Eroina a Lanciano, nell’operazione di ieri coinvolti anche giovanissimi assuntori

17 aprile 2012 0 Di redazione

Lo spaccio della droga a Lanciano resta una fiorente attività e lo hanno disostrato le indagini svolte dai carabinieri della compagnia comandata dl capitano Massimo Capobianco che nel giro di due settimane hanno avuto riscontro su circa 25 episodi di spaccio effettuati dai quattro arrestati ieri su ordinanza del Gip. Giovanni Marchionno, 33 anni, Nicola Fresco, 35, Rossano Rosato, 42, e Giuseppe Montano, 39, tutti di Lanciano, mantenevano aperto un capillare canale di rifornimento di eroina per i consumatori finali. Anche loro, i clienti, sono rimasti coinvolti nell’indagine per aver acquistato eroina. Sarebbero una dozzina tra cui anche giovanissimi, che saranno segnalati quali assuntori di stupefacenti. Eroina, dunque, la droga di cui, probabilmente, erano dipendenti i ladri che sul finire della scorsa settimana, hanno fatto visita all’asilo di Villa Gaeta, rubando, oltre al monitor di un computer e al fondocassa di circa 70 euro, anche i cucchiaini dei bambini che i ladri useranno, probabilmente, per sciogliere la droga.