Calcio a 5: Dopo il titolo provinciale ora alle ragazze del Cus-Cassino anche quello regionale

22 maggio 2012 0 Di redazionecassino1

Calcio a 5 Cus Cassino: il sogno si avvera. Le ragazze di mister Valente e Carmine Calce tornano vittoriose e conquistano, dopo il prestigioso titolo di campionesse provinciali, anche quello di campionesse regionali dei campionati calcio a 5.  Nelle fase finale svoltasi per l’occasione nella città di Alba Adriatica, hanno battuto le campionesse della provincia di Roma. Lo scorso week-end infatti, nella città della costa Adriatica si è svolta la seconda edizione di “Calcio senza Confini”, manifestazione calcistica laziale di gran rilievo. L’evento, promosso dal dipartimento settore calcio AICS in piena sinergia con il consorzio turistico Costa dei Parchi, ha registrato numeri da record, con oltre 1300 partecipanti, 84 squadre e 14 strutture alberghiere ospitanti oltre ai 60 addetti ai lavori. Durante questi tre giorni si sono disputate le finali provinciali e regionali, che hanno visto affrontarsi le migliori classificate delle rispettive province, dal calcio a 11 maschile, passando per le varie categorie, fino al calcio a 5 femminile, dove le nostre “cussine” hanno sbancato portandosi a casa tutti i trofei disponibili dopo un tour de force appassionante. Fischio d’inizio sabato mattina e subito in campo per le semifinali provinciali, gara in cui il Cus ha affrontato le ragazze di Bar Pegaso. Vittoria netta per 5 a 0, grazie ai gol di Russo (2), Di Carlo, Di Raimo e Soscia, con la quale guadagnano la finale disputatasi poi il pomeriggio dello stesso giorno.  A sorpresa le ragazze del Cassino hanno avuto come opposte contendenti al titolo le atlete di Stelle Monticane, squadra rivelazione. La partita, tirata dall’inizio alla fine, ha visto spuntarla per 2 a 1 il Cus Cassino, dimostrando la forza e lo spirito di gruppo che ha contraddistinto la squadra per tutto l’anno, permettendo essa di arrivare a queste finali da prima della classe. I gol, siglati entrambi da una splendida Russo dopo gli assist di Di Raimo e Di Carlo, le giocate di Mancini e le importanti parate di Fabiana Papa, permettono alle “cussine” di festeggiare nel migliore dei modi e di guadagnarsi la finale regionale. La finale si è disputata domenica contro la History Roma 3Z, per l’occasione al gran completo contro la rimaneggiata squadra del Cus (assenti il miglior portiere del campionato Claudia Monti e la velocissima laterale Jessica Zomparelli), che sotto la guida sapiente di Mister Valente non si scompone e vince per 4 a 2 rovesciando tutti i pronostici. Le ragazze, dalla prima all’ultima, giocano con il cuore ed è bene ricordarle tutte: oltre alle già citate Anna Di Raimo, Daniela Russo, Francesca Di Carlo, Roberta Soscia, Fabiana Papa, Mancini Giulia, danno un apporto decisivo anche il forte centrale difensivo Di Mambro Valentina e la giovanissima Noemi Amato.  La gara verrà aperta e chiusa dalle reti di Di Carlo; dopo il due a due raggiunto in extremis dalle romane, le frusinati trovano la forza in pochi minuti di andare sul 4 a 2 e portarsi a casa il titolo di Campionesse Regionali sotto gli applausi dei numerosi spettatori che assistevano all’evento. Durante la kermesse c’è stato anche il tempo per una selezione delle migliori giocatrici del campionato (tra le quali molte del Cus), guidata da mister Valente, di affrontare la rappresentativa dell’AC Milan calcio a 5 femminile, fresca neo-promossa in serie A. La gara, di prestigio notevole vista la presenza in campo di Antonella Carta (una delle miglior giocatrici di sempre, 120 presenze con la maglia della nazionale e un lunghissimo palmares), ha dato l’occasione alle ragazze di vivere un’esperienza unica e di rapportarsi con atlete professioniste e di spessore.  Il Cus Cassino riesce quindi a coronare il sogno di inizio campionato: l’anno prossimo cucirà sul petto, orgogliosamente e meritatamente, gli scudetti di campionesse provinciali e regionali, sperando di poter fare altrettanto con il titolo nazionale, il quale si assegnerà nel mese di settembre a Lignano Sabbiadoro (Udine) dove le ragazze saranno di nuovo pronte a dare battaglia. Più che soddisfatto per il prestigioso risultato ottenuto, e fiducioso per la conquista anche del titolo nazionale, si dice il presidente del Centro Universitario Sportivo, professor Carmine Calce: «Le ragazze hanno dimostrato tutta la loro forza e il loro valore. Mister Valente è stato eccezionale. La squadra, a sei anni dalla nascita, non è più una cenerentola bensì la squadra leader del campionato. Ora guardiamo tutti con fiducia alle gare di settembre che assegneranno il titolo nazionale».