Fanno spesa con soldi falsi, dilaga a Cassino il fenomeno dei falsari. Quattro arresti

16 febbraio 2012 0 Di redazione

Quattro napoletani a Cassino a fare spese con soldi falsi. A scoprire la “fregatura” che il gruppo aveva rifilato ad alcuni commercianti della città martire sono stati i carabinieri della compagnia di Cassino comandata dal Capitano Adolfo Grimaldi e coordinata dal tenente Massimo Esposito. I quattro aveva fatto spesa di generi alimentari pagando con banconote da cento euro contraffatte e, oltre a portar via la spesa, avevano ricevuto anche il resto in valuta buona. Un doppio guadagno per una truffa che è finita oggi pomeriggio quando sono stati fermati ed arrestati dai crabinieri. I quattro avevano ancora circa 500 euro, in banconote da cento, ovviamnete false. Un sistema, quello della spendita di banconote false, spesso usate da pendolari del malaffare che arrivano a Cassino dalla Campania, in auto o in treno, per piazzare una banconota falsa che, se ben fatta viene pagata a Napoli anche il 20 per cento del valore ma con un po’ di fortuna fa guadagnare loro l’80 per cento della somma investita. Un fenomeno temuto e che arreca grossi danni al settore commerciale.
Ermanno Amedei