Giorno: 2 aprile 2012

2 aprile 2012 0

Garza nell’addome, udienza gup per medici e infermieri lancianesi

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Una garza lasciata nell’addome di un 50enne di Catanzaro morto nel 2010, operato anche nell’ospedale Renzetti di Lanciano. Ipotizzando che a dimenticare quella garza possano essere stati i medici del nosocomio frentano, sei di loro tra chirurghi, infermieri e anestesisti sono stati indagati per omicidio colposo. Oggi, dinnanzi al gup del tribunale di Lanciano, si sarebbe dovuto discutere il rinvio a giudizio chiesto dalla procura forte di una perizia medica secondo la quale la garza sarebbe stata rinvenuta nel corpo del 50enne nel punto in cui sarebbe stato operato dai medici lancianesi. Il collegio difensivo composto dagli avvocati Marta Di Nenno, Aldo e Camillo La Morgia, Luciano Marino e Fiorenzo Cilieri, hanni innescato il dubbio sulla tipologia della garza su cui il perito della procura, nella sua relazione, non si sarebbe espresso. Inoltre sostenendo una tesi diversa, hanno convinto il giudice sulla necessità di ascoltare il perito. L’udienza è fissata per il sette maggio.

2 aprile 2012 0

Ricchi (di spiccioli) e sazi (di merendine). Ladri scatenati a Lanciano

Di redazione

Ladri scatenati nella notte a Lanciano. Tre diversi colpi, messi a segno in poche ore, hanno riguardato il bar interno ad un distributore di benzina, una bruschetteria ed anche il liceo Classico. Nelle mire dei malviventi c’erano le cassette di sicurezza dei distributori automatici e delle macchine cambia soldi. Il primo colpo è stato messo a segno nell’area di servizio IP sulla strada per Treglio. Il distributore sembra essere preferito dai ladri dato che dall’inizio dell’anno è già stato “visitato” quattro volte. Nell’ultima circostanza i malviventi hanno forzaqto la porta di ingresso del bar a servizio dlela stazione mettendo mano alla macchinatta con cui i clienti cambiano i soldi per giocare alle slot machine. Un bottino dififcile da quantificare dato che non è possibile stabilire quanti soldi contenesse l’apparecchio. Nella stessa zona, poco distante, probabilmente gli stessi ladri hanno forzato anche la porta di una bruschette ria arrecando danno all’ingresso, ma senza rubare nulla. Al liceo Classico, invece, sono stati rubati i contenuti delle cassette di sicurezza dei distributori automatici delle merendine e delle merendine stesse. Ricchi (di spiccioli) e sazi (di merendine).

2 aprile 2012 0

False buste paga per truffare l’agenzia finanziaria; cinquanta ciociari indagati

Di redazione

Cinquanta ciociari, tra cassinati, frusinati e sorani risultano indagati dalla procura di Frosinone per truffa. Le indagini innescate un anno fa da alcune segnalazioni riguarderebbero i beneficiari di finanziamenti di una agenzia del cassinate appartenente al gruppo San Paolo. L’agenzia, quindi, sarebbe la parte lesa. Gli indagati, secondo la magistratura inquirenti, arrivavano ad ottenere i finanziamenti grazie a buste paga o dichiarazioni dei redditi falsificati. Secondo gli investigatori, gli indagati sparivano una volta ottenuto il finanziamento riuscendo a sottrarre alla società oltre mezzo milione di euro. Al momento sono in corso accertamenti patrimoniali.

