Imu e benzina tra gli incubi degli italiani, tre rate per la prima e possibili rincari per la seconda

14 aprile 2012 0 Di redazione

Imu e accise sulla benzina fanno tremare gli italiani che sempre più si sentono alleggeriti nelle tasche. Lo spauracchio della tassa sulla casa comincia a prendere forma e il Governo promette una dilazione in tre rate , la prima da pagare già a Giugno. E’ bagarre per stabilire come considerare prima e seconda casa. C’è chi, obbligato dal lavoro o dalla salute, ha dovuto cambiare residenza e lasciare la propria abitazione per andare a vivere altrove magari pagando un affitto. Le accise sui carburanti, che già sfiorano la cifra record dei due euro a litro, restano la tassa di emergenza che potrà essere aumentata fino a cinque centesimi al litro per supportare gli interventi in gravi crisi e; con la fortuna degli italiani in questi ultimi anni, sarà difficile risparmiare quei 5 centesimi. Intanto le aziende arrancano, i posti di lavoro si perdono e i lavoratori e poi gli esodati, coloro che hanno accettato una buonuscita per lasciare il lavoro e agganciarsi alla pensione, ma che si ritrovano con i termini del sussidio spostati in avanti di anni. Insomma, anche il più ottimista si sta chiedendo se, finalmente, abbiamo toccato il fondo o se si dovrà continuare ancora a scendere.
Er. Amedei