Scontrini fiscali, il 20% dei commercianti nel chietino non li fa

11 maggio 2012 0 Di redazione

Nella giornata di ieri, i militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Chieti, hanno intrapreso un vasto “Piano Coordinato di Controllo Economico del Territorio” nei principali comuni della provincia di Chieti.
In materia di emissione di SCONTRINI E RICEVUTE FISCALI sono stati eseguiti 103 controlli, che hanno portato alla constatazione di 31 violazioni per mancata o irregolare emissione di tali documenti fiscali, con una incidenza di irregolari di oltre il 31%.
Sia i soggetti controllati, che coloro a cui sono state contestate irregolarità di varia natura, risultano riconducibili alle molteplici categorie di esercenti che frequentano il tessuto economico-commerciale dei mercati rionali dei comuni di San salvo, Atessa, Ortona e Francavilla.
Tali irregolarità vanno ad aggiungersi alle 131 violazioni, su 673 controlli, in materia di scontrini e ricevute fiscali già individuate dalla Guardia di Finanza dall’inizio dell’anno con una incidenza di circa il 20%.