2 aprile 2012 0

Costa Concordia, il peggioramento del tempo non ferma la pulizia dei fondali

Di redazione

Il lieve peggioramento delle condizioni meteo-marine non ha interrotto le attività dei tecnici delle società Smit Salvage e Neri mirate alla pulizia del fondale e al recupero di materiali e oggetti usciti dalla nave. Nella giornata odierna, il motopontone Marzocco – contenente i materiali recuperati nei giorni scorsi dall’area attorno alla nave e nei pressi della località “Le Scole” dove è avvenuto l’impatto della Costa “Concordia” con gli scogli – ha raggiunto il porto di Talamone per il successivo trasferimento del carico al sito di stoccaggio temporaneo. Le attività proseguiranno, compatibilmente con le condizioni meteo, anche nei prossimi giorni. Nel corso della giornata, come avviene quotidianamente, il personale della Capitaneria di Porto ha verificato il corretto posizionamento delle panne antinquinamento e di quelle assorbenti. È proseguita, inoltre, l’ordinaria attività di vigilanza e assistenza in mare, condotta dalle unità navali dalle forze dell’ordine nello specchio d’acqua circostante la Costa Concordia. Il personale subacqueo della Capitaneria di Porto e della Polizia di Stato ha monitorato i marker posizionati a poppa e a prua dello scafo, utili a registrare i movimenti della nave. Non risultano, infine, anomalie da segnalare né nei movimenti della Costa Concordia monitorati dagli esperti del Dipartimento di Scienze della Terra dell’Università di Firenze, né nei rilevamenti ambientali assicurati da Ispra e Arpat

2 aprile 2012 0

“Cittadino Sicuro ed Informato” è il progetto presentato oggi dai carabinieri di Frosinone

Di redazione

Oggi pomeriggio presso il Salone di Rappresentanza della Provincia di Frosinone il Comandante Provinciale dei Carabinieri, Colonnello Antonio MENGA, ha presentato il progetto “Cittadino Sicuro ed Informato”. All’evento, patrocinato dall’Amministrazione Provinciale di Frosinone e moderato dal Dott. Alessio PORCU, direttore responsabile di “Teleuniverso” , hanno partecipato il Prefetto di Frosinone S.E. dott. Eugenio SOLDÀ, il Presidente della Provincia On. Antonello IANNARILLI, oltre ad altre Autorità religiose (Padre Abate di Montecassino Mons. Pietro Vittorelli), politiche, civili e militari, nonché tutti i Sindaci della Provincia, i rappresentanti delle Associazioni dei Carabinieri in congedo e le Associazioni di categoria.

Il Colonnello Menga, in una breve premessa, ha ringraziato tutti i partecipanti e l’Amministrazione Provinciale che ha ospitato l’evento e permesso, grazie al “patrocinio”, di poter stampare il materiale divulgativo.

Nonostante il calo complessivo dei delitti commessi nella Provincia di Frosinone nel 2011 ed il contestuale incremento dell’attività preventiva e repressiva abbiano mostrato gli ottimi risultati ottenuti sia dall’Arma dei Carabinieri che dalle altre Forze di Polizia, il progetto “Cittadino Sicuro ed Informato” è stato fortemente voluto per fornire un contributo alla formazione della cultura della sicurezza, al fine di migliorare ulteriormente il rapporto di fiducia tra la collettività, l’Arma dei Carabinieri e le altre istituzioni, soprattutto con l’obiettivo di contrastare in maniera ancora più efficace ogni forma di criminalità.

Nel “vademecum” illustrato e distribuito ai presenti sono riportati i suggerimenti che i militari dell’Arma più frequentemente forniscono ai cittadini che si rivolgono a loro su argomenti legati principalmente alla sicurezza. Si tratta di consigli di carattere generale che derivano soprattutto dall’esperienza maturata “sul campo” dall’Arma dei Carabinieri e divulgate ai cittadini con l’obiettivo di aiutare a conoscere meglio i propri diritti ed a prevenire le situazioni di pericolo.

Nel documento vengono indicati i reati che maggiormente colpiscono la popolazione (soprattutto gli anziani e le categorie più deboli e più a rischio) quali le truffe, i reati predatori (furti, rapine, scippi), le violenze in famiglie (spesso derivanti dall’uso di sostanze stupefacenti e di alcool) e le informazioni ed i suggerimenti che possano consentire ai cittadini di difendersi meglio.

La soddisfazione dei cittadini diventa quindi lo scopo dell’attività istituzionale che deve basarsi su una concreta disponibilità ed una preventiva attività di ascolto dei bisogni della gente, delle loro esigenze ed aspettative.

