Sanità; Montino (Pd): “Polverini ha già desertificato il Lazio. Tagliare ancora non è possibile”

6 luglio 2012 0 Di redazionecassino1

E’ stupefacente scoprire la presidente Polverini, che oggi assume questo atteggiamento barricadero contro la presunta possibilità del taglio di mille posti letto nella regione lazio, sia la stessa che ha chiuso 24 ospedali e tagliato 2900 posti letto senza battere ciglio e ubbidendo al diktat del governo Berlusconi. Insieme a lei accettarono gli ordini del capo, a danno dei cittadini del Lazio, tutti quegli esponenti locali che oggi fanno quadrato intorno all’indignazione mediatica della Presidente. Oggi, sempre la Polverini, scopre che il sistema sanitario della nostra regione non può reggere questi tagli: è vero. Ma non può reggerli proprio in virtù dei tagli già fatti da lei e dalla sua giunta. Oggi dovrebbe andare a spiegare ai cittadini di Pontecorvo e Acquapendente, solo per fare qualche esempio, che non si possono tagliare gli ospedali. Il disavanzo della Regione Lazio è ancora oggi il 60% del disavanzo sanitario di tutte le regioni italiane. Per capire quanto Polverini non sia credibile nelle sue esternazioni di oggi, bisognerebbe rivedere cosa disse nel confronto su Rai 3 in occasione della sua campagna elettorale: un filmato facilmente reperibile in rete, che dice molto sull’attendibilità della Presidente. Polverini ha una sola cosa da fare: venire a riferire in Consiglio, come chiediamo da un anno.