Lotta all’evasione fiscale, la Finanza scopre azienda meccanica che ha occultato introiti per 13 milioni

28 febbraio 2012 0 Di admin

La Guardia di Finanza di Ceprano ha concluso una verifica fiscale nei confronti di una società di Fontana Liri, operante nel settore della meccanica, constatando una evasione milionaria. Gli accertamenti sono stati intrapresi oltre un anno fa, scaturiti da un’attività info-investigativa di carattere economico posta in essere nel territorio e da riscontri di dati attraverso le banche dati del Sistema Informatico dell’Anagrafe Tributaria.
I dati informativi raccolti sul territorio, riscontrati con le banche dati informatiche, infatti, hanno consentito di individuare la società di Fontana Liri, che benchè operante attraverso il proprio opificio, dove utilizzava peraltro diversi lavoratori dipendenti, aveva omesso di presentare le dichiarazioni annuali per gli anni 2009 e 2010 e di versare le ritenute IRPEF operate sulle retribuzioni corrisposte ai lavoratori dipendenti.
Le operazioni di controllo effettuate sulla documentazione amministrativo-contabile della società acquisita in sede di accesso presso i locali aziendali hanno consentito di quantificare una base imponibile ai fini delle imposte sui redditi per circa 6.500.000 di euro, un’IVA evasa per oltre 600.000 euro e ritenute IRPEF non versate per oltre 500.000 euro.
Il responsabile dell’azienda è stato denunciato alla competente A.G. per il reato di omessa presentazione delle dichiarazioni annuali ed omesso versamento di imposte.