L’assessore Quadrini in visita all’Istituto Comprensivo, l’impegno è salvare la formazione della I^ classe di Vallerotonda

8 maggio 2012 0 Di redazionecassino1

Continua l’impegno preso dall’assessore alla Pubblica Istruzione Gianluca Quadrini nei confronti delle diverse realtà scolastiche della provincia.

Oggi, infatti, alle ore 11 l’assessore è arrivato al paese di Vallerotonda su invito del Vice Sindaco Assessore alla pubblica istruzione in occasione della recita di fine anno della scuola del paese ed alla presenza delle istituzioni locali ha visitato, su loro richiesta ed in primo luogo del Sindaco la sezione staccata di Vallerotonda dell’Istituto Comprensivo di San Elia, dove ad accoglierlo oltre al Sindaco c’era anche il Dirigente Scolastico e tutto il corpo insegnante.

In paese per espressa volontà dell’Assessore stesso di salvaguardare le piccole scuole dei piccoli comuni, si presenta ora l’annoso problema della formazione della prima classe ed insieme anche il problema dei fondi per la ristrutturazione, pertanto, dopo la bellissima recita presentata dai bambini, l’assessore provinciale si è intrattenuto con gli amministratori e la dirigenza della scuola proprio per discutere delle eventuali soluzioni da poter adottare per scongiurare i problemi di questa scuola:

“Come già in precedenza ho affermato – commenta l’assessore – il piano di dimensionamento scolastico di quest’anno è stato il più difficile degli ultimi 15 anni che l’Amministrazione  Provinciale si è trovato ad attuare e soprattutto mai tagli così drastici, sono stati molti i paletti fissati dalla recente legge finanziaria ma, la prima cosa di cui si è tenuto conto è stato e, continuerà ad essere,  il diritto allo studio dei nostri figli. L’Istituto Comprensivo di Vallerotonda sezione di San Elia è stato, insieme ad altri piccoli comuni, una delle realtà salvaguardate dall’accorpamento, non chiudendo lo stesso plesso e così ho fatto mantenendo integra l’Istituzione, questo è stato un grande primo risultato ed oggi sono qui per trovare insieme al Dirigente Scolastico ed alle Istituzioni locali una concreta soluzione riguardo l’organizzazione delle classi per nuovo anno scolastico.”

“Il problema che la scuola in questione, si trova ad affrontare è, infatti, la formazione della prima classe che è a rischio in considerazione del numero esiguo degli alunni. Per questi motivi ho voluto visitare personalmente la scuola per attuare tutte quelle soluzioni possibili a salvaguardia dell’istituzione e per discutere anche di possibili interventi per la ristrutturazione della stessa perché le condizioni sono un po’ particolari e si può fare di più. Mi attiverò con tutte le mie forze cercare di garantire che questi due problemi vengano risolti nei migliori dei modi e, nel farlo, non dimenticherò le esigenze di questi piccoli scolari che si stanno appena affacciando al mondo della scuola e le giuste premure dei loro genitori, io dico sempre che nella scuola i protagonisti sono e resteranno sempre i ragazzi” – conclude l’assessore”.