Il sindaco di Cassino Petrarcone: “Udc fuori dalla maggioranza, decisione coerente ed inevitabile”

8 giugno 2012 0 Di admin

“Abbiamo dato seguito a quanto già affermato più volte, rimanendo coerenti con la decisione iniziale che questa maggioranza ha preso in merito alla questione Udc.” Queste le parole del sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, a margine della riunione che si è tenuta questa mattina negli uffici comunali alla presenza dei capigruppo di maggioranza e del capogruppo Udc Iris Volante. “Nel corso dell’incontro di oggi – ha spiegato il sindaco – abbiamo avuto modo di chiarire i motivi che hanno portato a questa inevitabile decisione. Da parte nostra c’è sempre stata massima disponibilità al confronto con tutti i rappresentanti in Consiglio Comunale del partito della Vela, a dimostrazione della nostra volontà di portare avanti un’azione di governo comune. Abbiamo sempre dimostrato aperuta verso un partito da tutti considerato parte integrante della maggioranza. Tuttavia la scelta infelice, fatta solo poche settimane fa dall’Udc, di convocare una conferenza stampa, nel corso della quale non sono mancati attacchi verso la mia persona e nei riguardi dell’intera amministrazione, non poteva passare inosservata. Come conseguenza, quindi, siamo giunti ad una decisione che, per quanto forte, si è resa inevitabile nei confronti di chi ha dimostrato, ed il caso Giannandrea ne è l’esempio più evidente, di voler minare gli equilibri all’interno delle forze di maggioranza. Ci tengo a sottolineare che la decisione, maturata in modo unanime, riguarda strettamente il profilo politico. I rapporti personali e la sitma professionale, come ribadito anche dai capigruppo di maggioranza questa mattina, non vengono minimamente messi in discussione. Anzi, siamo convinti che sarà possibile continuare ad avere, seppure da posizioni diverse, un confronto sereno con l’Udc, soprattutto su temi importanti che riguardano la nostra città. Siamo in un momento difficile in cui è necessario il contributo di tutti ed è per questo motivo che lunedì 8 giugno ho convocato anche l’opposizione per condividere scelte importanti e fondamentali per il futuro di Cassino come quelle che riguardano il bilancio.”