Basket: BPC Virtus TSB, sfida salvezza con la Maccarese Biello avverte i suoi: «Dobbiamo essere artefici del nostro destino»

16 marzo 2012 0 Di redazionecassino1

E’ una sfida che può decidere una stagione intera quella che si giocherà domani al palazzetto di Atina.

La Virtus sa bene che la Avenance Elior Maccarese, alla disperata ricerca di punti salvezza, venderà cara la pelle per evitare una sconfitta che probabilmente la condannerebbe ai play-out. Con queste premesse il match di domani si configura, quindi, come una vera e propria finale, che la squadra cassinate non può permettersi di fallire.  Dimenticare i recenti successi e scendere in campo con la massima concentrazione deve essere l’imperativo. Su questo sta puntando il coach Domenico Biello che, in queste circostanze, deve lavorare più sul piano psicologico che su quello tecnico. «In allenamento sto cercando di lavorare molto sul fattore motivazionale – commenta Biello – facendo intravedere ai ragazzi la possibilità di raggiungere anzitempo la salvezza, che è l’obiettivo di una stagione intera. D’altronde gli avversari non ci regaleranno niente, hanno l’obiettivo di risalire la china e imposteranno la partita sul piano dell’aggressività. Dovremo essere preparati.»

Un piccolo vantaggio per i rossoblu viene dal fatto che la Maccarese ha già speso diverse energie essendo già scesa in campo questa settimana per il recupero della quinta giornata. Mercoledì, infatti, gli uomini di coach Macchini sono stati sconfitti dal forte Basket Pontino, in una gara in cui comunque hanno dimostrato di poter dire la loro, nonostante la classifica si sia fatta ora preoccupante: l’Avenance Elior è ferma al terzultimo posto con 14 punti.

Ancora qualche guaio fisico invece per la Virtus, che dovrà rinunciare al lungodegente Schiavi e dovrà accontentarsi di un Richmond ancora non al 100%. A questi, si è andata anche ad aggiungere la rinuncia per motivi personali di Saragosa. Probabilmente, è anche a causa delle diverse defezioni, che i cassinati sono usciti sconfitti nell’amichevole disputata l’altro ieri con il Basket Sora, in cui i rossoblu sono apparsi decisamente sottotono.

Intanto, nell’altro recupero della quinta giornata, il Collefiorito si è facilmente imposto sul Black Eagles, superando nuovamente i cassinati, che tornano al nono posto. Raggiungendo il successo domani, però, potrebbero nuovamente agganciare la squadra di Guidonia, impegnata nell’ostica trasferta contro il Pass Roma.

«La squadra ha lavorato sodo per raggiungere l’obiettivo salvezza – afferma il tecnico dei cassinati –  ed ora, grazie ad una maggiore presa di coscienza delle proprie capacità, insieme a qualche innesto, abbiamo sempre la concreta possibilità di coronare il nostro lavoro. La salvezza è lì ad un passo, sta a noi conquistarla. Dobbiamo essere artefici del nostro destino».