Droga: Abbruzzese “Bene la campagna di sensibilizzazione verso i giovani”

27 giugno 2012 0 Di redazionecassino1

“Trovo molto significativo lo slogan ‘Liberi da tutte le droghe, Liberi da tutte le mafie, chi compra droga finanzia le mafie, le loro violenze e il terrorismo’, voluto quest’anno in occasione della XXV giornata mondiale contro il consumo e il traffico di stupefacenti. Questi slogan, oggetto della campagna pubblicitaria voluta dal Dipartimento Politiche Antidroga, servono a sensibilizzare i nostri giovani a non fare uso di sostanze ma anche a permettere loro di comprendere che principi quali l’onestà e la coerenza dei propri comportamenti devono poter guidare la loro vita”. Lo ha dichiarato in una nota Mario Abbruzzese, presidente del Consiglio regionale del Lazio. “Le droghe – ha aggiunto Abbruzzese – sono da sempre una delle principali fonti di reddito della malavita. Dire no all’utilizzo di stupefacenti rappresenta quindi una risposta concreta contro la criminalità organizzata. Le giovani generazioni dovrebbero sempre tenere ben presente, soprattutto nel momento in cui qualcuno di loro fosse tentato di acquistare droga, che oltre a danneggiare se stessi arreca un danno alla società. Nonostante sembra sia aumentata la consapevolezza di volersi rivolgere a strutture specializzate per uscire dalla tossicodipendenza i dati di coloro che ne sono vittime è ancora molto elevato: sono circa 200 milioni le persone nel mondo che assumono droghe almeno una volta all’anno e 25 milioni coloro che sono considerati tossicodipendenti. Ogni anno 200.000 persone muoiono per malattie correlate all’uso di sostanze e i maggiori fruitori restano sempre i giovani, in forma pari a più del doppio di quello della popolazione generale e tre volte più elevato nel caso della cannabis. Bisogna non abbassare la guardia e fare sempre di più per fornire ai nostri ragazzi gli strumenti, le informazioni e le opportunità necessarie per vivere una vita sana ed appagante. In occasione di questa giornata – ha concluso Abbruzzese – vorrei fare un grande plauso a tutte quelle Associazioni e Onlus della nostra regione che quotidianamente si dedicano con grande attenzione e generosità al recupero dei giovani, permetto loro di uscire dal ‘tunnel’ e tornare così a credere nel futuro”.