La “polizia di prossimità” rappresenta uno sforzo operativo concreto per il raggiungimento di tali obiettivi, mediante la realizzazione di una serie articolata di interventi che hanno, quale comune denominatore, la centralità del cittadino ed il rapporto con esso, nell’ambito del quale ogni appartenente all’Arma dei Carabinieri rivolge la propria azione, oltre che nel campo della prevenzione e repressione dei reati, anche nel più arduo compito della “rassicurazione sociale”, concretizzata nel senso di “vicinanza” alla popolazione. In tal senso è caratterizzata tutta l’attività istituzionale, soprattutto quella delle Stazioni Carabinieri che, per la loro natura di presidio capillare sul territorio, rappresentano “il punto di ascolto” più prossimo alla gente.

A tale proposito, dopo una grande campagna informativa e di sensibilizzazione al rispetto della legalità svolta nelle scuole, che ha visto una maggiore richiesta e partecipazione degli Istituti scolastici, il Comando Provinciale attraverso i 55 Comandi Stazione e le 6 Compagnie dipendenti, nonché con l’ausilio degli appartenenti all’Associazione Nazionale Carabinieri, ha in animo di effettuare incontri presso le Parrocchie, i Comuni, i Centri anziani e tutte le Associazioni interessate al problema della sicurezza presenti sul territorio, al fine di illustrare i suggerimenti riportati nel “vademecum informativo”.

Tale attività consentirà inoltre di utilizzare gli spunti, le richieste ed i suggerimenti avanzati dai cittadini nel corso degli incontri, al fine di poter migliorare l’organizzazione e l’effettuazione dei servizi d’istituto, rendendoli più aderenti alle esigenze del territorio di competenza. Il Col. Menga ha infine chiesto la collaborazione dei cittadini quali ulteriori “sentinelle della sicurezza”, invitandoli a rivolgersi sempre più all’Arma attraverso il numero di pronto intervento 112.

2 aprile 2012 0

Amministrative a Gaeta, Salone denuncia: “Commercianti sotto pressione da candidati scorretti”

Di redazione

La campagna elettorale per le amministrative di Gaeta entra nel vivo con una sferzante protesta pubblica fatta dal capolista di Uniti per Gaeta Antonio Salone. “E’ consuetudine comune in questi giorni, da parte di candidati a sindaco e soprattutto da parte di candidati a consigliere comunale di muoversi per le strade di Gaeta, specie a gruppetti, per far propaganda e cercare di catechizzare il cittadino che si incontra.-Ha spiegato l’Assessore – L’indottrinamento non sempre riesce, specie quando ci si imbatte in qualcuno che ha già un proprio orientamento. Ed in questo caso, se l’interlocutore che ha idee differenti è un commerciante,ovvero il titolare di uno dei tanti negozi, gli si risponde in maniera perentoria che nel suo negozio non ci si andrà più a spendere. Ma ci rendiamo conto con chi abbiamo a che fare? E’ vergognoso che siano in lizza alle prossime consultazioni elettorali dei personaggi così meschini. E chi ne condivide l’appartenenza ad una lista o ad una coalizione e non ne prende ufficialmente le distanze è moralmente, ugualmente da condannare. Invito commercianti ed altre persone vittime di prepotenze ed atteggiamenti assai poco eleganti e scorretti a segnalarli pubblicamente in maniera da metterli alla gogna”.

