosi la credibilità delle sventurate vittime.  Pochi i suoi amici ed esclusivamente donne. Apparentemente un uomo “ per bene” , di fatto un singolare seduttore. Il cinquantenne dopo aver chiesto l’amicizia dell’ignara vittima, prosegue con messaggi privati inizialmente riempiendola di gratificanti complimenti ed apprezzamenti per poi passare ad un concreto invito per un appuntamento. La ragazza non ci sta, respinge l’invito ed a questo punto l’insospettabile professionista si trasforma in violento molestatore. Cominciano gli insulti ed il linguaggio elegante dell’approccio diventa ingiurioso e minaccioso. La ragazza preoccupata per le minacce ricevute decide di raccontare tutto alla Polizia Postale. Scatta la denuncia e l’attività investigativa che farà chiarezza sulla doppia personalità del Dottor Jekill e Mister Hyde di Facebook. Non solo questo caso, ma anche altri, sono al vaglio degli investigatori della Polizia Postale per riuscire ad individuare coloro che fanno un uso improprio di questo affascinante strumento di comunicazione, evitando pericoli per i più sprovveduti.

2 febbraio 2012 0

Albanese 28enne arrestato per spaccio: in casa aveva oltre 100 grammi di cocaina

Di redazionecassino1

La scorsa notte, il personale dei reparti dipendenti della Compagnia di Anagni, sono stati impegnati in uno straordinario servizio per il controllo del territorio, mirato  a  prevenire i reati di tipo predatorio, il consumo e lo spaccio di sostanze stupefacenti nonché a contrastare il dilagante fenomeno della guida in stato di ebbrezza , attraverso un massiccio controllo alla circolazione stradale, sulle più pericolose arterie e snodi di comunicazione della giurisdizione di competenza,  in  prossimità’ dei caselli autostradali dell’A1, ( Anagni e Ferentino),  delle Stazioni Ferroviarie oltre che nei pressi di locali pubblici, maggiormente frequentati da giovani. Nell’ambito di tale attività preventiva veniva tratto  in arresto per “detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti” un albanese di 28 anni, domiciliato nel centro storico della “città dei papi”, già con precedenti penali a carico. Nello specifico, i militari della Stazione di Anagni, coadiuvati da quelli delle Stazioni di Ferentino e Paliano, a seguito di perquisizione eseguita presso il domicilio del giovane straniero, rinvenivano 108 grammi di “cocaina”, di cui parte già suddivisa in dosi, nonché vario ed abbondante materiale per il confezionamento che veniva sequestrato unitamente alla sostanza stupefacente. Durante i medesimi controlli , inoltre,  veniva avanzata  una proposta per l’attivazione dell’iter per “l’espulsione dal territorio Nazionale” nei confronti di un cittadino congolese anche lui domiciliato ad Anagni e con precedenti penali a carico, venivano sottoposti a controllo n. 15 cittadini stranieri di varie etnie, controllati 25 persone e 15 autoveicoli, eseguite 10 perquisizioni personali ed elevate 7 contravvenzioni al C.d.S..

2 febbraio 2012 0

Vacanza da sogno…truffa vera. Denunciati in due

Di redazionecassino1

Prenotano una vacanza in Costa Rica pagando con un’assegno smarrito. La Polizia di Stato denuncia per truffa e ricettazione un italiano ed un cubano Tutto ha inizio con lo smarrimento da parte di un ‘ignara signora di un proprio assegno postale. Per sua sfortuna il titolo di credito finisce nelle mani di un pregiudicato cubano, residente ad Alatri, che pensa bene di sfruttare a suo favore l’inaspettato ritrovamento. A fine settembre dell’anno scorso l’uomo  si presenta con un suo compare presso un’agenzia di viaggi del frusinate, prenotando per entrambi una vacanza da sogno con destinazione le più belle  spiagge della Costa Rica. A fronte del pagamento del viaggio il trentaseienne cubano consegna al titolare dell’agenzia l’ assegno postale di cui era venuto in possesso, spacciandone la titolarità al suo amico. Solo nel momento in cui viene chiamato dalla banca per essere avvisato  della mancata copertura dell’assegno postale, il proprietario dell’attività commerciale capisce di essere stato truffato dai due uomini, ormai in volo per l’America Centrale. A seguito della querela presentata negli uffici della Questura  dalla vittima del raggiro, i due compagni di viaggio sono stati denunciati per ricettazione e truffa.