La multinazionale Pfeizer ritira dal mercato oltre un milione di anticoncezionali inefficaci

2 febbraio 2012 0 Di redazionecassino1

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo.

Il colosso farmaceutico Pfeizer ha ritirato dalla vendita oltre un milione di confezioni di pillole anticoncezionali, perché non efficaci.
In merito l’organismo americano di controllo, Food and Drug Administration (FDA), ha evidenziato che alcuni medicinali, contenevano dosaggi troppo elevati, mentre altri, troppo bassi e anche se questo non comporta problemi per la salute delle consumatrici, come spiega l’azienda stessa, è preferibile, al momento, sospenderne l’uso e seguire un metodo contraccettivo non ormonale.
E’ possibile, infatti, che i farmaci non contengano la quantità di principi attivi e inerti necessaria a evitare una gravidanza.
Il portavoce della Pfeizer, in merito ad alcune dichiarazioni rilasciate su The Associated Press ha concluso dicendo che il problema è stato causato da alcuni guasti meccanici e visuali sul macchinario di confezionamento. Ma si rende noto che è stato ripristinato il corretto funzionamento del mezzo. Le pillole in questione, sono state prodotte dalla casa farmaceutica Pfizer, commercializzate dall’Akrimax Pharmaceuticals e distribuite in tutte le cliniche, farmacie e magazzini specializzati.
Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”. comunica  che un elenco dei prodotti ritirati dal mercato è consultabile sul sito www.pfizer.com.