2 aprile 2012 0

Pallamano serie B: ancora un successo per il CUS Cassino

Di redazionecassino1

Cus Cassino Gaeta 84, seconda vittoria nella terza fase del Campionato di Serie B di Pallamano maschile. La compagine del presidente Carmine Calce – che gareggia nel girone Lazio-Abruzzo-Marche –  si è imposta con il punteggio di 27–22  sulla Scuola Germanica dopo aver chiuso il primo tempo sul 13-11. Il mister Antonio Viola ha schierato:  Luca Cappello, Fabio Della Valle, Luigi Di Schino, Luigi La Monica, Alessandro Macone, Carmine Pimpinella, Damiano Succodato,  Andrea Cappello, Raimondo Valente, Cosmo Ciano, Alessandro Roncone,  Giulio Bronco, Luca Camelio e Andrea Nocella. L’ incontro è rimasto in equilibrio fino al decimo del secondo tempo, quando La Monica, costretto a sostituire Mitrano a terzino sinistro, ha realizzato ben quattro reti di fila, portando la propria squadra in vantaggi di 8 reti. A niente è  valsa la reazione di  Geroschneider Gero  (10 reti).  A questo punto il tecnico ha dato spazio spazio alle seconde linee facendo esordire Nocella Andrea (classe 2000). Da non dimenticare Della Valle (7 reti) e Cappello (8 reti) che hanno dato continuità con un gioco lineare, semplice e belle triangolazioni. In difesa Macone e Pimpinella hanno aiutato tantissimo Valente e Ciano, nel loro nuovo gravoso compito tra i pali, permettendogli di  parare diverse conclusioni di Giacobini (7 reti). Più che soddisfatto si dice il presidente Luigi Di Liegro che – all’unisono con D’Ovidio e con il presidente del Cus Carmine calce – ha così commentato l’esito della gara nel post-partita: «Anche quest’anno ci giocheremo la promozione contro la Roma Handball ( ex Trionfale Roma ). È bello constatare – ha puntualizzato il dirigente –  la forza del gruppo che anche con l’ assenza del giocatore forse più rappresentativo, non si è scompone minimamente e permette al tecnico di continuare il proprio lavoro istituzionale di far crescere ragazzi del proprio vivaio dando largo spazio a Brongo Giulio, Camelio Luca e Nocella Andrea. Il calendario, come negli anni passati, ci mette in una condizione di svantaggio visto che il terzo incontro lo dobbiamo disputare in trasferta e precisamente il 6 maggio. Siamo comunque contenti perchè sotto la guida di Di Schino i  nostri ragazzi, tutti provenienti dal settore giovanile, prendono sempre più consapevolezza della loro forza e della loro crescita sia biologica che tecnica». Prossimo incontro sabato 15 aprile  a Vasto.

 

2 aprile 2012 0

Ladri di grondaie (in rame), denunciati quattro giovani a Larino

Di redazione

A Larino i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno deferito in stato di libertà per il reato di furto aggravato in concorso quattro giovani di Larino e Guglionesi, di età compresa tra i 15 ed i 21 anni, a seguito di un controllo notturno nel corso del quale i quattro venivano sorpresi a bordo di una autovettura Fiat Punto all’interno della quale sono stati rinvenuti vari tubi di rame, utilizzati come grondaie, asportati poco prima da civili abitazioni del luogo. La refurtiva, del valore di circa 1500 euro, veniva restituita agli aventi diritto. A Campolieto i militari della locale Stazione hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza alcolica un 40enne di Matrice il quale, alla guida della propria autovettura, mentre percorreva la SS 87, per cause in corso di accertamento perdeva il controllo del mezzo uscendo fuori strada, ribaltandosi; trasportato presso l’ospedale di Campobasso, il predetto veniva sottoposto all’esame alcolemico dal quale risultava un tasso di 1,90 grammi per litro di sangue. Il veicolo veniva sottoposto a sequestro e la patente ritirata. A Termoli i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia hanno: controllato due rumeni di 22 e 21 anni, già censiti e residenti a Francavilla al Mare (CH) e Ortanova (FG) i quali, non essendo in grado di fornire valide giustificazioni circa la loro presenza nel centro adriatico, venivano segnalati alla Questura di Campobasso per l’eventuale emissione del foglio di via obbligatorio con inibizione al ritorno in Termoli; denunciato tre minori termolesi, resisi responsabili di furto perpetrato all’interno di un bar sito in quella via Madonna delle Grazie.

