Giorno: 30 marzo 2012

30 marzo 2012 0

Terzo giorno di ricerce del 65enne scomparso a Frosolone

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Sono continuate anche nella giornata di oggi, venerdì 30.03.2012, purtroppo senza alcun esito, le ricerche dell’uomo, residente presso la Comunità “Alloggio Due Cedri”, a S. Pietro in Valle, frazione di Frosolone(IS), dato per disperso fin dalla giornata di mercoledì. Nel pomeriggio di oggi, i Tecnici del Soccorso Alpino Regionale, coadiuvati dal Soccorso Alpino della Guardia di Finanza di Roccaraso, hanno effettuato un’ulteriore ricognizione dall’alto, ampliando l’area di perlustrazione, grazie all’elicottero del Corpo Forestale dello Stato, impegnato anche nella ricerca a terra, giunto nuovamente da Pescara, dopo essere rientrato alla base. Come già precisato, operano sul posto anche i Carabinieri, i Vigili del Fuoco ed i Volontari della locale sezione della Croce Rossa. Durante la notte rimarrà attivo un Presidio presso la Centrale Operativa, allestita a Frosolone. Le squadre riprenderanno le ricerche domani mattina, 31.03.2012, supportate da un elicottero dei VVF.

30 marzo 2012 0

Autostrada troppo rumorosa, ad Aquino via alla misurazione

Di redazione

Troppo rumore dal traffico sull’autostrada del sole, e la stessa società dopo tante sollecitazioni, finalmente interviene. Comincerà nei prossimi giorni infatti il monitoraggio acustico per i rumori causati dall’autostrada sul territorio del comune di Aquino. In seguito, a seconda dei risultati di queste analisi, si deciderà se intervenire per la loro attenuazione con la realizzazione ad hoc di eventuali strutture aggiuntive. La società autostrade proprio in questi giorni ha fatto sapere al comune che nei primi giorni di aprile verranno effettuate misurazioni acustiche “finalizzate alla verifica del rispetto dei limiti acustici in facciata degli edifici, ed eventualmente alla progettazione degli interventi di mitigazione acustica al fine di attenuare i rumori” provenienti appunto dal traffico autostradale. Le misurazioni verranno effettuate in diverse località di Aquino interessate da questo problema, e quindi all’attraversamento dell’autostrada. Per la precisione, apparecchi di rilevamento verranno posti in giardini o balconi della zona di san Pietro vetere, cioè nei pressi dell’area archeologica di Aquino, in contrada Filetti inferiore, in via Pescennio Negro, proprio nel centro storico, in cui il problema si pone in tutta la sua evidenza; poi in via Canapine inferiore e in via Selvotta, la via che corre parallela all’autostrada e che si dirige verso lo stabilimento fiat e quindi verso Cassino. Come è a tutti noto, l’autostrada del sole attraversa il territorio aquinate per tutta la sua lunghezza; quando fu realizzata alla fine degli anni 50 del secolo scorso, attraversò anche il centro abitato di Aquino, taglia in due proprio il centro storico nella sua parte più antica, dove fu spaccato l’alto costone roccioso sui cui bordi si era estesa la città medievale, e tra le conseguenze ci fu anche quella che portò all’allontanamento di tante famiglie da quella zona di Aquino. Alla fine degli anni 80 poi, c’è stata anche la realizzazione della terza corsia, con ulteriori disagi, non paragonabili a quelli della costruzione, che però hanno aumentato e di molto il rumore per le abitazioni poste ai lati di questa grande arteria autostradale. In proposito il sindaco di Aquino ha espresso il suo compiacimento perchè finalmente la società autostrade sta affrontando questa annosa problematica. “Speriamo adesso che gli effetti acustici negativi vengano opportunamente valutati, come ancora richiedono tanti residenti delle zone interessate; chiediamo solo che il tutto venga ben valutato e che si intervenga con solerzia se i rumori risulteranno dannosi per la salute e per la tolleranza acustica quotidiana. “Certo è che da tanti anni, molti sono costretti a convivere giorno e notte con questa pesante problematica”, ha rilevato il sindaco di Aquino Grincia.

