AIDAA: Aggredita e ricoverata al P.S. mentre tenta di salvare un gatto

28 febbraio 2012 0 Di redazionecassino1

Aggredita verbalmente con parole e minacce fino a quando è stata male ed è stata costretta ricorrere a chiamare polizia ed un ambulanza che l’ha accompagnata in ospedale, solo perché cercava di salvare una gattina finita in un giardinetto del vicino. Il fatto è accaduto verso mezzogiorno a Brindisi in via Carso protagonista la vice presidente nazionale dell’Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente Antonella Brunetti la quale si era recata sul posto per recuperare una gattina che si trovava ospite a casa di un amico e che doveva essere data in adozione. Il micio uscito è andato nel giardinetto del vicino di casa che dopo aver fatto entrare Antonella ha dapprima tentato di uccidere a bastonate la gatta e successivamente ha inveito contro la vice presidente di AIDAA con minacce e parole offensive fino a provocare alla Brunetti un malore. Sul posto sono intervenuti in poliziotti ed un ambulanza che ha accompagnato la vice presidente di AIDAA al pronto soccorso dell’ospedale Perrino di Brindisi. La micia in questo parapiglia è riuscita a fuggire alle grinfie del bruto ed è rientrata sana e salva nell’abitazione della persona che la ospita e quindi è in buone condizioni. “E’ un atto intollerabile al quale reagiremo con forza – ci dice Lorenzo Croce presidente nazionale di AIDAA- non è possibile che una persona debba essere insultata fino a provocarle un malore solo perché ha tentato di recuperare un gatto finito nel giardino del vicino di casa dopo che lo stesso gli ha dato il permesso di entrare per recuperare l’animale. Ora la prima cosa è che Antonella si riprenda e stia bene- conclude Croce- ma il responsabile di questo gesto sarà chiamato a rispondere del suo gesto e delle conseguenze che ne sono derivate e non avremo pace fino a quando giustizia non sarà fatta”.