2 aprile 2012 0

Petrarcone: “Il Tribunale non può essere ridimensionato da una logica ragionieristica”

Di redazionecassino1

“In qualità di sindaco di Cassino e di presidente della Consulta del Lazio Meridionale ho deciso di convocare i sindaci del territorio per affrontare, nel corso della riunione che avrà luogo mercoledì 11 aprile presso la Sala Restagno del Municipio, la questione relativa al Tribunale cittadino. È un passo, questo, che segue la mozione a difesa del nostro tribunale che questa l’intero Consiglio Comunale ha votato, con grande senso di responsabilità, all’unanimità nel corso di una seduta dell’assise civica. Non possiamo assolutamente permettere che in una visione soltanto ragionieristica, il Tribunale di Cassino, che è patrimonio di tutto il territorio, venga ridimensionato. Cassino è sede di Corte d’Assise ed ha un Foro con oltre 800 avvocati ed un numero considerevole di praticanti. Senza tralasciare che il Tribunale è un vero e proprio fiore all’occhiello della nostra città, essendo collocato in una posizione geograficamente strategica, a metà strada tra Roma e Napoli, in un territorio che comprende quasi 60 Comuni, di cui 5 campani, per un bacino di utenza di circa 300.000 abitanti. È evidente, quindi, che la soppressione del Tribunale di Cassino comporterebbe disagi sia per gli addetti ai lavori che per l’utenza. Per queste ragioni, sono convinto che sia nostro dovere di Amministratori e di cittadini riunirci in assemblea, così come avvenuto sia per le questioni relative alla sanità nel nostro territorio che per l’indotto Fiat, per stilare un documento unitario a difesa del nostro Tribunale.” A riferirlo in una nota il sindaco di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone.

2 aprile 2012 0

Basket C Regionale: Petriana più motivata sconfigge la Virtus Frusino (69-74) in casa

Di redazionecassino1

Alla vigilia della gara, in sede di presentazione, si era detto che in gare di questo genere a fare la differenza sarebbero state le motivazioni, e alla fine questa si è dimostrata la verità. Nella penultima giornata della regular season, infatti, una Virtus Frusino ormai sicura del primo posto in graduatoria, è stata superata di fronte al proprio pubblico della Petriana con il punteggio di 69-74. Una sconfitta meritata, contro una squadra che con questa vittoria conquista la certezza matematica della partecipazione ai play off. In casa Virtus, oltretutto, coach Efficace decide di dare un turno di riposo al capocannoniere del girone B Goran Bjelic, e questa mancanza in campo certamente si è notata.  Certo, i frusinati hanno lottato cercando di onorare il campo nel migliore dei modi, ma soprattutto nel finale di match si è notato un fisiologico calo di tensione.

La gara rimane equilibrata per i primi trenta minuti. A cavallo tra la fine del terzo e l’inizio dell’ultimo quarto, il Credito Artigiano Virtus Frusino sembra poter scappare, ma la Petriana rimane concentrata riuscendo a piazzare il break decisivo e a mantenere poi il gap fino alla sirena finale.  In casa Virtus, e questa si conferma come una nota lieta, arrivano punti da tutti i componenti della squadra, a dimostrazione di come la formazione di coach Antonio Efficace sia arrivata alla fase finale di stagione con grandissima consapevolezza nei propri mezzi. Sicuramente, però, la mancanza sotto canestro di Bjelic è un lusso che non ci si può concedere. In casa Petriana, assente Forti, solida partita del solito Coltellacci, con coach Pazzi che ha potuto poi contare sulla ottima prova del giovane Lombardi.  A fine gara coach Antonio Efficace non ha potuto che fare i complimenti agli avversari: “La Petriana è scesa in campo più motivata di noi e ha meritato di vincere la partita”.

L’ultima fatica del girone di ritorno, la tredicesima, si giocherà in un turno infrasettimanale prima della sosta pasquale, con la Virtus che chiuderà la stagione regolare a Roma contro la Fortitudo Roma.

Credito Artigiano Virtus Frusino: Briglianti 11, Marini, Botticelli 5, Fiorini G. 14, Rocchi 12, Fiorini M. 14, Quaresima 3, Maiuri 10, La Marra. Coach: Efficace

Petriana: Piazza, Martongelli 2, Fiori 8, Forgione 4, Fioravanti 1, Focardi 2, Coltellacci 26, Lombardi 14, Nero 15, Arena 2. Coach: Pazzi

Parziali: 20-22, 36-34(16-12),53-48(17-14), 69-74(16-26)