30 marzo 2012 0

Sciatore finisce in un vallore sul Gran Sasso, salvato Soccorso Alpino

Di redazione

Questa mattina la stazione di Teramo del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico dell’Abruzzo ha effettuato una operazione di soccorso sul versante est del Gran Sasso. Nell’intervento, iniziato poco dopo le ore 13, è stato prestato soccorso ad uno sci alpinista che era scivolato nel vallone delle Cornacchie, ad una quota di circa 2450 metri. G.G., 40 anni di Carpi (MO), che faceva parte di una comitiva condotta da una guida alpina svizzera, è scivolato mentre scendeva nella conca sottostante il Ghiacciaio del Calderone e si è fermato alla base del sentiero attrezzato “Ricci”. L’elicottero del SUEM 118, decollato dall’aereoporto di Preturo, ha permesso al personale sanitario del 118 e al tecnico di elisoccorso del CNSAS di arrivare prontamente in zona e recuperare con il verricello lo sci alpinista. Altri tecnici di soccorso alpino del CNSAS erano pronti a operare da Prati di Tivo qualora l’elicottero non fosse potuto intervenire a causa del vento. Lo sci alpinista, al quale è stato riscontrato un politrauma, è stato trasferito all’Ospedale di Teramo. Le operazioni di soccorso sono terminate alle ore 14.30.

30 marzo 2012 0

Luce e gas, amaro pesce d’aprile per gli italiani. Spenderanno 50 euro in più l’anno

Di redazione

Pesce d’Aprile amaro per gli italiani che vedranno le loro bollette energetiche lievitare tanto da far loro spendere, tra gas e luce, ben 50 euro in più l’anno. Lo ha annunciato oggi l’Autorità per l’energia. Ad inizio aprile la bolletta della corrente elettrica rincarerà del 5,8% (27eutro in più l’anno) mentre a maggio, verrà ritoccato verso l’alto quella del gas, + 4 % che in euro fanno 22 all’anno).

30 marzo 2012 0

Costa Concordia, il Ministro Gnudi si fa garante della qualità delle vacanze all’Isola del Giglio

Di redazione

Il Ministro per gli affari regionali, il turismo e lo sport, Piero Gnudi, e il Commissario delegato, Franco Gabrielli, hanno trascorso la mattinata sull’Isola del Giglio per una riunione con i rappresentanti delle istituzioni locali e per fornire agli abitanti una puntuale informazione sulle attività in corso e su quelle programmate.

Il Ministro Gnudi, in particolare, dopo aver ringraziato i cittadini per la straordinaria prova di solidarietà umana dimostrata, ha sottolineato come non ci siano elementi che impediscono di trascorrere una vacanza al Giglio, considerate le immutate e splendide condizioni ambientali, le acque incontaminate e l’ottima accoglienza dei gigliesi.

Per quanto riguarda la rimozione della Costa Concordia, il Commissario delegato, Franco Gabrielli, ha ricordato che entro la metà del mese aprile verrà scelta la società che sarà incaricata di rimuovere la nave. I progetti, tutti di elevato standard qualitativo, sono improntati alla massima attenzione nel garantire il minor impatto ambientale possibile e salvaguardare così le attività economiche e turistiche dell’Isola del Giglio.

Gabrielli ha spiegato, inoltre, che le operazioni di ricerca dei due corpi ancora dispersi sono state, al momento, sospese fino a quando sarà disponibile il risultato del riconoscimento tramite l’esame del Dna delle cinque salme recuperate lunedì scorso.

Nel corso della giornata, come avviene quotidianamente, il personale della Capitaneria di Porto ha verificato il corretto posizionamento delle panne antinquinamento e di quelle assorbenti. È proseguita, inoltre, l’ordinaria attività di vigilanza e assistenza in mare, condotta dalle unità navali dalle forze dell’ordine nello specchio d’acqua circostante la Costa Concordia. Il personale subacqueo della Polizia di Stato ha monitorato il marker posizionato a prua dello scafo, utile a registrare i movimenti della nave.

Non risultano anomalie da segnalare né nei movimenti della Costa Concordia monitorati dagli esperti del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze, né nei rilevamenti ambientali assicurati da Ispra e Arpat.

30 marzo 2012 0

I carabinieri di Frosinone abilitati all’uso del defibrillatore

Di redazione

Presso il Comando Provinciale Carabinieri di Frosinone, il personale della Croce Rossa ha tenuto per alcuni giorni i corsi per l’abilitazione all’uso dei defibrillatori BLSD (Basic Life Support Defibrillation – Supporto di Base Vitale Defibrillazione). Sono stati abilitati i militari che prestano servizio presso i Nucleo Operativi e Radiomobili delle Compagnie, quelli cioè impiegati nei servizi di pronto intervento e pertanto i primi a giungere sul luogo di qualsiasi accadimento. Il corso BLSD ha l’obiettivo principale di far acquisire gli strumenti conoscitivi e metodologici, nonché le capacità necessarie per prevenire il danno anossico cerebrale e riconoscere in un paziente adulto lo stato d’incoscienza, di arresto respiratorio e di assenza di polso in una condizione di assoluta sicurezza per se stesso, per la persona soccorsa e per gli altri soccorritori. In sostanza lo scopo del BLS (sostegno delle funzioni vitali) è quello di riconoscere prontamente la compromissione delle funzioni vitali e di sostenere la respirazione e la circolazione attraverso la ventilazione bocca a bocca o bocca-maschera ed il massaggio cardiaco esterno sino all’arrivo di mezzi efficaci per correggere la causa che ha prodotto l’arresto cardiaco. Il processo formativo necessario per conseguire le conoscenze teoriche e la capacità per effettuare le manovre di “rianimazione cardiopolmonare di base” nell’adulto e utilizzare il Defibrillatore Semiautomatico Esterno precocemente deve basarsi sull’insegnamento di tecniche quali il BLSD

30 marzo 2012 0

Legambiente alla media Mazzini di Lanciano, il sindaco Pupillo: “L’educazione all’ambiente per aiutare i disagiati” – Il Video e le foto

Di redazione

“Operazione scuole pulite” è l’iniziativa che porta Legambiente all’interno degli istituti scolastici dove è fondamentale insegnare ai ragazzi il rispetto per la Natura. A Lanciano, su iniziativa del presidente locale Paola Marollo, la scuola media Mazzini, per il settimo anno consecutivo, ha issato la bandiera del cigno verde e grazie al contributo del Comune e della Carichieti, è stato sistemato l’auditorium interno al plesso. I ragazzi hanno partecipato, invece, per risistemare e abbellire il mobilio con splendidi disegni. All’iniziativa di stamattina (guarda il video) ha partecipato il sindaco di Lanciano Mario Pupillo che ha ricordato come una buona educazione ambientale può far risparmiare soldi all’amministrazione comunale; soldi che possono essere reinvestiti per i più bisognosi. “A Lanciano sono circa 900 le famiglie bisognose e se si riuscisse a risparmiare qualcosa di quei tre milioni di euro l’anno che l’amministrazione spende per mantenere pulita la città, si potrebbe investire nel sociale. Ecco perché è importante educare i più giovani al rispetto dell’ambiente in cui abitano”. Paola Marollo, invece, ha ricordato come la scuola media Mazzini, ma anche la Rocco Carabba, da sette anni, partecipano alle iniziative di Legambiente, oltre a Operazione scuole pulite, anche a Puliamo il Mondo e alla Festa dell’Albero. “Legambiente –ha detto Marollo – si rivolge al mondo della scuola con numerose proposte di lavoro il cui punto di forza è la connessione tra apprendimenti disciplinari, costruzioni di competenze trasversali e formazione della cittadinanza attiva”. Il preside della Mazzini, Alessandro Mariotti, ha aggiunto: “Sono iniziative fondamentali perché ritengo che la cultura passi per l’educazione ambientale. Sono anni che collaboriamo con Legambiente e siamo in prima fila per le iniziative che ci propongono”.

30 marzo 2012 0

La Provincia ha inviato alla Regione il documento sull’Area di crisi Val Sinello

Di redazione

La Provincia di Chieti ha predisposto il documento, il cui lavoro è stato coordinato dall’assessore al lavoro Daniele D’Amario, che contiene i principali interventi, infrastrutturali e non, che sono stati programmati per l’Area di crisi Val Sinello. Il documento, spedito questa mattina, verrà sottoposto all’attenzione del Tavolo Val Sinello che si terrà il prossimo 13 aprile nella sede dell’Assessorato allo Sviluppo economico della Regione Abruzzo a Pescara. .